gpt skin_web-bellezza-0
gpt strip1_generica-bellezza
gpt strip1_gpt-bellezza-0
1 5

I trucchi per essere fotogenici, dalle foto di laurea ad Instagram

/pictures/2017/06/20/i-trucchi-per-essere-fotogenici-2429032768[3873]x[1616]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-bellezza

Avete il terrore ogni volta che un amico tira fuori la macchina fotografica o lo smartphone per farvi una foto? Se vi sembra di venire sempre male in foto ecco tanti consigli utili per diventare fotogenici

Trucchi per essere fotogenici

A tutti piace conservare fotografie che ci rendano giustizia, ma non sempre è così facile assicurarsele. Essere fotogenici o meno sembra quasi una dote innata: ci sono persone che riescono a dare il meglio in fotografia anche se non hanno nessuna esperienza in tal senso, altre che pur impegnandosi risultano sempre diversi gradini sotto rispetto alla propria immagine reale. Se facciamo parte della seconda categoria, non disperiamo! Non c'è bisogno di iscriversi a un corso per aspiranti modelle per sperare di venire decentemente nelle fotografie della laurea; basta mettere in pratica alcune regole di base. E se anche quando si tratta di usare lo smartphone tra selfie e foto posate, non vi sentite mai a vostro agio, ecco qualche consiglio per voi

Instagram cliché, cosa va di moda quest'estate su Instagram

Rilassarsi e sorridere

In genere le persone poco fotogeniche davanti all'obbiettivo tendono a non sorridere perché in questo modo vengono fuori mille rughette e muscoli facciali del tutto antiestetici. Questo succede perché il nostro sorriso non è rilassato; sciogliere la tensione è la prima regola chiave per essere fotogenici - non a caso le nostre foto migliori sono quelle non in posa. Facciamo un respiro profondo ed espiriamo lentamente. Non imponiamoci un'espressione particolare, se abbiamo voglia di sorridere bene, altrimenti restiamo pure seri, basta essere naturali ed esprimere l'emozione spontanea che quel momento ci suggerisce: il sorriso forzato è forse l'espressione più infelice e più frequente nelle foto di chi non è fotogenico. Se non riusciamo a concentrarci, pensiamo al nostro amore, a una persona speciale, a un evento piacevole o divertente della nostra vita. Il volto rifletterà il pensiero e il risultato sarà un'espressione serena e genuina.

Celebrities e fashion blogger in bikini su Instagram

Pensare a qualcosa di bello

Non tutti siamo capaci di sorridere a comando, ma i nostri occhi possono dire molto delle nostre emozioni e quando pensiamo a qualcosa di bello, fateci caso, si illuminano. Quindi, uno dei primi segreti è sorridere con gli occhi: pensiamo a un nostro progetto che ci riempie di entusiasmo, o immaginiamo che dietro la fotocamera ci sia la persona di cui siamo innamorati; gli occhi "sorrideranno" e diventeranno più grandi e intensi.

Inclinare il viso leggermente verso l'alto

La fotocamera va posizionata appena sopra il livello degli occhi e il viso va voltato leggermente verso l'alto. Questo escamotage ha un duplice vantaggio: crea una sensazione positiva ed evita la comparsa del doppio mento, cosa che può succedere anche a una persona magra in certe condizioni di illuminazione. Inoltre, fa sì che non si creino delle antiestetiche ombre sotto il collo o sul naso. Ovviamente scegliere una zona ben illuminata e non dare le spalle alla luce è il primo passo per una foto ben fatta. 


La posizione del corpo

Se ci stanno scattando una foto in piedi, non stiamo mai diritti di fronte alla telecamera, ma voltiamo sempre il corpo con una leggera angolazione; questo trucco aggiunge fascino alla silhouette e riduce i rischio degli occhi rossi. I piedi non vanno mai esattamente sullo stesso asse ma uno deve essere leggermente più avanti dell'altro. È inoltre importante determinare qual è la nostra migliore angolazione; per capirlo possiamo fare un po' di prove con una macchina digitale e scoprire il profilo migliore. Se il nostro problema è la pancia, usiamo un accessorio per coprirla leggermente, e far sì che il punto vita di profilo sfrutti la naturale linea ad S delle curve femminili. Possiamo ad esempio usare un pareo se siamo al mare o una borsa a tracolla se siamo in città, non coprite totalmente la pancia, ma solo metà, per un effetto più naturale, ovviamente con disinvoltura, chi guarda la foto non deve capire il vostro "trucchetto".


Il portamento

E' molto importante fare attenzione alla postura, che deve essere eretta e fiera e non "ingobbita" dal disagio di trovarsi di fronte all'obbiettivo. Petto in fuori e pancia indietro, datevi slancio, pensate (e cercate di crederci almeno per qualche secondo) di essere i più belli del Pianeta, mentire a se stessi ogni tanto è necessario. Vedrete la differenza nelle foto, del resto conoscerete anche voi qualcuno che dal vivo non è un granché ma in foto viene benissimo, complice un atteggiamento baldanzoso. Essere sicuri di se stessi è sicuramente il primo passo verso una bella foto.

Abiti e makeup

Studiamo i nostri abiti e il make-up sulla base dei colori che ci donano di più, ma anche dell'ambientazione delle foto e del tipo di illuminazione. Se è un servizio all'aperto e al sole, ad esempio, è meglio evitare colori vivaci che riflettono troppo la luce. Rossetti arancioni o tendenti al viola possono far sembrare i denti più gialli. Il rossetto rosso ad esempio, darà sicuramente una marcia in più al nostro viso, illuminandolo, stesso discorso per il trucco occhi, un po' di mascara e una linea di eyeliner delineano lo sguardo dando maggiore definizione allo sguardo. Scegliamo vestiti particolari, colorati o a tinta unita in base al vostro stile, l'importante e che vi stiano bene e esaltino il vostro fisico.

Selfie, istruzioni per l'uso

Kim Kardashian è la regina del selfie perfetto e guardare il suo profilo Instagram. Il segreto delle sue foto? Sicuramente la luce giusta e il make-up perfetto. Il contouring è divenuto famoso proprio perché nella fotografia di moda professionale è usato per creare le giuste luci ed ombre e valorizzare i volti. In commercio sono stati creati tantissimi kit make-up per il contouring, ma non sempre è facile ottenere l'effetto wowo alla Kim Kardashian. In realtà, il selfie giusto è in primis una questione di luce, meglio se diffusa e naturale, poi tenete il mento leggermente in alto e sorridete con gli occhi, senza esagerare per evitare che si creino le antiestetiche zampe di gallina. Vietato fare strani versi con le labbra, meglio un sorriso naturale accennato. Fate un po' di pratica e vedrete che riuscirete anche voi ad ottenere dei buoni risultati.

 

gpt native-bottom-foglia-bellezza
gpt inread-bellezza-0
gpt skin_mobile-bellezza-0