gpt skin_web-casa-0
gpt strip1_generica-casa
gpt strip1_gpt-casa-0
1 5

Come vivere in 40 metri quadri

/pictures/2017/06/19/come-vivere-in-40-metri-quadri-3780461782[5564]x[2323]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-casa

Come arredare un monolocale o mini appartamento di 40 mq, tante idee di arredo per sfruttare al meglio gli spazi e far entrare tutto con stile

Come vivere in 40 metri quadri

Può sembrare uno spazio piccolo, parlando di monolocale ma se valutiamo attentamente la superficie, ci accorgiamo che 40 mq sono più . Non solo. Se arredato e organizzato in maniera funzionale potrebbe essere davvero spettacolare! Prima di tutto, dovremo prendere in considerazione il nostro desiderio di tipologia spaziale: open space o spazi separati? In secondo luogo, valutare attentamente le scelte cromatiche, dopo di che passare alla scelta dell'arredamento più idoneo: mobili minimal ed essenziali, oppure in alcuni casi, anche pratici arredi a scomparsa. Ecco qualche consiglio.

Come arredare un bagno piccolo

Come organizzare un monolocale di 40 mq

In un monolocale è possibile vivere lo spazio totalmente aperto, oppure creare ambienti distinti ma non chiusi, separati magari utilizzando pezzi di arredamento oppure divisori mobili. Senza dubbio l’apertura totale permetterà di percepire lo spazio in maniera molto più gradevole e ampia ma per chi lo desidera, la possibilità è di suddividere zona giorno e zona notte utilizzando magari un mobile bifacciale, come una libreria o un semiaperto anche a tutt’altezza.

In questo modo, avremo la privacy di un ambiente giorno e uno spazio notte, dove magari potremo trasformare il letto in divano, durante la giornata per ottenere un piccolo spazio soggiorno.

I colori e le scelte cromatiche per l'arredo del mini appartamento

Se vogliamo mantenere nel nostro monolocale un ambiente totalmente aperto ma al tempo stesso abbiamo piacere di rendere personale e suddividere gli spazi abitativi senza strutture fisse né arredamento, possiamo pensare di utilizzare i colori per attribuire diverse funzioni ai diversi punti della casa. La colorimetria definisce al meglio le scelte cromatiche attribuendo alla zona giorno una vasta scelta di cromie e gradazioni tonali, nel range dei gialli e rossi mantenendosi in ogni caso sui colori caldi stimolanti e attivatori per migliorare attenzione e voglia di fare durante la giornata.

Per quanto riguarda la zona notte, possiamo scegliere tra toni pastello e cromie fredde rilassanti e pacate, come un verde, un azzurro, un blu o toni tenui e neutri, che si adattano perfettamente anche per la zona giorno, di grigi e tortora. Definendo ogni spazio con un differente colore, avremo una diversa percezione degli ambienti rispetto a un bianco totale, senza chiudere né opprimere anzi, rendendo particolare e immediatamente riconoscibili le diverse aree di casa. Ricordiamoci però che i colori chiari permettono una percezione più ampia dello spazio mentre gli scuri rimpiccioliscono di molto gli ambienti.

Scegliere gli arredi e mobili giusti per una casa di 40 mq

In un monolocale è importantissimo valorizzare e rendere funzionale al massimo lo spazio a disposizione senza sprecare nemmeno un centimetro. A questo proposito, è bene valutare l’inserimento di eventuali arredi studiati e progettati appositamente, mobili su misura o mobili a scomparsa. Vediamo insieme alcune possibilità.

Generalmente, è possibile strutturare la zona notte in due differenti modi: letto a scomparsa o divano letto. In questo modo potremo avere la zona notte trasformabile all’occorrenza in pratico e funzionale spazio soggiorno, comodo e ampio senza togliere un centimetro all’utilità dell’ambiente. Il letto a scomparsa è la soluzione più pratica per chi desiderasse avere più soluzioni notte che poi si possano ritirare in apposite pareti.

La possibilità di scelta varia in base alla tipologia di letto e dimensione: in ogni caso il letto è a ribalta da una parete fittizia, in genere un armadio da giorno, mobile soggiorno, libreria o parete attrezzata che lo accoglie dopo l’utilizzo, una volta chiuso e non più necessario. In alternativa, possiamo scegliere un divano letto. Molto utilizzati, pratici, funzionali e sempre più esteticamente gradevoli permettono un duplice utilizzo  di notte e di giorno, con pochi gesti.

Armadi divisori, librerie bifacciali e mobili bassi con doppia apertura, permetteranno di separare e rendere più intimi e riservati gli spazi senza creare differenti ambienti dal punto di vista formale e strutturale.

La cucina per il mini appartamento di 40 mq

Anche per la cucina, possiamo decidere se lasciare un mobile a vista oppure scegliere una soluzione a scomparsa. Nel primo caso, scegliamo un arredo che possa completare con stile lo spazio, anche durante l’utilizzo: lavabo rettangolare in materiale composito e fuochi in linea su piano in cristallo, preferibilmente neri in contrasto con il piano di lavoro bianco.

Scegliendo un arredo il più lineare possibile avremo un design e uno stile perfetto per un monolocale al top. Forme, dimensioni e linee renderanno massimo utilizzo con il minimo ingombro. Preferiamo colonne a tutta altezza in cui andremo a incassare forni e frigo, pensili preferibilmente il più profondi possibile per una massimizzazione dello spazio e grande contenimento. Se invece desideriamo una cucina a scomparsa possiamo puntare su una delle tantissime soluzioni con piani estraibili, lavabi e fuochi nascosti, oppure celate dietro a pannelli scorrevoli e pareti amovibili. Infine, scegliamo un tavolo in pvc oppure in cristallo trasparente (clear) per avere il massimo dello spazio anche dal punto di vista visivo e percettivo.

gpt native-bottom-foglia-casa
gpt inread-casa-0
gpt skin_mobile-casa-0