strip1-casa
1 5

Sei modi per riutilizzare un vaso in vetro

Non sapete più che farvene di un vecchio vaso in vetro? Vorreste buttarlo? Aspettate: guardate prima se una di queste idee potrebbe indurvi al riutilizzo!

adsense-foglia-300
a cura di Olivia Calo

Abbiamo un vaso, magari vecchio, magari in vetro, magari non adatto alle piante e ai fiori che già popolano la nostra casa. Non abbiamo però dove metterlo e in ogni caso è ormai un oggetto datato, che non vogliamo più utilizzare come vaso. Dunque? Dunque la sua prossima collocazione sarà la pattumiera.
Eppure un tarlo nel cervello ci indirizza insistentemente verso altri epiloghi: ogni storia, in fondo, deve avere il suo lieto fine, soprattutto quelle che riguardano la casa.

LEGGI ANCHE: ARREDARE CASA CON PRODOTTI BIO COMPATIBILI DA IDEARE-CASA.COM

E poi non ci riempiono le orecchie e il cervello ormai di parole come riciclo, riutilizzo, rispetto dell’ambiente, smaltimento dei rifiuti, etc etc (LEGGI)? Insomma, vorremmo contribuire alla salvezza del pianeta buttando via un oggetto che in fondo potrebbe avere ancora la sua utilità? Non sbarazziamocene, ma pensiamo a come trasformarlo in qualcos’altro. Anche Eraclito lo diceva: “panta rei”, tutto scorre, niente è sempre uguale a se stesso, tutto evolve e diventa qualcos’altro.

GUARDA LE FOTO: LAMPADE FAI DA TE

Eleggiamo il nostro vecchio vaso in vetro a baluardo e rappresentante della nostra filosofia ecologica di cambiamento e di riutilizzo, e mettiamoci all’opera per trasformarlo in qualcos’altro di utile, divertente, spiritoso, in ogni caso piacevole. La prima idea per riutilizzare il nostro vaso in vetro è quella di trasformarlo in un fermalibro originale e in qualche modo scultoreo: riempiamolo di sassi, palline colorate, conchiglie, sabbia colorata o di qualunque altro elemento decorativo che nel contempo ne aumenti il peso e sistemiamolo in libreria, in modo che possa sorreggere i nostri preziosi libri.

La seconda idea è davvero molto originale: il nostro vecchio vaso in vetro potrebbe trasformarsi infatti in un singolare portafoto. Innanzitutto occorre prendere le misure interne del vaso per poterlo rivestire (sempre internamente) con carta; su questa carta possiamo disegnare, stampare un motivo, un colore o una decorazione che andrà ad “incorniciare” le nostre foto; incollare queste ultime al nostro capolavoro di carta e applicarlo all’interno del vaso.

LEGGI ANCHE: 10  MODI PER RENDERE LA TUA CASA PIU' COOL


La terza idea invece è semplicissima ma al contempo utilissima: il nostro vaso in vetro può infatti fungere da portaposate in cucina, soprattutto per gli utensili più lunghi se si tratta di un vaso alto.
La quarta idea è particolare: il vecchio vaso in vetro potrebbe infatti essere trasformato in uno stand per torte, che necessitano di una bella presentazione anche a livello estetico sulla tavola. Capovolgiamo il vaso e fissiamo col nastro biadesivo al suo fondo un piattino da dessert. Su quest’ultimo finirà la nostra bella torta.

La quinta idea è bizzarra ma carina: utilizzare il vecchio vaso di vetro come “display”, cioè come contenitore per mostrare piccoli oggetti artistici, da posizionare su mensole, scaffali, librerie, etc. Un pezzo di corallo, una conchiglia particolarmente bella, un oggetto caro e rappresentativo di qualche episodio importante della nostra vita che vorremmo in qualche modo incorniciare. Basta metterlo al centro di un piattino e capovolgerci sopra il nostro vaso; il display sarà pronto e anche facile da spostare!

GUARDA LE FOTO: PEZZI DI DESIGN PER LA TUA CASA


Infine la sesta idea è la più classica: il vaso in vetro potrebbe essere recuperato e utilizzato infatti come centrotavola. Anche qui, come nel primo caso, basta riempirlo con qualcosa di decorativo: sabbia colorata, sassi, conchiglie, palline colorate, potpourri. Si tratta di un centrotavola anche facile da cambiare e da adattare ad accessori e decorazioni diverse con colori diversi: basta sostituire il contenuto del vaso e avremo ogni volta un centrotavola differente!

Fonte: Real Simple