gpt skin_web-casa-0
gpt strip1_generica-casa
gpt strip1_gpt-casa-0
1 5

Insetti in casa: come sconfiggere questi ospiti indesiderati

Blatte, formiche e farfalline della dispensa sono gli insetti che più di altri affliggono le nostre case. La loro presenza può dipendere da molti fattori ma tenerli lontani si può: ecco come

Come eliminare definitivamente gli insetti da casa

Gli insetti sono ospiti indesiderati che spesso trovano riparo a nostra insaputa in cucina, in bagno, sotto gli elettrodomestici o all'interno degli scaffali in cui teniamo gli alimenti. Alcuni appaiono solo d'estate - ad esempio le antipatiche farfalline che troviamo nella dispensa dentro pacchi di pasta, zucchero e quant'altro - mentre altri come le formiche o le blatte possono apparire in ogni momento.

Video tutorial: spray antizanzare fai da te

Come eliminare le blatte dalla tua casa

Le blatte sono insospettabili intrusi notturni che si spostano per la casa con il favore dell'oscurità facendo perdere ogni traccia durante il giorno. Per questo motivo, spesso non ci accorgiamo della loro presenza fino a quando non hanno infestato tutta la casa. Questi insetti si annidano soprattutto nel bagno e nella cucina, in luoghi, insomma, dove possono reperire facilmente acqua e cibo. Si nascondono sotto gli elettrodomestici - ottimi nascondigli nonchè fonti calore- ma non disdegnano neanche contatori, umidificatori, tv. Come scovarle? Accendendo in piena notte la luce in cucina, ad esempio, le vedrete correre verso i loro nascondigli, ed è lì che dovrete intervenire con trappole, spray e polveri specifiche.

Tutti i rimedi contro le zanzare

Nell'intento di trovare la soluzione a questo problema vi potrà capitare di leggere che "è necessario eliminare le fonti da cui si alimentano", ma come si fa a svuotare una cucina di tutti gli alimenti che contiene? Soprattutto non sarebbe una soluzione definitiva perchè tornerebbero una volta rimesso tutto a posto o, peggio, nel momento in cui le uova deposte chissà dove (ad esempio nel robot da cucina!) si dovessero schiudere. L'alternativa è utilizzare una polvere insetticida ad hoc sotto gli elettrodomestici o -per chi ha una cucina componibile- nello spazio tra la cucina ed il pavimento che generalmente è coperto da un battiscopa: quello spazio è il paradiso delle blatte, dove si rifugiano o dove, comunque, prima o poi passeranno. Una volta al mese togliere il battiscopa e pulire: nel raccoglitore, oltre alla polevere insetticida residua, troverete blatte (morte) di tutte le dimensioni. Lavate bene e mettete nuovamente la polvere insetticida. A lungo andare ne troverete sempre meno ma è meglio non abbassare mai la guardia e lasciare sempre un po' di polvere nei punti strategici. In commercio troverete: gel, polvere, trappole.

Video tutorial: stick dopo puntura fai da te

Come eliminare farfalline degli alimenti dalla cucina

Lo scotto da pagare per l'arrivo della bella stagione sono le fastidiosissime farfalline che compaiono all'improvviso nelle nostre dispense, escono in nugoli ogni volta che tentiamo di prendere un biscotto dalla dispensa, si annidano sul soffitto e si riproducono a più non posso. La presenza di parassiti nelle scorte alimentari non sta obbligatoriamente ad indicare una carenza igienica in casa; molto spesso le larve di questi animali sono già presenti nelle confezioni dei prodotti che acquistiamo e con il caldo non fanno che svilupparsi

Per prevenire o contrastare questo antipatico problema domestico è necessario acquistare merce di buona qualità. Segnali relativi alla presenza di parassiti sono costituiti da filamenti di ragnatela, alimenti con dei grumi, piccoli fori nella confezione e anche tracce di escrementi e di altre impurità. E' importante conservare alimenti come i cereali, la farina, la pasta e la frutta secca in contenitori a chiusura ermetica, perché i parassiti mangiano anche le confezioni. Per tenere lontane le tarme dalle scorte si possono depositare nell'armadio piccoli resti di stoffa imbevuti di olio di lavanda o foglie di noce avvolte in carta pergamena. Non lasciare in giro resti di alimenti in confezioni aperte né briciole, perché attirano i parassiti.

Se l'infestazione è in corso chiudete subito in un sacchetto di plastica gli alimenti infestati e gettateli via per evitare un'ulteriore infestazione di parassiti. Successivamente lavate gli armadi con acqua e aceto per eliminare le uova che potrebbero schiudersi e provocare una nuova infestazione.
Per prevenire e contrastare il problema sono utili le strisce adesive che si attaccano all'interno dei mobili e attirano gli sgradevoli insetti.

Come eliminare le formiche in casa

Neanche le laboriose formiche riescono ad aaccattivarsi le nostre simpatie quando le troviamo in fila indiana sui pavimenti di casa nostra. In questo caso ci sono più modi di intervento e non sempre questi prevedono la loro soppressione fisica. Alcuni metodi "della nonna", infatti, riescono a tenerle lontane senza l'impiego di sostanze chimiche che sopprimono loro ma non fanno neanche troppo bene a noi.

Tra le sostanze in grado di infastidire - e quindi allontanare - le formiche ci sono il borotalco da spargere sull'itinerario delle formiche, il sale fino, i chiodi di garofano oppure i fondi di caffè: in entrambi i casi le formiche non si faranno più vedere. In alternativa in commercio ci sono trappole, spray e polveri chimiche a volontà ma prima di ricorrere a loro utilizzo è sempre meglio mettere prima alla prova i rimedi naturali

Video tutorial: pomata alla calendula fai da te

Sistemi di repulsione per insetti

  • ZANZARIERE -  innanzitutto, barriere fisiche il più possibile, via libera alle zanzariere. Si in assoluto all’installazione di questi elementi protettori che ci ripareranno e tuteleranno  per lo più da zanzare, ragni, mosche, vespe e calabroni, purtroppo molto in aumento negli ultimi anni!
  • POLVERI REPELLENTI -  esistono delle polveri bianche che allontanano gli insetti. Non sarà di grande impatto estetico  ma sicuramente potranno darci una mano se sparse vicino ai muri di casa per tenere alla larga questi assalitori fastidiosi e impertinenti. Verde e piante: esistono piante come il geranio, la cedrina, più comunemente chiamata limonina, ed altre sgraditissime agli insetti. Posizioniamo queste piante dalla grande grazia lungo il perimetro di casa, in modo da rendere molto piacevole l’aspetto esterno, e gradevole anche la permanenza, in quanto la loro presenza scoraggia quella degli insetti.

Piccole attenzioni in casa per sconfiggere gli insetti

  • CONTENITORI PER ALIMENTI - in casa, soprattutto all’interno della cucina, è bene evitare di lasciare in giro alimenti aperti, come biscotti, pane e farine. La soluzione migliore sarebbe inserire all’interno dei mobili e della dispensa, dei contenitori trasparenti richiudibili con coperchio, in cui sia possibile vederne dall’esterno il contenuto. In questo modo, anche se ci fossero piccole briciole o polveri di farine, resterebbero comunque chiuse e meno accessibile a qualunque tipo di insetto. L’ideale sarebbe comunque sempre evitare pacchetti aperti e cibi che attirino i fastidiosi nemici.
  • ASPIRARE - altro piccolo gesto da compiere tutti i giorni, passare l’aspirapolvere. In questo modo si elimina ogni resto di cibo che li possa attirare all’interno di casa, come piccole briciole invisibili all’occhio. Gocce o macchie sul pavimento: puliamo subito anche solo con un panno eventuali macchie e gocce zuccherine dalle piastrelle, sono come calamite per formiche e piccoli insetti corazzati.
  • SPOSTARE SPESSO I MOBILI - durante le pulizie domestiche, spostiamo sempre i mobili, per lo meno il più possibile. Questa pratica poco dispendiosa per noi, causerà molto fastidio ad eventuali insetti che si vogliano annidare, e potremo in questo modo scovarli ed eliminarli. Inoltre, così facendo, non avranno nemmeno il tempo di trovare uno spazio tranquillo adatto a loro, e saranno scoraggiati alla permanenza all’interno.
  • RAGNATELE - anche se molto piccine e quasi invisibile, cerchiamo di eliminarle alla prima vista. Rifare una ragnatela da capo per un nuovo inquilino significherà non implementare di dimensioni una già esistente, e quindi la casa resterà libera più a lungo.
  • TAZZE E BICCHIERI - quando usiamo piatti, bicchieri, tazze e quant’altro, diamogli subito una sciacquata e riponiamoli in lavastoviglie, ben chiusa. Lasciati nel lavandino, con il caldo aumenteranno la probabilità di incentivare l’ingresso di insetti difficili poi da eliminare, soprattutto dalla cucina.

Iinsetti in casa: come eliminarli dalla cucina?

Il luogo più duro e difficile per la eliminazione degli insetti fastidiosi come soprattutto le formiche, è la cucina. Creano lunghe file e colonie capaci di insidiarsi in buchini inesistenti ed arrivare dappertutto, anche nei luoghi più riparati. Cerchiamo quindi di evitare che questo accada!
Nel caso fossimo già invasi dalle formiche, esistono sistemi per eliminarle definitivamente: partiamo dai più naturali fino ad arrivare ai più chimici.

  • ACETO - odore e sapore non gradito alle nostre nemiche. Cospargiamo con un filo di aceto la colonia e la lunga fila. Se siamo fortunati avremo la vittoria in tasca. Ricordiamoci di pulire poi per bene in quanto l’aceto dopo un po’ marcisce, dando sgradevole odore.
  • CANDEGGINA - se abbiamo fallito con l’aceto, imbeviamo uno scottex di candeggina pura, e posizioniamolo sotto i mobili della cucina, al di là dello zoccolino. L’emanazione di vapori dovrebbe eliminare del tutto il nostro disagio. Laviamo accuratamente di giorno in giorno sempre con la stessa soluzione, un po’ meno diluita fino a che non avremo più sotto gli occhi alcuna formica zampettante.
  • CASETTE -  abbiamo fallito con tutti e due i rimedi su preposti? Bene, è l’ora di andare ad acquistare delle casette per formiche. Dalle sembianze di piccoli igloo ci libereranno dalle nostre sgradite coinquiline. Posizioneremo una casetta ogni 3-4 mq della stanza, rigorosamente vicino al muro, sotto un mobile e sul percorso delle formiche. I piccoli insetti vi cammineranno dentro, attirati, e nel momento in cui ne usciranno avvelenati, tornando alla colonia saranno loro stessi a sterminarla. La durata della casetta è di 3 mesi circa, dopodiché andranno sostituite.
gpt native-bottom-foglia-casa
gpt inread-casa-0
gpt skin_mobile-casa-0