NAVIGA IL SITO

Fotografare le proprie creazioni artigianali

Siete creative? Volete far conoscere le vostre creazioni? Una bella foto può valorizzare i vostri oggetti, soprattutto se volete provare a venderli o per pubblicarle sul vostro blog. Ma fotografare i gioielli non è affatto scontato, ecco alcuni consigli da tenere sempre in considerazione.

Gioielli

Tutte le foto < 1 >

Vedi foto di: Gioielli

    Bracciale rigido
    jessica rattini
    Illuminazione
    Per avere un’illuminazione perfetta dovete fare in modo se possibile che la luce provenga da punti di vista diversi, ma soprattutto non deve mai essere diretta dallo stesso lato da cui scattate a foto. L’ideale è usare come sfondo un cartoncino in modo che si crei un contrasto con il soggetto. Ricordate che gli sfondi chiari aumenteranno la diffusione e renderanno l’immagine più morbida.

    Usate il bianco e in generale tutti i toni del grigio del nero. Se ci riuscite, potreste illuminare il fondo, non preoccupatevi sarà completamente bianco nell’immagine e isolerà il soggetto senza bisogno di ricorrere a Photoshop. Anche il treppiede più economico produce una grande differenza nella qualità dell'immagine, meglio se professionale, ma per ridurre di molto il mosso potete usare la funzione dell’autoscatto. Prima di iniziare a fotografare pulitelo per bene e cercate le posizioni in cui può tenersi in equilibrio e cercate la prospettiva giusta. Se non fosse possibile tenerlo in equilibrio bisogna fissarlo su di un sostegno e tenete presente che qualsiasi sostegno utilizziate, sarà visibile.

    Alle volte, specialmente fotografando oggetti specchiati, le luci possono creare fastidiosi riflessi. Una soluzione più costosa ma molto utile è la softbox, un cubo in materiale traslucido aperto su un lato da dove poter inquadrare l’oggetto. La luce filtra attraverso il cubo e viene diffusa.  Costo tra i 10 e i 40 Euro a seconda di dimensioni e modello. 

    Inquadratura
    Osservate bene l’immagine nello schermo della vostra macchina fotografica e cercate di occupare il più possibile l'inquadratura. Ricordate: un’immagine viene "percepita" in circa mezzo secondo, frazione di tempo in cui l'osservatore decide se concentrare la propria attenzione e iniziare a osservarla o ignorarla e passare ad altro.

    Per questo non deve essere troppo complicata, né confusa, bisognerebbe poter riconoscere il tipo e le caratteristiche del gioiello a prima vista. Il foro per il dito e il gambo negli anelli, oppure l'occhiello nei ciondoli, o ciò che fissa gli orecchini al lobo. Oppure bisogna dare una forma agli oggetti che non ce l'hanno perché adattarli al corpo: essere in coppia degli orecchini, a goccia rovesciata per le collane, a ellisse ai bracciali e orologi.

    Le foto più riuscite saranno quelle che riproducono l’oggetto come se fosse indossato. A questo proposito mentre il bracciale diritto è una posizione gradita a produttori e gioiellieri, che sono abituati a vederlo così negli espositori, le persone preferiscono di gran lunga vederlo chiuso attorno al polso o al collo. Le composizioni asimmetriche sono, in genere, meglio delle simmetriche, più banali, quindi cercate di fare delle fotografia da una posizione leggermente decentrato.

    Gioielli e pietre preziose
    Questo tipo di oggetti riflette la luce in maniera particolare e ogni tipologia di materiale presenta delle peculiarità. Platino, argento e oro bianco vanno fotografati con sfondi scuri o grigi, evitare gli sfondi chiari come il bianco. L’Oro giallo invece si viene molto bene sia su uno sfondo bianco sia nero. Diamanti e pietre hanno bisogno di un fascio di luce diretta in aggiunta per produrre i bagliori colorati.



    Caricamento in corso: attendere qualche istante...

    0
    Commenti

    Chiudi
    Aggiungi un commento a Fotografare le proprie creazioni artigianali...
    • * Nome:
    • Indirizzo E-Mail:
    • Notifica automatica:
    • Sito personale:
    • * Titolo:
    • * Avatar:
    • * Commento:
    • * Trascrivi questo codice:
    * campi obbligatori