strip1-ros
1 5

Come fotografare le tue ricette!

/pictures/20141003/fotografare-le-vostre-ricette-2113390561[5616]x[2341]780x325.jpeg

Sei una brava cuoca? Vuoi condividere i tuoi manicaretti con gli amici anche in foto? Ecco alcuni consigli per rendere bellissime le foto ai tuoi piatti!

adsense-foglia-300

Per fotografare al meglio le vostre ricette è consigliabile usare la luce naturale. Niente di meglio che la luce naturale di una finestra quindi, o meglio ancora un tavolo sistemato sul vostro terrazzo. L’illuminazione però potrebbe essere troppo forte, in questo caso quindi potreste filtrare la luce con un foglio bianco di carta, una tenda, ma anche della carta di forno può andare bene, questi accorgimenti vi permetteranno di diffondere meglio la luce e ammorbidire le eventuali ombre.  Se invece cercate una luce più calda e romantica potreste provare con delle candele

La preparazione

Se non avete la possibilità di fotografare di giorno procuratevi un treppiede da tavolo, di quelli piccoli che ormai si trovano dappertutto. Dimenticate il flash però, appiattisce l’immagine e potrebbe rendere i vostri piatti “freddissimi”. Quando si scattano foto al cibo, i toni del bianco sono spesso un problema. Le fotografie, infatti, possono diventare molto gialle con faretti o luci calde o blu nel caso di luci al neon. Molte digitali moderne però hanno la regolazione del bilanciamento del bianco o addirittura la funzione per fotografare gli alimenti



Cercate di rendere le vostre ricette più personali e intime, giocate sugli oggetti in secondo piano, una candela, una forchetta, un bicchiere o fate esperimenti con il fuoco tenendolo sul piatto attraverso lo zoom. Per avere l’effetto sfocato, dovete aprire il più possibile il diaframma. L’attenzione deve essere sempre concentrata sul cibo. Cercate di disporre i vostri piatti in un angolo della casa dove possono essere valorizzati, per lo sfondo è consigliabile qualcosa di neutro come un tavolo di legno o dei tessuti. Da evitare i colori molto forti, e in generale uno sfondo con molti oggetti che potrebbero distogliere l’attenzione dal piatto che avete preparato. Tenete a mente che potrebbe essere interessante anche fare delle foto durante la cottura, un momento anche questo che può essere molto fotogenico

La foto

Usate stoviglie e oggetti in contrasto cromatico o complementari alla pietanza. Scegliete sempre piatti piccoli, sono notevolmente più facili da fotografare, altro aspetto importante è quello riguardante la pulizia bisogna pulirli accuratamente da macchie create durante la preparazione, sugo, olio o salse eventuali. Oltre ai piatti anche le porzioni devono essere piccole, magari circondate da altri dettagli che possono richiamare la ricetta riprodotta, delle foglie secche se il piatto è invernale o della frutta se il piatto è estivo. In alcuni casi potete anche aggiungere l’alimento che andrebbe mangiato con quello che avete preparato, ad esempio un tipo di pane particolare. In generale potete usare tutti quegli elementi che richiamano la caratteristica della ricetta

Prospettive

La rapidità nello scatto è importantissima, perché molti piatti raffreddandosi perdono la loro luce e diventano meno invitanti. Per dare un po’ di lucidità e di colore un suggerimento potrebbe essere quello di spennellare il vostro piatto con olio di oliva. Cambiate più volte le angolazioni di scatto, ruotate il piatto e andate alla ricerca del dettaglio migliore Non scattate solo foto dall’alto, andava di moda un po’ di anni fa. Cercate piuttosto di fotografare al livello del piatto