strip1-casa
1 5

Scrap e cucito: da dove cominciare

Non avete mai provato, ma vi piacerebbe tanto cominciare a cimentarvi con il cucito o con il fai da te? Ecco qualche consiglio essenziale su metodi e materiali per chi è alle prime armi

adsense-foglia-300

A cura di Mammafelice.

 

Come iniziare l'hobby del cucito e del craft: che materiali servono, come deve essere attrezzata la stanza degli hobby, quanto investimento occorre? Ecco alcune idee su cosa serve a una ‘principiante’ che desidera mettersi alla prova con qualche lavoretto di cucito o di faidate. 

Per chi vuole cimentarsi con il cucito

scrap_cucito_1Scampoli vari: 
Inutile spendere subito troppi soldi per comprare stoffe pregiate: meglio adoperare gli scampoli che si trovano facilmente nei mercati, o nei negozi dell'usato o nelle mercerie. Vanno bene i vecchi vestiti della nonna, gli strofinacci da cucina e anche i vecchi asciugamani, che possono diventare bavaglini o pupazzetti morbidi. In alternativa, esistono dei negozi (sono quasi degli spacci) che vendono proprio scampoli: cercate ’scampoli’ sulle pagine gialle della vostra città e ne troverete moltissimi. Anche il feltro e il pannolenci si trovano facilmente negli spacci o nelle mercerie. Questi materiali si trovano comunque anche online, in vari negozi italiani o su Etsy, dove molti venditori lo vendono in quadrati di diversi colori. Per iniziare, bastano 20-50 cm di feltro o pannolenci, magari in 3-4 colori. Spenderete meno di 10eur.

Kit cucito: 
Quando avete la stoffa, vi serve il necessario per iniziare a cucire: aghi di diverse misure, un puntaspilli con relativi spilli, delle forbici grandi per tagliare i pezzi di stoffa e delle forbici piccole per tagliare i fili, un metro da sarta. Poi servono i fili: dei rocchetti di filo bianco e nero, e una serie di rocchetti di filo colorato da rammendo. Si trovano ovunque: nei negozi 99cent, in offerta nei discount, da Ikea, nei negozi di scampoli... 
scrap_cucito_2Servono anche delle matassine da ricamo: sono utili per cucire il pannolenci, ma anche per ricamare o eseguire piccole decorazioni. Se poi si fa molta pratica, e si vogliono iniziare progetti un po' più complessi, allora occorrerà una macchina da cucire, anche economica, che si può spesso trovare in offerta online, o nei grandi supermercati, o nei discount. Insieme alla macchina da cucire, serviranno dunque anche i rocchetti di filo colorato e le spolette aggiuntive. 

Bottoni: 
I bottoni vintage, quelli grandi o pregiati, costano parecchio, ma ci sono dei negozi su Etsy dove si vendono a un buon prezzo., oppure negozi tradizionali dove si vendono addirittura a peso. Anche in questo caso, la scelta migliore è girare per la vostra città alla ricerca di una piccola merceria che magari vende alcuni stock di materiali a buon prezzo.

Riempimento sintetico: 
Per creare dei softies, delle bambole o dei cuscini, si può usare il riempimento sintetico venduto sfuso, che si compra in grandi sacchetti nei negozi di bricolage. In alternativa, si possono riempire i pupazzetti con i vecchi collant smagliati, tagliuzzati con le forbici, o con vecchi tessuti o vecchi asciugamani che non si utilizzano più. Anche in questo caso, basta tagliarli con le forbici in piccoli pezzettini. 

scrap_cucito_3Per chi vuole dedicarsi allo Scrap and craft

Questo è forse il settore dove si spende meno, perchè qui il riciclo la fa da padrona. Le cose davvero costose sono le carte da scrapbooking, che di solito su internet costano dai 50cent ai 2euro l’una (misura 30×30), ma che hanno delle spese di spedizione anche molto elevate. In alternativa, si può usare del semplice cartoncino, della carta comune, della carta da pacchi, e anche della carta patinata recuperata da vecchie riviste che non leggiamo più. E poi scatole da riciclare, confezioni dei cereali, carta dei regali o delle uova di Pasqua... in questo caso vale tutto. Con un po' di colla, qualche paillette e brillantino e dei piccoli nastrini colorati, insieme ad altri materiali economici da procurarsi in calcelleria, anche il vostro kit per lo scrapbooking è bello pronto.