gpt skin_web-cucina-0
gpt strip1_generica-cucina
gpt strip1_gpt-cucina-0
1 5

Fiori di zucca: le ricette fondamentali

/pictures/2017/07/18/fiori-di-zucca-le-ricette-fondamentali-4231942809[1000]x[417]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-cucina

Deliziosi, delicatissimi, assolutamente estivi: parliamo di fiori di zucca, che possono dar vita a vere prelibatezze grazie a ricette basilari e semplicissime

Come cucinare i fiori di zucca

I fiori di zucca sono una prelibatezza estiva tipica della cucina italiana. A dispetto del nome non arrivano dalla pianta della zucca, bensì quasi sempre dalla zucchina. Il modo più famoso di cucinare i fiori di zucca è sicuramente la frittura: celeberribimi i fiori di zucca fritti in pastella ripieni di mozzarella e alici. In questo caso sconfiniamo nello streetfood ma non solo: il fiore di zucca fritto è infatti un must degli antipasti praticamente in tutta Italia, e in particolare nelle pizzerie romane e napoletane.

Anche il fatto di trovarli facilmente nella pizzeria dietro casa spesso rappresenta un deterrente dall'approcciarci al fiore di zucca per le nostre preparazioni casalinghe. Oggi il nostro scopo è proprio farvi cambiare idea: anche se i fiori di zucca sono molto delicati, difficili da reperire e apparentemente difficili da trattare, noi vi proponiamo una manciata di ricette fondamentali, accompagnate da tutti i consigli del caso.

Ecco tutti i consigli su come trattare i fiori di zucca e le ricette a base di fiori di zucca:

gpt native-middle-foglia-cucina

Quando sono di stagione i fiori di zucca?

Poichè arrivano principamente dalle piante di zucchine, i fiori di zucca seguono una stagionalità molto simile a quella delle zucchine, terminando anzi un poco prima. Se avete delle zucchine nell'orto lo saprete ancora meglio. Per chi invece non si intende di ortaggi e coltivazioni, sappiate che i fiori di zucca si trovano unicamente nei tre mesi estivi, cioè giugno, luglio e agosto e in più sono relativamente pochi, perchè ogni pianta di zucchine non ne produce molti, e soprattutto non si possono togliere tutti.

Pasta salmone e zucchine: la video ricetta

Se durante il resto dell'anno le zucchine vengono comunque coltivate in serra, è ovvio che il prodotto di stagione è migliore. In altre parole: quando li mangiate fuori casa è lecito aspettarsi che si tratti di un prodotto surgelato (il che dovrebbe essere indicato sul menu), oppure di serra. Insomma, meglio mangiarli in estate, e stesso discorso se li acquistate direttamente voi per cucinarli in casa.

Come pulire e lavare i fiori di zucca

I fiori di zucca devono essere consumati freschissimi perchè sono davvero delicati, e proprio per questo motivo la pulizia e il lavaggio vanno eseguite con molta attenzione, cercando di non sciupare il fiore. Ecco come fare:

  1. La prima cosa da fare è eliminare il gambo e le piccole escrescenze laterali del fiore.
  2. Poi con molta delicatezza si toglie anche il pistillo all'interno (di solito ha un sapore un po' amaro).
  3. A questo punto si procede a lavare il fiore sotto l'acqua, ma anche qui bisogna utilizzare molta delicatezza, mantenendo debole il getto dell'acqua del rubinetto.
  4. Infine i fiori si mettono ad asciugare su un canovaccio o sulla carta da cucina.

Passiamo a vedere tutte le preparazioni base con i fiori di zucca, a partire dalla più famosa.

Fiori di zucca fritti in pastella (senza ripieno)

Fare i fiori di zucca fritti è un'arte: bisogna realizzare una pastella semplice e non troppo forte nel sapore eper ottenere dei fiori di zucca fritti croccanti e gustosi, in più stando attenti a non friggere i fiori di zucca troppo a lungo. Per realizzare un perfetto ripieno poi è necessaria una certa manualità e precisione.

Cominciamo dalla pastella: quella più adatta è semplicissima e composta unicamente di acqua e farina, e deve essere tutt'altro che densa. Se desiderate una pastella più ricca potete utilizzare l'uovo e il latte. Le dosi sono le seguenti:

  • 1 uovo
  • 100 ml di latte
  • 100 gr di farina
  • sale e pepe qb

Se invece desiderate preparare una pastella più delicata le dosi sono:

  • 200 ml di acqua (meglio se frizzante e ghiacciata)
  • 100 gr di farina

Un'altra variazione sul tema interessante è realizzare la pastella con birra al posto dell'acqua: si tratta del tipo di pastella solitamente utilizzata per fare il fish and chips nelle isole britanniche.

Muffin salati alle zucchine

Il tipo di pastella da utilizzare dipende ovviamente dai vostri gusti: se volete esaltare il sapore delicato utilizzate quella all'acqua, mentre se desiderate una pastella più ricca seguite la prima ricetta che vi abbiamo fornito. In ogni caso potete lievemente modificare le dosi degli ingredienti in base ai vostri gusti, ma ricordate sempre che la pastella deve essere poco densa.

A questo punto si passa alla frittura vera e propria: mettiamo a scaldare l'olio per friggere, prendiamo i fiori di zucca, intingiamoli nella pastella e tuffiamoli nell'olio bollente finchè non saranno dorati. Mettiamoli sulla carta assorbente, aggiustiamo con sale e pepe e gustiamoli immediatamente.

Fiori di zucca fritti ripieni

I fiori di zucca fritti possono essere resi ancora più appetitosi se ripieni. Il ripieno più tradizionale e più conosciuto, tipico della tradizione romana, è quello fatto con mozzarella e alici. Il fiore di zucca va farcito prima di tuffarlo nella pastella, e l'operazione è estremamente delicata, perchè bisogna inserire il ripieno nel fiore cercando di non aprirlo del tutto. Oltre al ripieno mozzarella e alici ecco qualche altra idea per farcire i fiori di zucca:

  • con ricotta (ben lavorata e unita a parmigiano e pangrattato)
  • mozzarella (senza alici)
  • mozzarella di bufala
  • patate lessate e schiacciate, parmigiano e uova
  • mozzarella e speck
  • scamorza e prosciutto crudo

Una dritta fondamentale: per i ripieni morbidi come quelli a base di patate o di ricotta, utilizzate una sac a poche per inserirli dentro il fiore senza danneggiarlo.

Fiori di zucca al forno

Il fiore di zucca fritto vi sembra troppo complicato per le vostre esigue capacità culinarie? Per motivi di linea o di salute non potete cedere al fascino discreto del fiore di zucca fritto? E allora optate per il forno, che ci permette di preparare i fiori in versione molto più light, e anche più facile.

Per la cottura in forno al posto della pastella faremo una sorta di gratinatura. Ecco come procedere:

  1. Farcire i fiori di zucca con il ripieno preferito, oppure lasciarli vuoti se si preferisce
  2. Stendere i fiori di zucca su una teglia foderata di carta forno
  3. Spolverare con pan grattato e parmigiano
  4. Aggiustare con sale e pepe, e aggiungere un filo d'olio
  5. Infornare 200° per circa 15 minuti

Fiori di zucca in padella

Questa è una preparazione facilissima e molto veloce, ottima se avete la fortuna di avere molti fiori di zucca a disposizione, dato che la cottura in padella andrà a dimezzare il volume dei fiori. I fiori di zucca cotti in padella sono perfetti anche da servire insieme alle stesse zucchine cotte in padella. Ecco come procedere:

  1. Pulite e lavate i fiori come spiegato precedentemente
  2. Mettete in una padella olio e uno spicchio di aglio intero e fate soffriggere leggermente
  3. Mettete nella padella i fiori di zucca e aggiungete poca acqua. Coperchiate e fare stufare per un po'.
  4. Appena i fiori si sono  "ammosciati" scoperchiate, fate asciugare un po' il liquido, e solo a fine cottura aggiungete sale, pepe e del basilico fresco.
Torta rustica con le zucchine

Pasta con i fiori di zucca

Condire adeguate quantità di pasta solo con i fiori di zucca può risultare molto difficile, anche per via del sapore troppo delicato dei fiori. L'ideale è completare la ricetta con altri abbinamenti: perfetto utilizzare le stesse zucchine, magari accompagnate dal pomodoro. Un altro abbinamento particolarmente indovinato è quello con la bottarga di tonno, che con il suo sapore decisamente salato bilancia bene la dolcezza del fiore di zucca.

Per fare un sugo leggero di zucchine e fiori di zucca per due persone procedete così:

Ingredienti:

  • due zucchine
  • olio EVO qb
  • 6 pomodorini
  • circa 15 fiori di zucca
  • sale e pepe qb
  • 180 gr di spaghetti

Procedimento

  1. Fate soffriggere leggermente due spicchi di aglio in padella
  2. Mette in paella le zucchine affettate e i pomodorini tagliati
  3. Salate leggermente e aggiungete un poco di acqua, facendo cuocere zucchine e pomodorini
  4. Quando le verdure sono quasi cotte aggiungete i fiori di zucca
  5. Intanto fate bollire l'acqua e cuocete la pasta
  6. Scolate la pasta e mettete in padella con il condimento, mescolate bene e servite.

Fiori di zucca impanati

Un'altra idea per rendere i fiori di zucca ancora più appetitosi è ricoprirli con una bella panatura. Come fare per realizzarla? Presto detto: sbattete un uovo con sale e pepe, immergetevi dentro i fiori di zucca e poi passateli nel pan grattato, esattamente come si fa per le fettine panate.

Potete panare i fiori di zucca così come sono, oppure farcircli con golosi ripieni. Libertà anche per il metodo di cottura: se siete più "viziosi" potete optare per la frittura, mentre se volete lavarvi la coscienza cuocete in forno a 200° per circa 15 minuti, o finchè la panatura non sarà dorata.

Frittata con i fiori di zucca

Un'altra preparazione perfetta per valorizzare il fiore di zucca è la frittata. L'ideale è anche in questo caso abbinare i fiori di zucca direttamente alle zucchine. In più possiamo arricchire l'impasto della frittata con parmigiano, oppure con prosciutto crudo o cotto.

Procedete in questo modo:

  1. Cuocete in padella le zucchine in un soffritto di cipolla
  2. Verso fine cottura aggiungete i fiori di zucca
  3. A parte sbatte le uova con sale, pepe e poco parmigiano
  4. Versate le uova direttamente nella padella con le zucchine e i fiori e cuocete la frittata

Ricordate di seguire la nostra guida alla frittata perfetta per cuocere una frittata impeccabile.

Risotto con fiori di zucca

Un'altra ricetta davvero squisita e incredibilmente facile da fare è il risotto con i fiori di zucca. E' un piatto perfetto per fare bella figura senza eccessivi sforzi.

Ingredienti per 2 persone:

  • 160 gr di riso
  • una decina di fiori di zucca
  • 1 cipollotto
  • vino bianco
  • brodo vegetale
  • parmigiano
  • sale e pepe qb

Procedimento:

  1. Lavate e pulite i fiori di zucca e affettateli a striscioline
  2. Mettete a soffriggere un cipollotto tritato in padella con olio EVO
  3. Aggiungete i fiori nella padella e fateli friggere un poco
  4. Appena i fiori sono appassiti aggiungete il riso e fatelo tostare
  5. Aggiungete un po' di vino bianco e fate sfumare
  6. Aggiungete man mano il brodo vegetale finchè il riso non è prossimo alla cottura. Salate solo verso fine cottura.
  7. Terminate mantecando con il parmigiano e se piace aggiungete del pepe

Questa ricetta si presta a facili variazioni sul tema: ad esempio potete aggiungere le zucchine, lo zafferano, o del prosciutto per insaporire ancor di più il risotto.

Chips di fiori di zucca

Ecco un finger food davvero sfizioso e velocissimo da preparare a cui forse non avevate pensato, ottimo se avete a disposizione molti fiori di zucca e avete poca voglia di preparare ricette elaborate. Vi basterà lavare e asciugare i fiori di zucca, quindi aprirli facendo un'incisione per lungo e spennellarli di olio. A questo punto si mettono su una teglia foderata di carta forno e si infornano a 200° finchè non diventano visibilmente croccanti (i tempi dipendono dalla potenza del forno, ma basteranno pochi minuti). Una volta tirati fuori dal forno saliamo e gustiamoli direttamente così.

Questa velocissima preparazione può essere utile anche per guarnire piatti di altro tipo, come ad esempio uno spaghetto alla bottarga o un risotto alle zucchine. L'effetto estetico fa subito gourmet.

Gli errori da non fare con i fiori di zucca

Terminiamo questo speciale sui fiori di zucca puntualizzando sui fondamentali, che in questo caso sono più importanti che mai vista la delicatezza del prodotto. Ecco sintetizzati tutti gli errori da non fare mai con i fiori di zucca:

  • Conservarli in frigo per più di un giorno, in generale non conservarli subito
  • Non togliere il pistillo interno e il gambo
  • Friggerli senza pastella
  • Salarli prima della cottura
  • Fare una pastella troppo densa e corposa
  • Lavarli con troppa "violenza" (si romperanno facilmente)
gpt native-bottom-foglia-cucina
gpt inread-cucina-0
gpt skin_mobile-cucina-0