gpt skin_web-cucina-0
gpt strip1_generica-cucina
gpt strip1_gpt-cucina-0
1 5

Le ricette di Detto Fatto di oggi 12 settembre: gelato alla crema e ravioli di cozze e patate

/pictures/2017/09/12/le-ricette-di-detto-fatto-di-oggi-12-settembre-gelato-alla-crema-1746921544[1000]x[417]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-cucina

Seconda puntata della nuova stagione di Detto Fatto presentata da Serena Rossi: oggi il gelatiere Massimiliano Scotti ci insegna a fare il gelato alla crema pasticcera con un ingrediente speciale, mentre Beniamino Baleotti ci mostra la ricetta dei ravioli patate e cozze

Le ricette di Detto Fatto di oggi 12 settembre

Si è avviata senza intoppi la stagione 2017-18 di Detto Fatto nonostante l'assenza della conduttrice in pectore Caterina Balivo, in pausa dopo il parto e per il momento sostituita da Serena Rossi. E già alla seconda puntata possiamo dire che Serena Rossi sta dando un'ottima prova alla conduzione, e sembra aver fatto buone impressioni al pubblico almeno a giudicare dai primi commenti sui social. Ma andiamo a vedere le ricette del giorno. Il primo tutorial di cucina viene presentato da Massimiliano Scotti, mastro gelatiera e vincitore di svariati premi, che ci mostrerà come preparare un gelato tradizionale alla crema, con la particolarità però di un ingrediente segreto.

Gelato alla crema e petali di rose

Il mastro gelatiere Massimiliano Scotti ci propone un apparentemente semplicissimo gelato alla crema pasticcera. Prima di mostrarci la ricetta vera e proprio Scotti fa vedere come prepara il gelato con l'innovativa tecnica dell'azoto liquido: basta fare il composto liquido della crema tradizionale, versare l'azoto liquido ache raggiunge temperature di -190°, mescolare pochi secondi ed ecco che il gelato è pronto. L'azoto liquido tra l'altro non ha alcuna controindicazione per la salute.

Ma andiamo a vedere come fare il gelato alla crema a casa (ovviamente senza azoto liquido). La ricetta base è quela semplicissima della crema pasticcera tradizionale. Mescoliamo zucchero e uova con le fruste o con il robot da cucina. Mettiamo nel pentolino il latte e mettiamola sul fuoco portando a ebollizione, quindi aggiungiamo il latte al composto di zucchero e uova. Continuiamo a mescolare con il robot da cucina, e intanto aggiungiamo la bacca di vaniglia. Aggiungiamo poi anche un po' di scorza di limone grattuggiata.

Mettiamo il composto nella gelatiera e la lasciamo a lavorare la macchina. Alla fine si aggiunge l'ingrediente segreto, cioè 200 gr di rose rugose. I petali di fiori infatti sono commestibili. Possiamo poi servire quesato gelato con un bel crumble di mele.

Se volete cimentarvi con la preparazione del gelato date un'occhiata anche alle nostre ricette di gelato fatto in casa con e senza gelatiera.

Ecco il link per rivedere il video della ricetta del gelato alla crema.

Ravioli cozze e patate e sugo di fagiolini

Torna il mago della sfoglia Beniamino Baleotti che ci propone dei ravioli di cozze e patate. Come sempre si comincia facendo la sfoglia impastando farina e uova (un uovo per ogni 100 gr di farina). Procediamo a impastare. Avvolgiamo in pellicola trasparente e facciamo riposare l'impasto per almeno mezz'ora in frigo.

Passiamo a fare il ripieno a base di cozze e patate. Lessiamo le patate e facciamo aprire le cozze, procedendo poi a toglierle dai gusci. Schiacciamo le patate e uniamo le cozze, uniamo anche un uovo per legare, poi il prezzemolo e del parmigiano. Procediamo a mescolare bene il tutto e aggiustiamo di sale e pepe. Facciamo riposare un po' anche questo impasto perchè si insaporisca bene, e poi mettiamo tutto in una sac a poche.

Procediamo a stendere la sfoglia, la tagliamo a metà e su una metà con la sac a poche disponiamo monticelli di impasto distanziati tra loro a seconda di quanto vogliamo grandi i ravioli. Quindi sovrapponiamo l'altra metà della pasta e con il taglia ravioli procediamo a tagliare. Questi ravioli cuociono in circa 5 minuti.

Nel frattempo pensiamo al condimento, cioè un sugo semplice di pomodoro e fagiolini. Mettiamo a soffriggere l'aglio tritato, aggiungiamo i pomodorini ei fagiolini e facciamo cuocere, poi mantechiamo direttamente i ravioli nel sugo.

 

gpt native-bottom-foglia-cucina
gpt inread-cucina-0
gpt skin_mobile-cucina-0