PianetaDonna

I fiori italiani sono in “crisi”. Quanto ci costerà?<

La crisi economica ha colpito anche i fiori italiani. La notizia che sto per darvi non è felice ma penso sia giusto parlarne, perchè  da questo, in fondo, dipende anche il prezzo che troveremo dai fiorai!! Il guaio è che ad essere maggiormente in crisi è il settore delle rose...dovremo, forse, rinunciare alle romantiche e floreali sorprese?!

Per i fiori “made in Italy” è crisi. Negli ultimi cinque anni la produzione di fiori del nostro paese è diminuita di oltre un quarto (meno 26%) e con essa c’è stata la perdita di più di mille ettari (soprattutto strutture serricole). Particolarmente grave è poi lo scenario per le rose, la cui produzione si è dimezzata e i costi aumentati del 30%.  I dati sono stati diffusi qualche giorno fa dalla Cia (Confederazione italiana agricoltori).

LEGGI ANCHE: Spesa economica, ecco dove farla

Quali soluzioni, dunque? Secondo la confederazione in Italia c’è l’esigenza di interventi mirati per superare le difficoltà che le imprese di fiori recisi hanno per restare sul mercato. Secondo i dati della Cia, oltre all’Italia, anche in Olanda, negli ultimi anni, si è avuta una perdita superiore ai mille ettari coltivati a fiori; stesso discorso per la Spagna dove si è avuta una flessione di superficie di oltre il 12% e per la Francia con una diminuzione di circa 700 ettari.

Ma il nostro scenario è il più preoccupante. E’ vero che il settore nel suo complesso ha mantenuto le stesse superfici (circa 36.000 ettari), perchè c’è stata una riconversione nei confronti del vivaio o delle piante in vaso, ma le produzione di fiori recisi rimangono a rischio tracollo.

LEGGI ANCHE: Economia domestica

Ti è piaciuto questo articolo? Seguici su Facebook!

1 Commento

Articoli Correlati

Una risposta a “I fiori italiani sono in “crisi”. Quanto ci costerà?”

  1. DIANA DINAJ dice:

    04 feb 2012 alle 23:45

    E UNA PAGINE MOLTO BELLA


Lascia un commento