strip1-casa
1 5

Rc auto, come comportarsi in caso di sinistro “fantasma”?

Al momento del rinnovo dell’assicurazione auto, può accadere di ritrovarsi “declassati” in una classe di merito inferiore. Come comportarsi in questi casi di sinistro “fantasma”? Scoprilo in questa guida.

adsense-foglia-300

Se l’anno precedente siamo riusciti a trovare un’assicurazione auto conveniente e se siamo contenti della scelta, potremmo, invece di cercare una nuova compagnia assicurativa, semplicemente rinnovare la polizza che già abbiamo per un altro anno. Al momento del rinnovo dell’assicurazione auto, però, può accadere di ritrovarsi “declassati” in una classe di merito inferiore (e dunque con un premio assicurativo più alto), perché la compagnia di assicurazione sostiene di aver liquidato un sinistro che in realtà non è mai avvenuto. Come comportarsi in questi casi di sinistro “fantasma”? Scoprilo in questa guida

1) La compagnia di assicurazione è tenuta ad avvisarti nel momento in cui liquida un sinistro che ti vede coinvolta. Da quando ricevi la comunicazione del presunto incidente, hai 30 giorni di tempo per rispondere fornendo la tua versione dei fatti: la cosa migliore è inviare una raccomandata dichiarando la tua estraneità al sinistro che ti viene attribuito (il cosiddetto “nega evento”).

2) La compagnia è autorizzata a procedere al risarcimento danno in caso di silenzio-assenso, quando cioè, dopo averti comunicato la liquidazione del sinistro, non riceve alcuna risposta per oltre 30 giorni. Se ti accorgi che ti è stato attribuito un incidente che non è mai avvenuto devi essere tempestiva: trascorsi 30 giorni senza una tua comunicazione sarà come se tu ammettessi la tua responsabilità.

3) Se vieni retrocessa di classe di merito e non hai ricevuto alcuna comunicazione da parte della tua compagnia, significa che quest’ultima ha agito in modo scorretto. In questo caso, la prima cosa da fare è chiedere chiarimenti alla tua società assicurativa, e provare a ottenere la tua classe bonus-malus precedente dimostrando di non essere stata coinvolta in alcun sinistro. Se non dovessi ricevere alcuna risposta dalla tua compagnia puoi inviare un reclamo all’Isvap (Istituto di vigilanza sulle assicurazioni), che provvederà ad indagare su eventuali irregolarità commesse dalla compagnia.

4) Nel frattempo, è consigliabile cercare una nuova compagnia di assicurazione. Per farlo puoi confrontare numerose offerte sul mercato grazie a un servizio di confronto online che ti permette di valutare i preventivi di assicurazioni tradizionali e on line e di trovare la soluzione più adatta alle tue esigenze. Tieni però presente che per assegnarti la classe di merito, qualunque compagnia si baserà sull’attestato di rischio in suo possesso, che riporta la classe maggiorata a causa dell’incidente “fantasma”. Ciò che puoi fare è pagare il premio richiesto e successivamente agire giudizialmente nei confronti della sua vecchia compagnia, per ottenere il risarcimento della differenza di premio pagato, oltre al risarcimento del danno e delle spese legali sostenute a causa del falso sinistro liquidato.