gpt skin_web-matrimonio-0
gpt strip1_generica-matrimonio
gpt strip1_gpt-matrimonio-0
1 5

Preparativi matrimonio: i compiti da assegnare allo sposo, cosa deve fare prima delle nozze

Cosa può fare lo sposo prima del matrimonio per non sentirsi tagliato fuori dai preparativi? Ecco 8 simpatici compiti da assegnargli in attesa del grande giorno. Che non si dica che facciamo tutto noi!

Preparativi matrimonio: i compiti da assegnare allo sposo, cosa può fare prima delle nozze?

L’organizzazione delle nozze è sicuramente la parte più eccitante ma anche quella più stressante per ogni sposa che si rispetti e, a meno che non decidiate di affidarvi completamente ad un wedding planner, le scelte da intraprendere e le iniziative da escogitare per intrattenere gli ospiti durante e dopo la cerimonia possono diventare una questione davvero impegnativa da risolvere.

Come si chiamano i vari anni di matrimonio?

Noi donne amiamo prendere la situazione in mano e, a costo di dover fare i tripli carpiati per far coincidere preparativi, lavoro e altri impegni extra, tendiamo a monopolizzare la scelta di ogni singolo dettaglio, spesso senza nemmeno interpellare lo sposo.

gpt native-middle-foglia-matrimonio

Non date però per scontato che il vostro compagno non voglia sentirsi parte di questo grande giorno fin dall’organizzazione dei preparativi, quindi concedetegli qualche soddisfazione coinvolgendolo nelle scelte principali e lasciando esclusivamente a lui la responsabilità di alcuni compiti. Ecco quali ad esempio:

 

  • INTRATTENIMENTO MUSICALE – Soprattutto se i vostri gusti in fatto di musica si assomigliano, non c’è niente di meglio che affidarsi a lui per la scelta dell’intrattenimento che farà scatenare gli ospiti presenti al ricevimento. Concordate insieme se orientarvi su un dj o sulla musica dal vivo, una volta valutata l’opzione lasciate che sia lui ad occuparsi dell’ingaggio del gruppo e della selezione musicale. Responsabilizzato da questo ruolo di rilevante importanza dubito che deciderà per un genere heavy metal o per un cantante neo melodico; è più probabile che tenti di venire incontro ai vostri gusti, magari optando il classico revival abbinato ai balli di gruppo.
  • ROMBO AI MOTORI – Avete già deciso quale sarà il mezzo che vi accompagnerà nel giorno del vostro sì? Se per voi avere una carrozza con quattro cavalli bianchi o un semplice sidecar non fa differenza, allora lasciate che sia lui a suggerirvi su cosa orientarvi. A maggior ragione se il vostro uomo è un appassionato di auto, la scelta della macchina nuziale non può che essere un puro spasso. Voi potete magari suggerirgli di scartare un mezzo che possa crearvi delle difficoltà con il vestito, soprattutto se si tratta di un abito molto ingombrante, per il resto sarà libero di dare sfogo alla sua fantasia e alle sue passioni.
  • FIORE ALL’OCCHIELLO – La tradizione vorrebbe che la boutonnière che indossa lo sposo richiami il bouquet della sposa, ovvio che se lei decidesse per un mazzo di girasoli il povero ragazzo si troverebbe in seria difficoltà. Il fiore all’occhiello può anche solo limitarsi a richiamare i colori e lo stile del matrimonio, dunque chiedete al vostro fioraio di fornire delle opzioni alternative che rimandino oltre che al vostro bouquet anche all’allestimento della chiesa o del locale, permetterete così al vostro compagno di effettuare la sua scelta tra una più vasta gamma di specie floreali. Potrebbe essere una deliziosa sorpresa in più da scoprire di fronte all’altare.
  • ADDIO AL NUBILATO – Se invece del classico addio al nubilato e al celibato celebrati separatamente decidete di fare una festa mista in cui invitare tutti gli amici più cari, potreste affidare a lui l’organizzazione dell’evento. In fondo non si differenzia poi tanto da un semplice party già fatto e rifatto centinaia di volte, pertanto il vostro compagno non dovrebbe riscontrare grosse difficoltà. Potreste magari suggerirgli di individuare dei piccoli particolari che rendano la serata unica e indimenticabile, come ingaggiare una band, un gruppo di acrobati, affittare la strumentazione per il karaoke, acquistare delle sculture di ghiaccio a tema o avventurarsi in una simpatica caccia al tesoro. Lasciate a lui campo libero senza troppe remore, e lanciategli una maliziosa sfida con un semplice e ammiccante “Sorprendimi!”.
  • COCKTAIL D’AUTORE – Prendete una serata tutta per voi, fiondatevi nel vostro localino preferito e cominciate ad ordinare cocktail insoliti. Esprimete tutta la vostra creatività e cercate di individuare quale, tra le bevande sorseggiate, potrebbe essere quella più intonata con il tema delle nozze. Esistono cocktail esotici, fruttati, sofisticati, di carattere, cercate dunque di determinarne uno che avrà il ruolo da protagonista durante il ricevimento.
    Potrebbe essere riprodotto e offerto agli ospiti all’ingresso del ristorante al posto del classico prosecco. Di sicuro sarete originali, non parliamo poi di quanto sarà divertente passare all’insegna delle risate una delle ultime serate da fidanzati. Se lui è un intenditore apprezzerà tantissimo il fatto di poter contribuire a questa scelta stravagante. Mi raccomando, a casa si torna in taxi!
Confetti per il matrimonio, dove comprare i più buoni
  • IL SIGNORE DEGLI ANELLI – La fede nuziale è forse il simbolo della vostra unione che più vi accompagnerà negli anni a venire. Non si tratta di un semplice anello, ma dell’emblema del vostro amore, pertanto è giusto che venga portata con orgoglio e disinvoltura. Permettetegli quindi di scegliere la sua fede proprio in vista del fatto che non dovrà separarsene mai più. Se voi volete una vera in oro bianco e giallo, completa di brillantino incastonato, non è detto che lui debba necessariamente averla uguale. Dategli la possibilità di provarne varie per poi scegliere quella che più rispecchia il suo modo di essere. In fondo dovrà essere contento di indossarla finché morte non vi separi
  • L’ABITO FA LO SPOSO – Sempre meno sposi scelgono il tradizionale tight o lo smoking, ma preferiscono abiti firmati o su misura che non solo si adattino all’atmosfera delle nozze, ma che rappresentino anche il loro modo di essere. Un po’ come la sposa, lo sposo deve essere libero di scegliere come arrivare all’altare, alcuni optano per uno stile un po’ classico, che non si allontani troppo dal vestito elegante a cui sono solitamente abituati, altri preferiscono stupire con una mise un po’ più bizzarra e particolare, ma in cui si rispecchiano e con cui si sentono a proprio agio. Lasciate dunque che il vostro compagno si diverta a scegliere il proprio abito e se proprio volete che si abbini ad un vostro dettaglio suggeritegli un colore di riferimento a cui dovrebbe almeno accostarsi. Sarà divertente vedere cosa è in grado di inventarsi quando esce a fare shopping senza di voi!
Come organizzare il matrimonio a casa propria
  • RINGRAZIAMO I TESTIMONI – Nella suddivisione dei compiti, tra quelli dello sposo non dovrebbe mancare l’acquisto dei regali per i suoi testimoni. Indipendentemente da chi siano, amici, colleghi o fratelli, li conosce meglio di chiunque altro, pertanto sarà sicuramente una passeggiata per lui individuare cosa comprare. Concordate un budget comune e poi separatevi. Se con quei soldi lui prenderà dei gemelli o i biglietti per lo stadio sarà affar suo, voi pensate a dedicarvi alle vostre damigelle e alle altre 1492 cose rimaste in sospeso.
gpt native-bottom-foglia-matrimonio
gpt inread-matrimonio-0
gpt skin_mobile-matrimonio-0