gpt skin_web-coppia-0
gpt strip1_generica-coppia
gpt strip1_gpt-coppia-0
1 1

Tu chiamale se vuoi, dimensioni

Quando ti affacciavi all'età in cui dovevi capire girava la leggenda che certe cose non contano. Era una delle più grandi bugie che avresti sentito nella tua vita di donna. Ecco quando l'ho scoperto

Le due più grandi bugie che ti dicono quando sei in grado di intendere e amoreggiare. La prima: conta soprattutto la bellezza interiore. La seconda: le dimensioni non contano. Era il 12 agosto dell'anno novantanove quando ho scoperto con un certo grado di stupore, di non riuscire a trovare apparati genitali att all'uso in una tenda da campeggio. Preciso che l'organo in questione era attaccato ancora al corpo del suo possessore. Ma trovarlo, in stato di quiete o di gioia, era praticamente impossibile. Era come cercare il sesso degli angeli. O di Barbie e Ken, che è peggio.

Andò così. Io e il putto Ken armeggiavamo sotto un cielo di pini e cicale. Lui sulla carta era un tipo interessante, bel fisico, ironia che spiccava - almeno quella. Aveva preso un treno per me dall'altra parte dell'Europa, già questo lo iper-dotava. Sì, di intraprendenza. Di simpatia, per carità. Che credo avesse sviluppato per la legge della compensazione. Ma ci sono mancanze che non puoi recuperare in alcun modo. Se il tuo organo riproduttivo è alto come le vecchie 100 lire e largo altrettanto, no, non c'è nulla che tu possa fare.

Quando mi resi conto del grande assente, ricorsi alla via di fuga tipica delle donne scaltre: fingere l'orgasmo. Arrivò dopo 5 minuti di faticoso, insopportabile, ma soprattutto direi inesistente rapporto sessuale. In effetti se ci penso ora mi rendo conto che la tempistica sarebbe dovuta essere più dilatata. Ma lo ero già così poco io che ci mancava pure di dover pensare all'orologio. E in ogni caso no, non lo sapevo e non lo so davvero quanto deve durare un rapporto sessuale medio con un microsize. Era la mia prima volta. E per fortuna sarebbe stata anche l'ultima. Ma io non la dimenticherò mai. Roba da processo penale. Battuta pessima, lo so, ma anche il corpo del reato lo era.

Un decennio e passa dopo, posso dirlo: sono stata una donna fortunata. L'allucinante soglia 100 lire la ricordo solo come la brutta scena di un filmetto estivo di serie b. Sono anche pronta a confessare che a troppo ingombranti emozioni, preferisco sempre una dignitosa sensazione media o appena poco superiore. Una di quelle sicurezze passepartout per praticamente ogni evenienza e abilità. Ma nessuno mi toglierà mai dalla mente la torrida estate del 99, dove in una canadese ho cercato per trenta minuti e finto di aver trovato per 5, l'inesistente oggetto del mio desiderio

gpt native-bottom-foglia-coppia
gpt inread-coppia-0
gpt skin_mobile-coppia-0