NAVIGA IL SITO

E adesso spogliati...

Mini corso per eseguire un perfetto spogliarello casalingo, senza far ridere il vostro lui (o il vostro vicino voyer). Strategie anti-timidezza, mosse, abbigliamento e atmosfera per uno strip tease indimenticabile

E va bene, ammettiamolo subito prima di creare false speranze, dopo questo mini corso semi serio di spogliarello nessuna di noi somiglierà mai a Kim Basinger. Neanche da lontano e nascoste dietro alla tenda, come faceva lei in 9 Settimane e mezzo.

LEGGI LO SPECIALE DEDICATO ALL'AMORE!


Ma - Michey Rourke magro e fisico spettacolare a parte - nessuno ci vieta di giocare un po' con la sottoveste di seta, le fragole e la luce soffusa per accedere una serata a due. Ecco perciò i consigli giusti per eseguire il perfetto spogliarello fatto in casa (che come la crostata, è più buono e fa bene).

Prima mossa, studia il nemico

Se non puoi batterle, unisciti a loro. Non parlo di una spedizione in incognito in qualche strip-bar della vostra città, per studiare le mosse del nemico in perizoma. Per imparare qualcosa da chi la sa lunga vi basterà armarvi di pazienza, spirito critico e una buona dose dei migliori dvd con scene di spogliarello. L'elenco dei film a tema è davvero lungo (se volete farvi un'idea su Filmzone.it trovate una lista delle scene di strip più bollenti, da Striptease Demi Moore a The Wrestler con Marisa Tomei, senza dimenticare l'ultimo scandaloso spogliarello della bellissima Jessica Biel in Powder Blue).

GUARDA LE FOTO: SEXY COME NON MAI, JESSICA BIEL


Il mio consiglio però é quello di selezionare una sola "maestra" di riferimento e di tentare di emularla. Perchè un conto è lo strip animalesco con boa (vero) di Selma Hayek in Dal tramonto all'alba e altra cosa è il forsennato ballo attorno al palo della meravigliosa Jessica Alba in Sin City. In ogni caso i due titoli di riferimento per imparare la vera arte del denudarsi sono il già citato 9 Settimane e Mezzo e soprattutto il bellissimo Ieri, Oggi, Domani, con una meravigliosa Sophia Loren

GUARDA LE FOTO: SOFIA LOREN SEMPRE SEXY


che stendeva al tappeto Marcello Mastroianni sfilandosi una calza. Dopo aver guardato e riguardato le scene più bollenti dove attrici spettacolari lasciano cadere pezzo dopo pezzo la loro biancheria sexy il vostro cervello avrà assorbito la giusta base di sensualità e provocazione e sarà pronto per il secondo passo.

Seconda mossa, vinci la timidezza e ama il tuo corpo

Anche se avete noleggiato l'intera videoteca dello strip passare dalla teoria alla pratica potrebbe rivelarsi un disastro. E' per questo che prima di improvvisarvi strip-girl per una notte dovete mettere in conto almeno un paio di sedute per le prove generali. Il primo scoglio da affrontare è quello di risultare convincenti al giudice più severo che abbiate mai conosciuto: i vostri occhi. Sistematevi davanti a uno specchio, vestite. Iniziate a spogliarvi, togliendovi un indumento per volta. Man mano che eliminate un pezzo concentratevi sulla parte che è rimasta nuda. Vi piace? Sì, vi deve piacere. Fregateve delle imperfezioni, abituatevi piuttosto a guardare quella zona del vostro corpo come parte di un tutto a cui voler bene.




Girate per un po' nude per casa, poi scalze, poi solo in biancheria, poi solo in slip, quando il vostro lui non c'è. Questo vi abituerà a farvi sentire libere e a vostro agio a qualsiasi livello di nudità. Dopo la doccia, sempre davanti allo specchio, spalmate sulla vostra pelle una crema ricca e profumata, insistendo per lunghi minuti su ogni piccola zona del vostro corpo. Le auto-coccole vi faranno sentire accettate e amate e quindi più belle

Terza mossa, prove generali 

Se siete preoccupate del giudizio del vostro uomo, potete stare tranquille. Il maschio medio, davanti a una donna che si spoglia per lui cade in trance. La sorpresa che gli farete lo renderà così felice ed eccitato che l'unica cosa che vedrà sarà la vostra carica sexy avvolta in lingerie da urlo. Per sentirvi comunque più sicure simulate lo spogliarello con un abbigliamento di base composto da: calze con autoreggente, balconcino, gonna, camicetta, scarpe col tacco. Provate i movimenti, spogliatevi lentamente, scegliete quali capi togliere prima.

 


Se non siete pratiche con le altezze vertiginose delle scarpe allenatevi a portarle ogni giorno (lo spogliarello in ballerine è impensabile e cadere mentre si tira la calza forse non è il massimo), idem per reggicalze e altre diavolerie intime. Andate a lavoro indossando la biancheria scelta per lo spogliarello: sapere che sotto al look castigato si nasconde la lingerie più provocante vi farà sentire molto sexy. Ultimo consiglio: un po' di stretching ogni sera per evitare il "colpo della calza" (peggio di quello della strega, poichè pubblico) e esercizi ripetuti per sfilarsi i collant e sganciare il reggiseno. E ora scopri tutto quello che ti occorre avere per un perfetto spogliarello


La lista della spesa per lo spogliarello perfetto


Scegliere il giusto abbigliamento per lo strip. L'outfit da spogliarello non va improvvisato. Per ovvie ragioni logistiche sarebbe meglio evitare i pantaloni (toglierli in modo sexy non è affatto semplice), i maglioncioni, gli abiti interi che si sfilano dall'alto. Lo spogliarello richiede bottoni e zip da far saltare, gonne da far scivolare sui fianchi, sottovesti con spalline che scendono. Un vestito va bene solo se potete toglierlo con una zip laterale, altrimenti è perfetto anche il classico abbinamento gonna e camicia. Le scarpe devono essere rigorosamente alte e sexy - decollete o stivali o sandali - e vanno tenute ai piedi fino all'ultimo (a meno che non indossiate collant interi, ma ve li scosiglio). Qualsiasi vestito vi faccia piegare in due o alzare le braccia per sfilarlo è scomodo, anti-sexy e va bandito.

Biancheria sexy e multistrato. La cosa eccitante di uno spogliarello non è il corpo nudo ma il percorso che si fa per arrivarci. Quando scegliete o comprate la lingerie per lo strip mettete in conto un reggiseno, un reggicalze, delle autoreggenti, degli slip, una sottana in tono se l'abbigliamento lo consente. Per il colore molto dipende dai vostri gusti e da quelli del vostro uomo. Il nero è sempre sexy, perchè stacca sulla vostra pelle ed è facile abbinarlo con il resto dell'abbigliamento. Ma se siete tipe da leopardato o da bianco infermiera nessuno ve lo vieta. L'importante però è non esagerare. Quello che conta, più della biancheria in sè, sono le mosse, gli sguardi ammiccanti, il sorriso accennato, l'aria un po' sfrontata o timida, la naturalezza con cui giocherete col vostro corpo.
Le giuste note per creare l'atmosfera. Uno strip che si rispetti è eseguito a suon di musica. Potete scegliere fra titoli classici come You can leave your hat on di Joe Coker o Let's get it on di Marvin Gaye, oppure optare per una buona compliation lounge. Bene il tango, la musica latina, i ritmi frizzanti. A parte l'heavy metal e Mozart qualsiasi canzone può farvi da base. Scegliete in ogni caso una colonna sonora che vi piace, che sapreste ballare e che vi fa venir voglia di ammiccare e ondeggiare (non di saltare o di dimenarvi in modo frenetico, non è la danza del ventre e neanche la lap dance).



Luci suffuse, perchè nella penombra viene meglio. Un abat jour va benissimo, idem lanterne e candele, purchè durino abbastanza e siano lontane da tende infiammabili.

Frutta, cioccolata e bevande per stordirlo. Giocare col cibo, mangiucchiare una ciliegia, e, a strip finito, godervi un bicchiere di vino o affondare le dita nella nutella. Va tutto bene, purchè ogni gesto sia naturale. Evitate di sembrare l'apprendista stregone che si tiene vicino i pezzi per i suoi trucchi e ogni tanto tira fuori qualcosa dal cappello, perchè non è detto che la magia funzioni.

Una sedia se optate per lo spogliarello classico con mossette di gambe. Una poltroncina se vi ispirate alla Loren, ma attenzione a non sprofondarci dentro.

Gran finale: l'eccitante sera dello strip tease

La sera dello strip truccatevi, vestitevi, capelli raccolti - assolutamente da sciogliere durante lo strip - gambe liscissime e pelle resa morbida e lucente da scrub, doccia e prodotto ad hoc. Finite l'opera con due gocce di profumo sulle caviglie, vero punto strategico per inebriare. Quando il vostro uomo sta per arrivare lasciate la porta aperta e un biglietto o fatelo accomodare sul divano, create un po' di mistero. Luci soffuse e musica già nello stereo, iniziate a spogliarvi lentamente. Accarezzate il vostro corpo, sfilate gli indumenti indugiando e molto lentamente. Una volta tolti tirateli delicatamente addosso a lui (non le scarpe o rischiate di cavargli un occhio!), o fateli scivolare in terra, ma guardatelo sempre fisso negli occhi. Ogni tanto sorridete e voltatevi per mostrarvi in tutta la vostra sensualità, ondeggiate i fianchi, giocate con la sedia o la parete, senza esagerare con le manovre. E soprattutto, sentitevi le più sexy del mondo per un buon quarto d'ora il trucco funziona...

Se cerchi una spiegazione pratica non perdere questo ironico video dove sono spiegate, in inglese, tutte le mosse più audaci per un perfetto strip-tease!


Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a E adesso spogliati......
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori