strip1-ros
1 5

Il sushi all'italiana

Il sushi, tipico della cucina giapponese, a molti può risultare un piatto difficile, sia da preparare che da gustare. Ecco allora la ricetta per un "finto sushi" facile e veloce con ingredienti più occidentali

adsense-foglia-300

A cura di Mammafelice

 

sushi00Non sempre il sushi è gradito a tutti: molti non amano il pesce crudo o il sapore delle alghe, per cui lo evitano. E' anche abbastanza laborioso da fare in casa, per cui si finisce per non mangiarlo mai. Per non parlare del costo del sushi mangiato nei ristoranti: certe volte è davvero poibitivo! Se dunque vogliamo aggirare gli ostacoli e tentare un esperimento diverso, ma gustoso, ecco come possiamo rivisitare la tradizionale ricetta del sushi, preparandolo... all'italiana

La differenza consiste nel fatto che le alghe nori vengono sostituire da verdure a foglia verde (bieta, spinaci o lattuga) e si usa il pesce cotto (salmone affumicato, sgombro, tonno...) al posto del pesce crudo (più costoso e anche difficile da tagliare, se non si possiedono i coltelli giusti). Un'idea originale e diversa di sushi all'italiana (con zucchine e philadelphia) si trova su un blog molto carino, Undici mesi, mentre FrancescaV, che è davvero un'ottima cuoca, ha spiegato recentemente come fare il vero maki-sushi in casa. Due articoli da leggere, per chi vuole avvicinarsi all'uno o all'altro mondo. 

Ingredienti: 
sushi_2riso 
aceto di riso 
bieta o lattuga o spinaci 
pesce cotto (sgombro, tonno, salmone, gamberetti, uova di lompo, polpa di granchio…) 
cetrioli, o avocado, o frittatine 
maionese 
semi di sesamo tostati 
wasabi e salsa di soia

Preparazione del riso: 
Innanzi tutto occorre far bollire il riso, possibilmente a chicchi tondi (per esempio il riso Roma), in acqua salata in ebollizione, dopo averlo sciacquato più volte. Scolare molto bene, lasciare raffreddare e aggiungere una miscela fatta con: mezzo bicchiere d’acqua fresca, un cucchiaio di aceto di riso e un cucchiaino scarso di zucchero. Questo serve a renderlo più “colloso”.

Preparazione della bieta (che sostituisce l’alga): 
Far sbollentare le foglie più grandi in acqua salata, avendo cura di eliminare le parti dure e filamentose. Scolare e lasciare asciugare su un piano. 

IL SASHIMI 
Prendere un pugnetto di riso con le mani e formare una pallina leggermente allungata e pressata. Disporvi sopra il pesce. Io ho scelto: salmone affumicato, sgombro sott’olio e gamberetti in salamoia. Volendo, si può fermare il tutto con una striciolina di bieta. 

GLI HOSOMAKI 
Sulla stuoietta si distende la bietola e la si ricopre con il riso pressato. Si aggiunge poca maionese (o wasabi) e si mette uno degli ingredienti scelti. Io ho usato: cetriolo, salmone o gamberetti. Si arrotola la bieta su se stessa, formando un rotolino compatto, e si taglia a dischetti alti due centimetri. Si possono inserire anche carote, avocado, frittatine sottili, polpa di granchio.

sushi_9

GLI HURAMAKI 
Sulla stuoietta si stende un foglio di pellicola per alimenti, poi una foglia di bieta, e infine lo strato compatto di riso: Con una mossa tattica, si passa la mano sotto la pellicola e si gira sotto-sopra il tutto (è difficile!): 

sushi_10

Infine si avvolge il riso su se stesso, con l’aiuto della stuoina, fino a farlo diventare compatto: Si tagliano infine i rotolini, e si rotolano in un piattino in cui abbiamo messo i semi di sesamo tostati. Servire con wasabi e salsa di soia.

sushi_11