strip1-ros
1 5

Cucinare il pesce, piatti facili per la Vigilia di Natale

La tradizione a portata di fornello anche per chi è alle prime armi. Classiche ricette a base di pesce per il 24 Dicembre

adsense-foglia-300

Che Vigilia di Natale sarebbe senza dei tipici piatti a base di pesce in tavola? Se siete cuoche alle prime armi o non avete mai avuto il coraggio di cimentarvi con delle ricette a base di pesce oggi vi proponiamo alcuni piatti tradizionali, rivisitati in modo da essere di rapida preparazione e senza troppe complicate acrobazie culinarie. Dall'antipasto al primo, senza dimenticare il piatto forte, ecco alcune golose preparazioni che non devono mancare dalla vostra tavola di Natale. Piatti deliziosi a base di pesce con qualche tocco di originalità, per servire, salmone, baccalà, dentice, molloschi e altre bontà marine...

Antipasti al salmone

12 vol au vent pronti da cuocere, surgelati - un vasetto di crema al salmone - maionese - 30 gamberetti sgusciati e lessati - 6 fettine di salmone affumicato - olive nere - lattuga

Scaldate il forno a 220° e mettete a cuocere i vol-au-vent allargati sulla placca. Dopo 8 min capovolgeteli, cuoceteli per altri 7 min. Togliete la placca dal forno quindi lasciate raffreddare. Mescolate bene in una ciotola la crema di salmone con una cucchiaiata di maionese. Premete il centro dei vol-au-vent per creare la sede per il ripieno. Riempiteli con la crema preparata. Ricoprite i 6 vol-au-vent con i gamberetti disposti a fiore e 6 con le fettine di salmone arrotolate. Guarnite con le olive nere. Disponete, volendo, i 12 antipastini su un letto di foglie di lattuga e servite

Baccalà con le olive

patate g 600 - baccalà già ammollato g 500 - olive taggiasche g 100 - scalogno g 60 - panna liquida g 60 - burro - vino bianco - olio d'oliva - sale - pepe

Fate soffriggere in un filo d'olio lo scalogno affettato e le olive; unite il baccalà tagliato a tranci, un terzo di bicchiere di vino bianco, altrettanta acqua, un pizzico di pepe chiudete e, al fischio, riducete la fiamma e calcolate 16 min quindi fate uscire il vapore. Aprite, trasferite il baccalà in un piatto e tenetelo in caldo. Mettete nella pentola le patate sbucciate, ridotte a pezzettoni; versate mezzo bicchiere d'acqua, chiudete e, al fischio, calcolate 8 min;

LEGGI ANCHE: COME DECORARE I DOLCI DI NATALE

svaporate, aprite il coperchio, aggiungete la panna, una noce di burro e il sale quindi, con il frullino a immersione, preparate un soffice purè ben montato che servirete subito, come accompagnamento del baccalà dopo aver sistemato il tutto in un piatto da portata riscaldato

Ravioli di pesce

polpa di rana pescatrice g 500 - calamari g 400 - zucchine g 300 - farina g 300 più un po' per la spianatoia - panna fresca g 200 - 10 code di gambero - 2 uova - un cucchiaio di spinaci lessati e strizzati - una bustina di zafferano - uno scalogno - prezzemolo - timo - fecola - vino bianco secco - burro - sale

Lavorate g 150 di farina con un uovo, lo zafferano sciolto in poca acqua e un pizzico di sale, fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo. Con la farina rimanente, l'altro uovo, gli spinaci e un pizzico di sale preparate un secondo impasto. Avvolgeteli entrambi nella pellicola e lasciateli riposare. Saltate in padella le zucchine a pezzetti con una noce di burro, uno scalogno a rondelle, timo e sale, facendole restare croccanti. Raccogliete in una casseruola la rana pescatrice a cubetti, i calamari puliti, un bicchiere di vino, salate, coprite e cuocete a fiamma media per 7 min. Infine scolate il pesce conservando il fondo di cottura. Tritate la rana pescatrice con le zucchine in modo grossolano.

Riducete i calamari ad anelli sottili, raccoglieteli di nuovo in casseruola con il fondo di cottura. la panna, un cucchiaino di fecola e le code di gambero sgusciate. Lasciate cuocere per 3-4 min dalla ripresa del bollore, quindi unite un po' di prezzemolo tritato. Tirate la pasta in strisce sottilissime larghe cm 10, distribuite su una striscia gialla delle porzioni di ripieno grosse quanto una noce, spennellate i bordi di acqua, coprite con una striscia verde, sigillate la pasta tutto intorno al ripieno e ritagliatela infine con l'apposita rotella dentellata ottenendo 24 grossi ravioli quadrati di cm 7 di lato. Lessateli in abbondante acqua bollente salata per 2-3', scolateli e serviteli con le code di gambero, gli anelli di calamari e il sughetto

Insalata di mare facile

12 code di gambero fresche - 6 capesante fresche - un mazzetto di rucola - 12 cappelle di champignon - un pompelmo - olio extravergine d'oliva - sale - pepe nero in grani

Sgusciate le code di gambero e privatele del budellino nero. Aprite le capesante, togliete i molluschi dalla conchiglia ed eliminate il sacchetto sabbioso e le parti callose. Lessate per 3 min, in abbondante acqua bollente salata le code di gambero e le capesante; spazzolate e lavate bene le 6 conchiglie e tenetele da parte. Pelate a vivo il pompelmo: mettete a nudo gli spicchi e raccogliete in una ciotola il succo che uscirà durante questa operazione. Lavate e sminuzzate la rucola; riducete a lamelle le cappelle di fungo. Accomodate le conchiglie nei piatti da porzione e guarnitele con la rucola, gli champignon, le code di gambero, le capesante, gli spicchi di pompelmo, il tutto equamente diviso. Aggiungete nella ciotola con il succo di pompelmo g 80 d'olio, un pizzico di sale ed emulsionate a salsina che vi servirà per condire l'insalata nei piatti. Completatela con una macinata di pepe

Dentice in crosta

un dentice, circa g 900 - pasta da pane g 700 - un uovo - prezzemolo - basilico - timo e maggiorana secchi, in polvere - limone - olio extravergine d'oliva - sale - pepe

Squamate il pesce, svuotatelo e pulitelo, quindi appoggiatelo su una teglia leggermente unta; conditelo con una cucchiaiata d'olio e ponetelo in forno già caldo a 220° per 3 minuti. Estraete la teglia voltate il pesce e rimettetelo nel forno per altri 3 minuti. Toglietelo dal forno e mentre è ancora caldo privatelo della pelle. Tritate le foglie di prezzemolo e di basilico, unite un pizzico di timo e uno di maggiorana poi insaporite con sale e pepe, infine diluite con il succo filtrato di mezzo limone poi con sei cucchiaiate di olio extravergine: sbattete bene con una forchetta e lasciate riposare.

LEGGI ANCHE: I BISCOTTI DI NATALE

Stendete la pasta da pane fino ad ottenere un rettangolo il cui lato minore sia poco più lungo del pesce; al centro della pasta sistemate il pesce e insaporitelo con quattro cucchiaini del condimento. Ripiegate sul pesce un lembo di pasta , sovrapponetevi il lato rimasto racchiudendolo completamente, saldate le due estremità corrispondenti alla testa ed alla coda quindi ritagliate la pasta eccedente. Ponete il pesce su una placca da forno ben unta e pennellate la superficie con il tuorlo dell'uovo. Se volete decorate il pesce con la pasta di pane avanzata. Passate in forno già caldo a 220° per circa 20 min finchè la crosta non sarà ben colorita