strip1-ros
1 5

Deliziose crostate d'Autunno

/pictures/20141001/deliziose-crostate-d-autunno-2640400292[2063]x[858]780x325.jpeg

Il dolce più classico e goloso con gli ingredienti autunnali: fichi, confetture, uva, cioccolato, ricotta, castagne, frutta secca. Tante ricette per te

adsense-foglia-300

CROSTATE PER L'AUTUNNO - Dolce Autunno che sta per arrivare, dita che affondano in creme dai profumi del bosco: more e lamponi raccolti in estate, morbide castagne, frutta secca, succulenti fichi, noci, pesche o mele, racchiuse in scrigni di pasta frolla , crosticine di zucchero e odore di cannella. In questo periodo dell'anno la tavola ci invita con colori e sapori e la voglia di coccole dolci per il palato aumenta.

Ecco perciò per voi una selezione di ricette fragranti e profumate, crostate appena uscite dal forno pronte ad essere addentate. Non vi resta che prendere tutti gli ingredienti (e se non sapete come si fa la pasta frolla leggere le spiegazioni su GialloZafferano.it) e seguire i nostri consigli per deliziose torte autunnali...

Crostata di mele sciroppate al vino

Vino rosso g 600; zucchero g 150; burro g 30; 4 mele renette; un'arancia; gelato di cannella; cannella in polvere; Pasta frolla: farina 00 g 350, burro g 300, zucchero g 150, farina di farro g 75, fecola di patate g 75, 7 tuorli, una bustina di vanillina, sale

Lavorate tutti gli ingredienti indicati per la pasta frolla con la punta delle dita, impastateli e raccogliete a palla l'impasto e sbattetelo sul piano di lavoro. Avvolgetelo nella pellicola e riponetelo in frigorifero per almeno 30 min (potete prepararlo anche il giorno prima). Versate il vino in una casseruola e lasciatelo bollire con le scorze di un'arancia intera. Una volta ridotto della metà unitevi lo zucchero e cuocete ancora per 2 min. Filtrate poi lo sciroppo, aggiungete le mele, pelate e private del torsolo e ridotte in grosse rondelle, il burro, coprite e lasciate cuocere il tutto per qualche minuto.

Come fare la crostata al latte

Togliete il coperchio e proseguite la cottura a fiamma dolce fino a quando lo sciroppo,non si sarà addensato e le mele saranno morbide. Lasciate raffreddare. Dividete la pasta frolla in due parti, una più grande dell'altra. Stendetela a cm 0,5 e ricavatene due dischi. Con il più grande foderate uno stampo (ø cm 23). Distribuite le mele, ormai fredde, versando sopra il loro sciroppo ben denso. Bucherellate il disco di pasta frolla più piccolo e stendetelo sulla tortiera, coprendola. Rifilate la pasta lungo la circonferenza. Infornate il dolce a 180-190 °C e fatelo cuocere per 40 min circa. Una volta sfornata la crostata lasciatela riposare e servitela tiepida con una pallina di gelato alla cannella e una spolveratina di cannella

Crostata pere, cioccolato, mandorle e cannella

Pasta frolla 300 g, pere 4, cioccolato fondente 100 g, latte intero 5 dl, tuorli 4, farina 50 g, zucchero 60 g, un baccello di vaniglia, mandorle pelate 50 g, il succo di un limone, cannella e zenzero in polvere

Sbucciate le pere, tagliatele a metà, eliminate i semi e fate delle fettine per il verso lungo. Mettetele in una ciotola, bagnatele con il succo di limone, spolverizzatele con cannella e zenzero e lasciatele coperte in frigo. Portate a ebollizione il latte con la vaniglia e il cioccolato tritato, poi togliete dal fuoco. Sbattete i tuorli con una frusta e in una ciotola con lo zucchero e setacciatevi dentro la farina. Eliminate il baccetto di vaniglia e mescolate fino a che tutto sia amalgamato.

Trasferite in una casseruola e portate ad ebollizione a fuoco basso, mescolando sempre con un cucchiaio di legno finchè la crema non sia densa. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare. Stendete la pasta frolla allo spessore di 3 mm e foderateci uno stampo di 20 cm di diametro. Versate la crema nella tortiera e adagiatevi sopra le pere ben sgocciolate. Cospargete con mandorle a lamelle. Cuocete in forno caldo a 180° per circa 40 minuti. Lasciate raffreddare per almeno 2 ore e servite con una spolverata di cannella

Crostata di noci, prugne e zucca

Pasta frolla pronta g 450; polpa di zucca, pulita, g 350; prugne secche g 200; vino bianco g 100; gherigli di noce g 70; zucchero semolato e a velo; burro; un uovo; Grand Marnier

Sminuzzate e cuocete le prugne con il vino bianco e un cucchiaio di zucchero finché il composto diventerà sciropposo, poi unitevi i gherigli di noce grossolanamente tritati. Riducete la zucca a dadini che cuocerete in una noce di burro spumeggiante e una cucchiaiata di zucchero; appena saranno morbidi, unite il misto di prugne e noci, alzate la fiamma e sfumate con un dito di liquore; spegnete appena l'alcol sarà evaporato e lasciate raffreddare la composta.

Come fare la torta pere e cioccolato

Stendete la pasta a mm 3 di spessore, con parte di essa rivestite uno stampo per crostate di cm 24 e cospargetela con la composta di frutta; guarnite il dolce con un intreccio di striscioline di pasta frolla (quella rimasta), pennellate queste ultime d'uovo e infine infornate la crostata a 200° per 45 min circa; servitela fredda, dopo averla ben spolverizzata di zucchero a velo

Crostata settembrina con ricotta, fichi e uva

pasta frolla g 350; ricotta fresca g 350; 2 uova; zucchero g 100; zucchero a velo; farina bianca; un limone non trattato; 4 fichi; 12 chicchi d'uva; gelatina di albicocche

Stendete la pasta sulla spianatoia infarinata e foderate uno stampo per crostate del diametro di cm 24. Sbattete le uova con lo zucchero semolato. Amalgamate la ricotta e la buccia grattugiata del limone. Versate questo composto nella crostata. Infornatela a 180 °C per 50 min. Tagliate i fichi a spicchietti e i chicchi d'uva tagliati a metà. Fate sciogliere a caldo 2 cucchiai di gelatina. Pennellate con questa la superficie della crostata, giunta a cottura. Guarnitela con i fichi e l'uva posti a raggiera e con una spolverata di zucchero a velo

Crostata ai fichi

1\2 kg di pasta frolla; 2 tuorli, 60 gr di zucchero; 25 gr amido di mais; 2,5 dl di latte intero; la scorza di 1 limone non trattato; qualche cucchiaio di marmellata di fichi; 20 fichi; gelatina di albicocche

Tirate la pasta frolla formando un disco di 3-4 mm di spessore, rivestite uno stampo per crostate di 26 cm di diametro e bucherellate. Ricoprite la pasta con la carta forno e riempitela di legumi secchi. Passate in forno a 180 C per 20 min circa; trascorso il tempo, togliete i legumi e la carta forno e infornate nuovamente per altri 15 min. A cottura ultimata, levate dal forno e lasciate raffreddare. Nel frattempo preparate la crema: mescolate i tuorli e lo zucchero con una frusta.

Aggiungete l'amido di mais e versate a filo il latte aromatizzato con la scorza grattugiata del limone. Cuocete a fuoco medio, mescolando finchè la crema non si sarà addensata, quindi lasciate intiepidire. Spalmate la crostata con qualche cucchiaiata di confettura di fichi, riempitela con la crema fredda e guarnitela con fichi ben lavati, asciugati, non sbucciati e tagliati a spicchi. Spennellateli con un velo di gelatina di albicocche

Crostata di mele, nocciole e prugne

Pasta frolla pronta g 230; latte g 200; prugne secche denocciolate g 160; nocciole tritate g 20; una mela; crema pasticciera; zucchero semolato

Preparate la crema pasticciera. Foderate con carta da forno uno stampo. Stendete la pasta frolla. Coprite il fondo con uno strato regolare di crema. Disponete sopra la mela, pelata e tagliata a fettine, alternata con le prugne. Cospargete il tutto con le nocciole e 2 o 3 cucchiaiate di zucchero. Passate nel forno già scaldato a 180°C. Cuocete il dolce per 20 min e servitelo tiepido

Golosa Linzertorte

Farina 250g; zucchero 125g; burro 125g; uova 2; mandorle tritate 65g; cacao in polvere 10g; limone 1, la buccia grattugiata; lievito mezza bustina; cannella 1 presa; sale 1 presa; marmellata di lamponi 200g

Setacciate la farina con il lievito, il cacao e la cannella. Aggiungete il burro tagliato a pezzettini, le mandorle tritate grossolanamente, lo zucchero e il sale, e sbriciolate il tutto con la punta delle dita finché il burro non sia stato del tutto assorbito. Aggiungete poi le uova e la buccia di limone, mescolando bene in modo da ottenere un impasto omogeneo.

Profumati dolci autunnali

Formate una palla, avvolgerla di peliicola e tenerla al fresco per due ore. Stendete l’impasto con il matarello, a 3mm, usando due terzi dell’impasto per rivestire uno stampo da crostata. Riempite con la marmellata e chiudete la torta con delle strisce ricavate dall’ultimo terzo di impasto. Cuocere a 180° per 15-20 minuti

Crostata alle castagne

Farina 00 g 220 - burro g 205 - latte g 200 - zucchero a velo g 180 - castagne sbollentate e pelate g 150 - farina di castagne g 30 - 3 tuorli - un uovo - un baccello di vaniglia - marmellata di arance amare - sale

Mescolate la farina 00 e quella di castagne con g 125 di burro, morbido, e un pizzico di sale; aggiungete g 100 di zucchero a velo, 2 tuorli e impastate ottenendo un composto sodo. Avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigo per un’ora. Lessate le castagne sbollentate e pelate con il latte e il baccello di vaniglia aperto finché non saranno ben cotte e non avranno assorbito tutto il liquido (circa 15 min). Eliminate la vaniglia  e frullate.

10 zuppe più buone per l'autunno

Montate il burro e lo zucchero a velo rimasti con un pizzico di sale ottenendo una spuma gonfia e lucida. Incorporate alla spuma un tuorlo e un uovo intero continuando a montare per altri 5 min; unite poi le castagne frullate e amalgamate bene. Stendete la pasta a 3 mm di spessore e foderate uno stampo da crostata (diametro cm 22). Spalmate sul fondo un velo di marmellata di arance amare, distribuitevi sopra la crema di castagne e infornate a 180 °C per 45 min circa. Sfornate la torta, fatela intiepidire e servitela decorandola con marrons glacése scorzette di arancia candite

Ricette da: Sale e Pepe rivista, Alice tv, Cavoletto di Bruxelles, Giallo Zafferano