gpt skin_web-ros-0
gpt strip1_generica-ros
gpt strip1_gpt-ros-0
1 5

Fare un maglioncino per cani riciclando un gilet

/pictures/2017/10/12/fare-un-maglioncino-per-cani-riciclando-un-gilet-3473504577[3467]x[1442]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-ros

Con l'arrivo del freddo anche i nostri amici a 4 zampe hanno bisogno di un po' di protezione in più: ecco il tutorial su come fare un maglioncino per cani utilizzando un vecchio gilet

Fare un maglioncino per cani riciclando un gilet

Con l’arrivo dell’inverno, anche molti dei nostri amici a quattro zampe non disdegnano di indossare morbidi cappottini che li riparino dal freddo. Se siete amanti del fai da te e del riciclo creativo, quale migliore occasione dunque per concedersi una domenica pomeriggio di relax, divertendosi a creare vestitini unici e originali per il nostro cane?

Molti indumenti ormai inutilizzati possono prestarsi perfettamente al nostro scopo, ma i vecchi gilet di lana, in particolare, sono davvero perfetti. Se avete un cagnolino di taglia media e nell’armadio avete conservato dei gilet di quando i vostri figli erano piccoli, potreste addirittura rischiare di non dover intervenire in alcun modo sul capo. Se la taglia è invece evidentemente sbagliata, allora la prima cosa da fare è prendere le misure del vostro cane: partite dalla circonferenza del collo, passate poi a quella del petto e della gamba anteriore; misurate la distanza tra il collo e l’attaccatura della coda; quella tra le due gambe anteriori e poi la lunghezza tra la parte inferiore del collo fino ai genitali, se avete un maschietto, o fino alle gambe posteriori, se si tratta di una femminuccia.

Consigli per la crescita di cani e gatti

Non preoccupatevi se il vostro amico a quattro zampe non si dimostrerà troppo collaborativo: la lana è un materiale in grado di adattarsi bene alle forme del corpo, quindi le misure non dovranno essere precise al millimetro. Ricordate tuttavia di lasciare sempre un paio di centimetri in più per permettere di eseguire le cuciture. Passiamo ora alla fase di taglio: stendete il gilet sul piano di lavoro e dalla schiena ricavate un rettangolo largo quanto la circonferenza del collo e lungo a sufficienza per coprire il nostro cagnolino dal collo alla coda (mantenendo l’orlo inferiore che farà da colletto).

Da un altro pezzo del gilet ricavate ora un triangolo lungo quanto la misura che va dal collo ai genitali e con base uguale alla differenza tra la circonferenza del collo e quella del petto. Dal giromanica, tagliate infine il pezzo di bordo che ci servirà per rifinire la parte posteriore del nostro maglioncino.

Iniziamo ora ad assemblare i pezzi: stendete il rettangolo sul piano di lavoro, posizionandolo in modo da avere il dritto appoggiato al tavolo e il rovescio verso di voi; affiancategli quindi il triangolo, in modo che la punta combaci con la parte già rifinita. Fermate le due parti con degli spilli e cucite in maniera tale da lasciare un’apertura per far passare la zampa (controllando le misure prese). Ripetete quindi l’operazione sull’altro lato. Se avete fatto tutto giusto, vi accorgerete ora che i bordi posteriori non combaciano, poiché, specialmente se il vostro cagnolino è un maschietto, la parte inferiore del maglione deve essere più corta di quella superiore.

Rifinite a questo punto i bordi del foro lasciato per la gamba e assicurate le cuciture precedenti con uno zig zag, in modo che i bordi non si disfino. Terminate il lavoro arrotondando il bordo posteriore del maglioncino e cucendovi la bordatura precedentemente asportata dal giromanica del vostro gilet.

gpt native-bottom-foglia-ros
gpt inread-ros-0
gpt skin_mobile-ros-0