gpt skin_web-ros-0
gpt strip1_generica-ros
gpt strip1_gpt-ros-0
1 5

Impara il patchwork: tecniche base e materiali

/pictures/20160718/impara-il-patchwork-tecniche-base-e-materiali-3517312837[991]x[413]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-ros

Impara il patchwork: tecniche base e materiali. Le nozioni di base, gli strumenti da usare, i link utili per scoprire associazioni e negozi online o scaricare tutorial gratis. Prima lezione di cucito e fantasia

In un delizioso film di qualche anno fa, intitolato Gli Anni Dei Ricordi, un gruppo di donne di ogni età, si riuniva attorno a un tavolo per realizzare una bellissima coperta patchwork. Ognuna di loro portava con sè pezzi di stoffa, un progetto e la sua vita, raccontata e cucita insieme alle altre. Lo spirito del patchwork (letteralmente: lavoro con le pezze) é proprio questo. Cucire con amore, portare a termine un progetto, condividerlo. Per diventare esperte di questa tecnica di cucito creativo serve soprattutto fantasia, pazienza e qualche piccola nozione di base, che vi raccontiamo.

Patchwork: tecniche e stili

Il patckwork è una tecnica creativa attraverso cui, pezzi di stoffa colorata, vengono uniti fra loro, spesso cuciti (ma non sempre!), per creare un disegno astratto o un soggetto, un pannello, una coperta imbottita, come quelle che si vedono in tantissimi film americani, una borsa, dei pupazzi o dei quadretti, a seconda dello stile prescelto.

gpt native-middle-foglia-ros
Il tutto a partire da un modello in carta o cartoncino disegnato (o stampato o fotocopiato), ritagliato in scala reale e seguito. Ecco alcuni fra i metodi più famosi

  • Patchwork stile inglese: usato soprattutto per realizzare motivi geometrici e piccoli, si avvale dell'uso di sagome di carta su cui vengono appuntate delle toppe di tessuto ritagliato (ad esempio, una serie di esagoni cuciti fra loro, con sfumature diverse, per ottenere un disegno finale)
  • Patchwork stile americano: qui le pezze vengono accostate e unite diritto con diritto, usando la cucitura a mano (più ricercata) o quella a macchina. Fondamentale è la scelta dei colori, che accostati in modo speciale, faranno ottenere un disegno
  • Patchwork appliqué: è usato per cucire su stoffa sagome curve (cuori, pupazzi, lettere, disegni) e sovrapporre disegni ritagliati, che vanno anche in questo caso prima disegnate, ritagliate e appuntate sulla stoffa e poi, la maggior parte delle volte, imbottite.
  • Questo è lo stile perfetto per ottenere copertine per bambini, decorazioni di borse o altri oggetti. E' la tecnica più semplice da imparare
  • Patchwork stile Baltimora: simile all'appliqué, questo metodo si basa su piccoli pezzi di stoffa che vengono applicati sul blocco
  • Patchwork log cabin: i pannelli lavorati con questo metodo risultano composti da quadrati con i lati formati da strisce di stoffa cucite fra loro e portano a volte, al centro, un ricamo o un disegno. Questa tecnica richiede molta pazienza ed esperienza, nell'uso della carta quadrettata e nella scelta dei colori, se si vogliono realizzare grandi progetti
  • Folded patchwork o stile giapponese: uno stile particolare, ricercato e molto complesso con cui realizzare bellissime composizioni geometriche
  • Crazy patchwork: attraverso questo metodo potete sbizzarrire la fantasia. I pannelli sono realizzati cucendo fra loro pezzi di stoffa irregolari. Attraverso il crazy potete realizzare su stoffa paesaggi bellissimi e perfino copiare quadri e fotografie. Tutto dipende infatti dalla scelta giusta dei colori
  • Patchwork su polistirolo: senza bisogno di ago e filo e grazie ad alcune forme in vendita nelle mercerie specializzate, rivesti con pezzi di stoffa e crea 

Patchwork: strumenti di base

Per fare patchwork due cose sono essenziali. La fantasia e un minimo di capacità di tenere l'ago in mano. Detto questo, ogni tecnica può essere appresa e, progetto dopo progetto, si possono fissare obiettivi sempre più importanti.

Il bello del patchwork é anche la possibilità di lavorare in più persone sullo stesso pezzo (per esempio, ognuno fa il pannello di una coperta dell'amicizia). A parte questo, se siete interessate a iniziare l'avventura, ecco l'indispensabile di cui avrete bisogno oltre alla macchina da cucire (non sempre serve, anzi le vere amiche del patchwork la usano raramente) e al ferro da stiro:

  • spilli sottili e appuntiti, ideali quelli lunghi con la capocchia piatta
  • aghi di dimensioni diverse
  • matite di grafite per i disegni preparatori
  • pastelli per le prove colore
  • matite solubili per il trapunto
  • telaio da ricamo con anello esterno regolabile
  • taglierino a disco
  • tappetino sintetico con squadrature
  • righe e squadre trasparenti (si comprano in merceria)
  • carta quadrettata, cartoncino e carta lucido
  • stoffa di puro cotone (in commercio le migliori sono quelle importate dagli USA e dal Giappone, ma per inziare, andranno bene tutte) che va ammollato in acqua calda e stirato prima di cucire quando é ancora umido

Patchwork: link utili per cominciare

gpt native-bottom-foglia-ros
gpt inread-ros-0
gpt skin_mobile-ros-0