gpt skin_web-ros-0
gpt strip1_generica-ros
gpt strip1_gpt-ros-0
1 5

Tappi e bottiglie di plastica: idee creative per utilizzarli

/pictures/2017/03/20/tappi-e-bottiglie-di-plastica-idee-creative-per-utilizzarli-3457511026[2637]x[1100]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-ros

Come far vivere una nuova vita alle tante bottiglie che ci ritroviamo in casa e ai loro tappi? Ecco tante idee eco-friendly per riciclare tappi e bottiglie di plastica

Come riciclare tappi e bottiglie di plastica

Grazie all’alta durabilità nel tempo e alla sua economicità, la plastica si presta agli usi più svariati. Nel tempo, il suo utilizzo è così divenuto sempre più sistematico, finendo per costituire uno dei materiali che maggiormente incidono sull’inquinamento globale. Oltre che estremamente divertente, il riciclo creativo di tappi e bottiglie di plastica è quindi una pratica eco- friendly, che insegna ai bambini l’importanza di preservare  l’ecosistema, riducendo le fonti di inquinamento.

Il modo più semplice per riciclare i tappi di plastica è infatti proprio adoperarli per far giocare i bambini: unendoli tra loro con della semplice colla a caldo e decorandoli a piacimento, questi possono trasformarsi in buffissimi mostriciattoli, ma anche animali della giungla, pesciolini e coccinelle. Disponibili in vari colori e dimensioni (vedi bibite, bottiglie del latte, del tè, ecc.) i tappi possono poi essere trasformati in pedine personalizzabili per giochi da tavolo di vario genere (es. dama, tombola, tris, ecc.). Con i tappi delle bottiglie di plastica si può poi dar vita a magneti per lavagnette o da applicare sul frigorifero: basterà incollarvi una calamita sul retro e il gioco è fatto.

Riciclo creativo: barattoli che diventano lanterne e bottiglie vasi di fiori

Utilizzando la gomma crepla, si possono poi creare timbrini di ogni genere con cui far giocare i bambini, ma anche utili per decorare biglietti d’auguri, carte da pacco e così via. Progetti più complessi possono inoltre riguardare la creazione di originalissimi orologi da parete; ghirlande; cornici per quadri, foto o specchi; set composti da tovagliette, sottopentola e sottobicchieri; fino ad arrivare a lampadari e sedute. Sempre aiutandosi con la colla a caldo, con tappi di vario colore è infatti possibile rivestire paralumi, ma anche svariate superfici, siano esse costituite da vassoi, panche, fino ad arrivare ad intere pareti o porzioni di esse. Alternando i colori (i più diffusi sono bianco, blu e rosa), ed utilizzando i tappi come se fossero i tasselli di un mosaico, potremo dar vita a rivestimenti dalle fantasie geometriche, ma anche a vere e proprie opere d’arte con soggetti floreali, d’ispirazione marinara, o riproduzioni di quadri famosi.

Per quanto riguarda invece le bottiglie di plastica, le possibilità di riciclo creativo sono davvero innumerevoli: queste possono essere tagliate, assemblate, modellate con il calore, rivestite o foderate, dando vita ai più svariati oggetti: vasi, portapenne, portacandele, portagioie, giardini ed orti verticali, ciotoline, dispenser, giochini per bambini ed elementi decorativi di vario genere. Per la maggior parte di questi progetti necessiterete inoltre solo di forbici, taglierino, colla e poco più. Quello che invece non può davvero mancare, è una buona dose di fantasia e creatività.

Con un semplice taglio è ad esempio possibile realizzare un pratico imbuto, oppure una mini serra da posizionare sui vasetti all’arrivo dei primi freddi o a inizio primavera, per favorire la germogliazione. Riempiendo le bottiglie di sabbia si possono poi creare dei pratici pesi o set da bowling per far giocare i bambini. Tagliando il fondo delle bottiglie otterremo invece un fantastico pattern per la pittura creativa: immergetelo in un piattino contenente tempera colorata e premetelo su di un foglio bianco per dar vita a meravigliose composizioni floreali.

Sempre con i fondi delle bottiglie è poi possibile dar vita a progetti creativi più complessi, come la realizzazione di fiori ornamentali: tagliate un numero sufficiente di fondi, quindi avvicinateli uno ad uno ad una fonte di calore, come la fiamma di un accendino, una candela o il fornello. Siate molto cauti in questa operazione, poiché avvicinandovi troppo alla fiamma, il calore annerirà la plastica. Questo passaggio permette tuttavia di ottenere bordi non taglienti e delicatamente ondulati, esattamente come i petali dei fiori. Con un punteruolo, realizzare infine un piccolo foro al centro, che ci permetterà successivamente di fissare lo stelo del fiore. Si passa ora alla fase di pittura: affinché il colore faccia presa sulla plastica sarà tuttavia necessario carteggiare delicatamente le superfici, quindi sgrassarle con un panno imbevuto di alcool. Versate ora i colori che avete scelto in diverse ciotoline, aggiungetevi un terzo di colla vinilica e amalgamate bene. Iniziate quindi a dipingere avendo cura di lasciar asciugare perfettamente il colore prima di applicare la mano successiva. Dipinti tutti i fiori, tagliate del fil di ferro gommato della lunghezza desiderata; inseritelo nel foro precedentemente realizzato e bloccatelo con la colla a caldo. Coprite quindi il punto di fissaggio incollando una pallina di carta crespa, che costituirà il centro della nostra coloratissima corolla. Sistemate infine i fiori in un vaso, una caraffa o una cesta: siamo certi che il risultato sarà davvero sorprendente.

gpt native-bottom-foglia-ros
gpt inread-ros-0
gpt skin_mobile-ros-0