gpt skin_web-ros-0
gpt strip1_generica-ros
gpt strip1_gpt-ros-0
1 5

Vecchie valigie? Non buttarle, si possono riutilizzare in tanti modi

/pictures/2017/06/01/vecchie-valigie-non-buttarle-si-possono-riutilizzare-in-tanti-modi-3158950868[2978]x[1243]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-ros

Tanti modi creativi per riutilizzare vecchie valigie che non usiamo più, trasformandole in veri e propri pezzi di design per abbellire la nostra casa

Come riutilizzare vecchie valigie

Molto spesso non ci rendiamo conto di quanti tesori nascondano le nostre soffitte, ma possiamo assicurarvi che scovare qualche vecchia valigia anni ’50 equivalga, oggi come oggi, ad un vero colpo di fortuna... Con qualche semplice dritta, è infatti possibile riportarle all’antico splendore e trasformale in veri e propri pezzi di design. Si tratta ormai di articoli vintage, molto ricercati dai collezionisti, che sono anche disposti a sborsare cifre considerevoli per acquistarle.

L’imperativo è quindi “Non buttare!”, anche perché forse in pochi sanno che le vecchie valigie costituiscono una ricca miniera di idee per ricreare complementi d’arrendo in perfetto stile shabby chic e conferire agli ambienti un tocco di elegante ricercatezza. Non siete ancora convinti? Provate a dare un’occhiata alle nostre proposte creative per riutilizzare vecchie valigie. Potranno sicuramente essere di ispirazione per qualche interessante progetto di fai da te.

Valigia, cosa portare e cosa non dimenticare

Se ne possedete più di una, potreste ad esempio impilare due o tre valigie di differenti dimensioni e utilizzarle come comodino. Sistematevi sopra un bel vassoio in stile provenzale, un romantico mazzo di fiori e qualche libro, magari dalla copertina un po’ ingiallita. Con pochi semplici tocchi avrete così reso la camera da letto super romantica e di gran tendenza.

Allo stesso modo, se possedete un bel baule, dopo averlo riverniciato, potete collocarlo ai piedi del letto e usarlo come complemento d’arredo, completando l’effetto posandovi sopra qualche morbido cuscino. Se invece desiderate dare un’impronta shabby al salotto, usate il baule come tavolino da collocare di fronte al divano: dipingetelo con tonalità tenui e decorate il tutto con una composizione di fiori secchi, una cornice invecchiata e un bel set di tazze da tè.

Chi ha più dimestichezza con il fai da te, può invece cimentarsi in progetti di riciclo creativo un po’ più elaborati. Le valigie vintage si possono ad esempio attrezzare e diventare fantastiche cassette per gli hobby: che si tratti di cucito, scrapbooking, o decoupage, certamente ogni ammennicolo troverà la giusta collocazione grazie all’applicazione di divisori, elastici, fermi e via dicendo.

Una volta sezionate, le vecchie valigie possono inoltre trasformarsi in bellissime mensole dal gusto retrò. Possiamo decidere di tagliarle a metà orizzontalmente, così da ottenere come parte frontale delle mensole la fascia provvista di chiusura e maniglia e quella dotata di piedini. In alternativa, è possibile asportare una delle due ‘pareti’ e collocare così i soprammobili all’interno della valigia, ma allo stesso tempo mantenerli in bella vista.

Appoggiata su un tavolino, una valigetta semirigida può poi essere tenuta aperta e fungere da contenitore per libri e qualche oggetto di ispirazione provenzale, come per esempio una lanterna zincata o un secchiello pieno di lavanda. Invece che appoggiarla al tavolino, potremmo anche decidere di far diventare tale la valigia stessa. In questo caso dovremo procurarci delle gambe in stile anni ‘50/’60 e fissarle al fondo della valigia, che potremo in seguito decidere se tenere aperta, oppure chiusa, a fungere da piano d’appoggio.

Un’idea davvero originalissima è infine quella trasformare le vecchie valigie in bellissime cucce per cani e gatti. Dovremo in questo caso asportare la parte superiore della valigia e sistemare in quella inferiore un morbido cuscino e magari, perché no, applicare quattro piedini per tenere il tutto sollevato da terra.

gpt native-bottom-foglia-ros
gpt inread-ros-0
gpt skin_mobile-ros-0