strip1-ros
1 5

Mai per amore, 4 film contro la violenza sulle donne

Dal 27 Marzo su Rai 1 una serie di film per dire basta agli abusi contro le donne. Sullo sfondo il video di Gianna Nannani, colonna sonora della serie

adsense-foglia-300
Mai per amore, il messaggio è chiaro già dal titolo. La violenza non ha nessuna giustificazione, e chi ama non sa usarla, non potrebbe mai farlo. In un momento in cui la cronaca sull'argomento è sempre più nera - è di oggi la notizia di 46 donne uccise in un anno dal proprio coniuge - il mondo dello spettacolo si mobilita per dire no agli abusi psicologici e fisici commessi contro l'universo femminile

LEGGI ANCHE: VIOLENZA SULLE DONNE, IN ITALIA E' IN AUMENTO


E lo fa a partire dal 27 Marzo con quattro film, in onda ogni martedì in prima serata, raccontando sul piccolo schermo il dolore ma anche la speranza legata alla capacità di reagire. Gli argomenti trattati vanno dallo stalking alla prostituzione, senza dimenticare il gravissimo problema, ancora troppo "oscurato", della violenza domestica. La serie di film prende il titolo dal brano “Mai per amore”, scritto e cantato da Gianna Nannini (LEGGI QUI la notizia) e basta vederlo, basta ascoltare le parole. Il primo film della serie si intitola Troppo amore, é diretto da Liliana Cavani e interpretato da Antonio Liskova e Massimo Poggio. Seguiranno: Ragazze in web con la regia di Marco Pontecorvo, con Carolina Crescentini e Francesca Inaudi





La fuga di Teresa diretto da Margarethe Von Trotta, con Stefania Rocca e Alessio Boni, sul delicato tema della violenza domestica e Helena & Glory, anche questo diretto da Marco Pontecorvo, con Barbora Bobulova e Thomas Trabacchi, dedicato alle donne vittime del racket della prostituzione. La speranza di chi ha pensato e prodotto questi film è quella di spingere sempre più donne a ribellarsi a ogni forma di violenza e a denunciare chi la infligge, chiunque egli sia...