strip1-ros
1 5

Marilyn, Ferragamo celebra il mito con una mostra

A 50 anni dalla scomparsa della diva una grande maison di moda ripercorre la sua vita con una retrospettiva unica!

adsense-foglia-300
A cinquant'anni dalla scomparsa di Marilyn Monroe (GUARDA LE FOTO: MARILYN, UNA BELLEZZA TUTTA CURVE), Salvatore Ferragamo ha inaugurato martedì 19 giugno, una retrospettiva dedicata all’attrice. "Marilyn", la nuova mostra (LEGGI) allestita presso il Museo Salvatore Ferragamo, è stata ufficialmente aperta (LEGGI) al pubblico in serata con un cocktail esclusivo tenutosi Palazzo Spini Feroni, al quale hanno preso parte Rose Byrne, Anna Sophia Robb, Violante Placido, Valeria Solarino, Carla Fracci, autorità fiorentine, socialite e stampa internazionale.

LE VIP CHE CELEBRANO MARILYN

VIOLANTE PLACIDO (GUARDA LE FOTO: VIOLANTE PLACIDO, CANDORE E SENSUALITA')

VALERIA SOLARINO (GUARDA LE FOTO: VALERIA SOLARINO, FISICO ESPLOSIVO)

ROSE BYRNE (GUARDA LE FOTO: ROSE BYRNE, DIVA DI CLASSE)

ANNA SOPHIA ROBB (GUARDA LE FOTO: ANNA SOPHIA BIONDA SEXY E FUTURA CARRIE BRADSHAW)

CARLA FRACCI (GUARDA LE FOTO: CARLA FRACCI, CLASSE SENZA TEMPO)

In occasione dell'evento gli ospiti sono stati accolti da hostess che indossavano il celebre abito bianco del  film "Quando la moglie è in vacanza". Ad attenderli all'interno il cocktail a cura di Federico Salza, che per l'occasione ha creato dei cupcake ricoperti di glassa bianca e bacio scarlatto ispirato alle labbra dell’attrice. La splendida cornice del Palazzo Spini Feroni era impreziosita da trionfi di rose rosse, fiore amatissimo da Marilyn, tanto che dopo la sua morte, Joe Di Maggio ne fece recapitare alla tomba un mazzo tre volte la settimana per 20 anni.

LEGGI ANCHE: LE 10 ICONE DI STILE DI TUTTI I TEMPI



La mostra, che ripercorre il mito senza tempo di Marilyn Monroe e la sua personalità così complessa e discussa, sarà visitabile al Museo Salvatore Ferragamo fino a gennaio 2013 e conserva oltre numerosi modelli di calzature create appositamente per lei da Salvatore Ferragamo, i costumi delle sue più famose interpretazioni e agli abiti personali provenienti tutti da collezioni private.