gpt strip-gpt-moda-0
1 5

T-shirt stampe & scritte: torna di moda comunicare

La t-shirt è un evergreen, ma fra guerrilla marketing e revival fine anni ottanta, il capo più semplice della storia della moda torna a essere uno dei pezzi forti dell'estate

adsense-foglia-300
C'era una volta la Marina americana, e scattanti bicipiti nascosti dentro un intimo che avrebbe fatto strada: la t-shirt. Erano tempi difficili, robe da uomini duri, guerra e bombe cadute dal cielo, eppure il vezzo era nell'aria, quando, nel 1942, la US Navy battezzò le magliette dei marinai col nome evocativo di T-Type Shirt.  Da allora attraverso una t-shirt sarebbero passati l'indole inquieta di James Dean in Gioventù Bruciata e la voce sensuale di Elvis Presley. E poi sarebbero arrivati gli anni 70, la Londra punk, Vivienne Westwood e i suoi stravolgimenti di stoffa: magliette stropicciate, bucate, peccaminose, roba da rivoluzione, roba da Anarchy in the UK. Dopo tanto clamore attorno a un indumento tanto semplice - che assieme ai jeans sarebbe diventato un cult - le cose erano chiare: era nato ufficialmente un mito.

fiorucci


T-shirt con scritte, va di moda comunicare

diesel2Sono lontani i tempi in cui la t-shirt di culto era quella bianca con il cuore rosso e una dichiarazione d'amore alla Grande Mela: I love New York. Uno dei capi universali del pianeta, concepito dalla geniale intuizione del signor Milton Glaser, ha lanciato il trend della maglietta globale, quella che vedi in ogni parte del mondo, che acquisti ovunque, come sarebbe accaduto poi per la t-shirt col logo dell'Hard Cafè. Oggi indossare una maglietta può essere molto di più che vestirsi casual e attirare l'attenzione. Può essere un atto di comunicazione, di protesta e perfino di pubblicità. Ne sanno qualcosa i nuovi guru della comunicazione non convenzionale, che usano anche le t-shirt nella loro strategia di guerrilla marketing. Esempio lampante sono le t-shirt SPAZIO DISPONIBILE che potete ammirare e acquistare sul sito GuerrigliaMarketing.it. Magliette nere che ti invitato a diventare il cartellone pubblicitario umano di una qualche campagna, con lo slogan: Paghi quando lo compri. Fatti pagare quando lo indossi. Geniale, no?


Le T-shirt più cool dell'estate


Il passo è breve dalla strada alle passerelle, dall'asfalto alla moda, all'armadio. Quest'anno non c'è praticamente un brand che non abbia realizzato una linea di t-shirt. Accattivanti, colorate e soprattutto piene di messaggi: disegni, scritte, pop art, grafica e contenuti, non solo un capo di abbigliamento ma un vero e proprio modo di esprimersi. Etro e Pepe Jeans, per l'estate 2009, hanno deciso di rivisitare Andy Wharol: stampe in serie e colori strong, l'opera d'arte easy wear è servita. Slogan urlati, ostentati o solo mostrati sulle magliette della collezione primavera/estate 2009 di Rare e di Sweet Years. Street-art, graffiti e scritte irriverenti per le aziende più cool e metropolitane, da Levi's a Miss Sixty, da Adidas a Seal Kay. Atmosfere più giocose ma tutte rigorosamente stampate per Liu Jo, Fornarina e Pinko e con le divertenti t-shirt low budget di Tezenis. Per chi vuole lanciare messaggi trasgressivi e un po' psichedelici Nolita e Custo Barcelona hanno riempito gli scaffali di stampe che non vi faranno passare inosservate. Se cercate un messaggio sexy e intramontabile non potete non indossare una delle meravigliose t-shirt di Fiorucci.

tezenis

T-shirt oltre ogni immaginazione


Se le marche più famose sono troppo "commerciali" e cercate qualcosa di ancora più originale, indie e d'effetto, rovistate pure negli armadi web di alcuni loghi molto cool. Il trio di crudeli fanciulle che hanno realizzato le creazioni un po' dark e molto ironiche della linea Serpe in seno fanno al caso vostro. I disegni di Susanna Campana, Camilla Falsini e Giovanna Pistone sono l'ultimo grido - in ogni senso - in fatto di stile. Un'altra idea originale? L'eco t-shirt di Stefano Barboni, un manifesto ecologico da portare sempre addosso. Cibo spazzatura e t-shirt? Se l'ha fatto Paris Hilton potete farlo anche voi. Basta fare un salto su JunkFoodClothing.com per trovare decine di magliette colorate, economiche e molto cool. Se cercate capi meno sfarzosi con messaggi precisi la linea MailJunket è strepitosa. Se l'età ve lo permette però il vero must in fatto di t-shirt strane, ironiche e deliziose lo trovate su David e Goliath.com!


camillafalsini