strip1-moda
1 5

Valorizza il tuo seno

Tutte le dritte per scegliere le scollature migliori da adottare a seconda delle caratteristiche del proprio seno: per valorizzare nel modo migliore una delle parti più femminili del nostro corpo

adsense-foglia-300

Il seno è il punto forte della femminilità di ogni donna. Ma nessun seno è uguale! Tante di noi non sono soddisfatte del proprio seno, non a caso il boom della chirurgia plastica non conosce crisi, mentre si sperimentano sempre nuove tecniche per aumetarlo. Ma il modo migliore per vivere il proprio seno è accettarlo e amarlo così per come è. E soprattutto valorizzarlo. Vale a dire: scegliere le maglie e le scollature giuste, il reggiseno più adatto e dove possibile adottare qualche piccolo trucco furbetto.
E voi che seno avete? Pensate di essere piallate? Il vostro seno vi sembra esagerato?  Ecco tutto quello che dovete fare per mostrare i punti forti del vostro seno.

LEGGI ANCHE: Bye bye reggiseno!

Seno piccolo

Il vostro alleato numero uno ha un solo nome: push up. Oltre ad accendere un cero votivo al santo inventore di questo rivoluzionario oggetto (perchè anche se noi non lo sappiamo qualcuno avraà provveduto a farlo santo) cercate di usarlo nel modo migliore. Mai esagerare: non provate neanche a usare un push-up di una taglia in più della vostra. A parte il desolante senso di vuoto cosmico tra il reggiseno taglia terza e la vostra seconda scarsa, l'effetto visivo non è dei migliori, e comunicherà subito un'impressione di "finto".

Quindi si al push up, ma rigorosamente della vostra taglia, mai troppo "pompato", e soprattutto non stringetelo troppo con l'intenzione di amplificare l'effetto: sarete ridicole. Ricordate che il reggiseno deve essere per prima cosa comodo e in sintonia col vostro corpo.

LEGGI ANCHE: 10 motivi per amare un seno piccolo

Altro punto importante: la scollatura. Non sentitevi particolarmente audaci e ammirevoli solo perchè osate una scollatura pur non avendo "nulla" da metterci dentro. Soprattutto le scollature profonde a forma i V indossate senza reggiseno non sono particolarmente indicate per chi ha seno piccolo, perchè non fanno che accentuare questa caratteristica. Stesso discorso per i top senza spalline. L'ideale è non indossare del tutto scollature, o comunque preferirne di moderate e tonde. (Il vantaggio? Potete sbizzarrirvi con le magliette attillate che le altre non possono permettersi).

L'aspetto fantastico dell'avere un seno piccolo è potersi permettere di andare in giro senza reggiseno, cosa che crea un effetto sexy molto minimale. Attenzione comunque a trasparenze o a tessuti troppo sottili.

I capi must che non possono mancare nel vostro guardaroba: il tubino alla Audrey Hupburn, senza scollatura ma aderente e molto femminile, e per tutti i giorni il maglioncino a collo alto e attillato.

LEGGI ANCHE: Il reggiseno perfetto!

Seno medio

Se avete una terza il push up vi è ancora concesso (senza esagerare) ma anche il reggiseno senza imbottitura e con semplice ferretto va benissimo per valorizzare il seno. Ringraziate la natura che vi ha donato delle misure così: vi permettono di non essere troppo appariscenti nella vita di tutto i giorni, ma allo stesso tempo di poter sfoderare all'occorrenza una scollatura di tutto rispetto quando c'è l'occasione. 

Le taglie medie permettono quindi la più assoluta libertà, perchè la vera discriminante la crea in realtà il "resto del fisico". Ovvio che se siete piuttosto esili anche una terza sembrerà essere molto più abbondante (in tal caso leggete il paragrafo sotto). 

Altri consigli? Continuare a ringraziare la natura o il dio in cui credete per la dosata armonia di cui siete dotate, che vi risparmia molti problemi. E prendervene cura!

LEGGI ANCHE: Cose da non dire alle donne prosperose

Seno abbondante 

Madre natura vi ha fornito una generosa quarta, o anche più? La parola d'ordine è: temperanza e prudenza. Un seno abbondante è senz'altro iper femminile, ma bisogna prestare una certa attenzione a mostrarlo nella maniera giusta, senza inavvertitamente esagerare ed apparire volgari o aggressive. Insomma, Pamela Anderson non deve essere il vostro punto di riferimento a meno che non vogliate sfondare come playmate di Playboy.

Fatta questa doverosa premessa, un altro punto molto importante è il sostegno. Il reggiseno è sempre obbligatorio, probabilmente sapete già che farne a meno crea un disastro.

Con le scollature potete più o meno sbizzarrirvi, sempre senza esagerare. La migliore scollatura è senz'altro quella dritta, stile impero, che oltre a dare una bella forma al seno favorisce molto il sostegno. Attenzione a non esagerare con la scollatura soprattutto se al seno grande si associano spalle piccole: riprodurrete lo sgradevole effetto "a pera".

LEGGI ANCHE: Quanto conta il seno nella vita di una donna?

Se invece avete fianchi larghi o non siete soddisfatte del vostro punto vita, puntate pure sulla sempreverde scollatura a V, che slunga la figura e sopratuttto distoglie l'attenzione dai difetti focalizzandola sul vostro punto forte

Altra dritta: fare attenzione ai tessuti. Scegliete capi fluidi, avvolgenti, che scivolano sulle forme senza strizzarle, come ad esempio jersey, flanella o cachemire. Stesso discorso per i colori: no alle tonalità troppo accese e aggressive, che affiancate a una scollatura generosa producono quasi matematicamente il temuto effetto "volgare". Ci vuole morbidezza anche nella scelta dei colori

Fonte: Girlpower.it