gpt
gpt
gpt strip1_gpt-ros-0-0
1 5

Sicilian Ghost Story: trama e recensione del film di apertura della Semaine de la critique a Cannes 70

/pictures/2017/05/16/sicilian-ghost-story-trama-e-recensione-del-film-di-apertura-della-settimana-della-critica-a-cannes-70-3212804960[4911]x[2044]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-ros-0

Per la prima volta un film italiano apre la Semaine de la critique, sezione parallela al Festival di Cannes 2017. Ecco la nostra recensione di Sicilian Ghost Story dei registi Fabio Grassadonia e Antonio Piazza

Sicilian Ghost Story Film

Un giorno dopo l’inaugurazione del 70esimo Festival di Cannes, si apre anche uno degli eventi più prestigiosi paralleli alla kermesse cinematografica: la 56esima Semaine de la critique. Ad aprirla, quest’anno, per la prima volta, è un film italiano, arrivato proprio oggi, 18 maggio, al cinema. Si tratta di Sicilian Ghost Story, nuovo lungometraggio di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza. I due registi che, già nel 2013, con Salvo, avevano vinto il Gran Premio della Semaine e il Premio Rivelazione, tornano insieme per raccontare una favola, ma anche una storia oscura, in una Sicilia boscosa, tenebrosa, diversa da quella che tutti siamo abituati a vedere nei film.

Sicilian Ghost Story, la trama

In un piccolo paese della Sicilia, vicino ad un grande bosco, vivono Giuseppe e Luna, due compagni di classe di 13 anni. Un giorno, mentre i due sono insieme, Giuseppe scompare. Tutti tacciono di fronte alla misteriosa sparizione, tutti tranne Luna che, innamorata del suo compagno, vuole fare di tutto per ritrovarlo. Ribellandosi al clima di omertà che caratterizza la sua popolazione, Luna è disposta ad andare contro tutti, persino contro la madre svizzera e il padre siciliano. L’unica persona che sembra sostenerla è Loredana, la sua amica del cuore, anche se in realtà, nella sua ricerca, Luna è più che sola. Sogni e incubi la guideranno, fino a condurla in quel mondo oscuro che ha inghiottito Giuseppe e che ha una via d’accesso in un lago misterioso in mezzo al bosco. E proprio attraverso questo lago i due, in qualche modo, riusciranno a rincontrarsi.

Sicilian Ghost Story, la recensione

In Sicilian Ghost Story, Fabio Grassadonia e Antonio Piazza raccontano una storia di mafia, ricordando la vicenda di Giuseppe, un bambino di 13 anni rapito dai mafiosi, tenuto segregato per più di 700 giorni e poi strangolato e disciolto nell’acido, ma lo fanno in un modo dolce, a tratti magico, fiabesco, lasciando nello spettatore una speranza, fino alla fine. Il film di Grassadonia e Piazza mette in luce l’omertà, ma soprattutto accende i riflettori su una ragazza coraggiosa, Luna, che è disposta a fare tutto pur di non soccombere a quella mentalità, a quella complicità, a quella paura che accomuna tutti. Luna è piccola ma nutre un forte sentimento per Giuseppe e l’idea di non poterlo rivedere più la attanaglia, la perseguita e fa passare tutto il resto in secondo piano. È il coraggio di Luna a muovere la storia, a tenerla viva fino alla fine, a far credere, fino all’ultimo minuto del film, che lei e Giuseppe si rincontreranno, che lei ce la farà a salvarlo, quando poi, in fin dei conti, sarà lui a salvare lei. A unirli sono i bei sogni e anche gli incubi. Sono vicini seppur così lontani, sono forti, seppur così giovani ed indifesi.

Sicilian Ghost Story, il trailer

 

La Sicilia di Sicilian Ghost Story

Con Sicilian Ghost Story, i registi ci portano in una Sicilia oscura e fiabesca, misteriosa e alle volte paurosa: “Con questo film volevamo una favola in una Sicilia mai esplorata prima – hanno detto Grassadonia e Piazzauna Sicilia sognata. Un mondo dei fratelli Grimm di foreste e orchi, che collide con il piano di realtà di cui la nostra terra è inevitabilmente portatrice”. Sebbene i sogni siano frequenti e proiettino lo spettatore in una realtà onirica e magica, infatti, in Sicilian Ghost Story si resta sempre con i piedi per terra, senza dimenticare che la storia che questo film racconta ha alla base una triste verità. Ed è questo, sicuramente, il lato più oscuro della pellicola, quello che tutti vorremmo fosse solo un terribile incubo dal quale risvegliarci al più presto.

Sicilian Ghost Story ispirato ad una storia vera

Sicilian Ghost Story è ispirato alla storia di Giuseppe Di Matteo, figlio del pentito di mafia Santino Di Matteo, sequestrato il 23 novembre 1993. Degli uomini vestiti da poliziotti, convinsero il ragazzo a salire in macchina, fingendo di volerlo portare dal padre, in un posto segreto, ma, in realtà, si trattava solo dell’inizio del suo sequestro. Ad ideare il rapimento fu il capomafia Giovanni Brusca, certo che, a seguito del sequestro del figlio, Santino Di Matteo avrebbe ritrattato con la polizia, ma così non fu. Per questo Giuseppe rimase per ben 779 giorni in mano ai carcerieri mafiosi, spostato da un covo all’altro, fino alla notte dell’11 gennaio 1996 quando, ridotto ormai una larva, venne strangolato e dissolto nell’acido.

Sicilian Ghost Story, cast

Giovanissimi, i protagonisti di Sicilian Ghost Story sono Julia Jedlikowska (Luna) e Gaetano Fernandez (Giuseppe), entrambi al loro debutto sul grande schermo. Nel cast anche altri giovani: Corinne Musallari (Loredana), Andrea Falzone (Nino), Federico Finocchiaro (Calogero) e Lorenzo Curcio (Mariano), tutti alla prima esperienza. A completare il cast artistico, poi, gli attori Vincenzo Amato (Padre di Luna) e Sabine Timoteo (Madre di Luna) e Nino Prester.

Sicilian Ghost Story al Festival di Cannes 2017

Il Festival di Cannes 2017 e in particolare la Semaine de la critique hanno dedicato una grande attenzione a questo film che Fabio Grassadonia e Antonio Piazza hanno realizzato con grande cura e attenzione. E' importante poter far conoscere il nostro cinema più bello e particolare in una manifestazione come Cannes 2017 e il fatto che Sicilia Ghost Story sia stato scelto per aprire la Settimana della critica proprio l'anno in cui la kermesse compie 70 anni ci riempie di orgoglio. E' vero che non c'è nessun premio per chi presenta la propria pellicola in questa sezione, è senza dubbio un ottimo palcoscenico anche per far conoscere il cinema italiano all'estero.

Sicilian Ghost Story, tutte le informazioni

  • Durata: 120 minuti
  • Data: 18 maggio
  • Distributore: Bim
gpt native-bottom-foglia-ros-0
gpt skin_mobile-ros-0-0