strip1-ros
1 5

Il sogno: l’albero estivo

Arriva la stagione calda e si instaura un rapporto più armonioso con la Natura e con l'ambiente che ci circonda. Ma cosa può rappresentare il sogno di un albero con i rami carichi di frutti maturi? Ce lo spiega la psicoterapeuta Luisa Laurelli

adsense-foglia-300
luisa-laurelli_1
A cura di Luisa Laurelli - Psicoterapeuta

Sognare un albero con il suo carico di frutti maturi nella calda estate è proprio un tripudio di abbondanza. Riusciamo a distinguere tra i rami la frutta che aspetta di essere colta e mangiata. Ci difendiamo dalla calura all’ombra del nostro albero e un senso di pienezza ci avvolge.

L’interpretazione

Questo sogno ci fa vedere con fermezza l’armonia con la natura circostante. Con pazienza abbiamo seminato e aspettato con perseveranza che la nostra evoluzione personale andasse incontro alla sua lenta maturazione. Finalmente possiamo goderci la nostra realizzazione e questo risulta molto gratificante. L’abbondanza ci sovrasta e adesso che sentiamo anche la responsabilità della nostra ricchezza, saremo in grado di non sciupare il frutto del nostro lavoro? Saremo capaci di condividere generosamente i nostri beni? Qual è il nostro rapporto con la ricchezza? Mangeremo avidamente i frutti del nostro raccolto, beffeggiando i meno fortunati, oppure inviteremo dei commensali alla nostra tavola? Come sempre il sogno impone una continua ricerca di significato e un albero fruttuoso può costringerci a riflettere proprio sul nostro rapporto con la generosità.

L’emozione nascosta

È facile dichiararsi generosi quando non ci sono ricchezze da spartire. Come sappiamo, i tribunali sono intasati da cause tra parenti che si contendono spesso patrimoni esigui. Quasi tutte le persone avide disconoscono questo tratto a volte sostanziale del loro carattere. Per un approfondimento sull’argomento si consiglia la lettura dell’Avaro di Molière. E noi? Sappiamo rinunciare a un arricchimento personale per il bene collettivo?

Saper godere dei propri successi personali è, però, l’altro lato della medaglia. A volte ci sentiamo di non meritare la nostra fortuna, come se l’avessimo sottratta a qualcun altro. Un senso di colpa immotivato ci fa sentire degli usurpatori. Nella nostra fantasia si fa largo l’idea che ben presto saremo puniti per il nostro ardire. La prodigalità è un argomento ambivalente che ci consente di approfondire la conoscenza di noi stessi, valutando sia gli aspetti positivi sia quelli negativi relativi al nostro rapporto con la ricchezza.