NAVIGA IL SITO

Eutanasia: arriva la Bella Addormentata di Bellocchio

Un film per parlare di questo tabù ispirato alla vicenda di Eluana Englaro che tanto ha fatto discutere

Toni Servillo

Tutte le foto < 1 >

Vedi foto di: Toni Servillo

    Toni Servillo profilo
    Costanza Mauro
    Non finisce mai di stupire Marco Bellocchio, può piacere o risultare tremendamente antipatico, ma in ogni caso riesce sempre a colpire. E l'ultimo colpo messo a segno da questo regista potrebbe rivelarsi una clamorosa bomba. Il suo ultimo film, dal titolo evocativo Bella Addormentata, racconterà infatti il caso Eluana Englaro e le vicende che scossero il nostro paese nel 2009 (GUARDA QUI).

    GUARDA LE FOTO: TONI SERVILLO, IL VOLTO DEL CINEMA ITALIANO


    Si andrà quindi, inevitabilmente, a parlare di eutanasia, di buona morte, quella soluzione più volte invocata ed infine concessa a Beppino Englaro per dare un dignitoso addio a sua figlia Eluana, in stato vegetativo per ben 17 anni. La polemica è dietro l'angolo, naturalmente. Ci sarà chi per partito preso si dichiarerà contro l'eutanasia e chi invece assolutamente a favore senza nemmeno aver visto il film e di certo le polemiche non lasceranno fuori il mondo politico.

    GUARDA LA FOTOSTORIA: CRONACA NERA E CRONACA ROSA IN ITALIA


    Noi speriamo che Bella Addormentata sia un film forte, importante e che faccia riflettere tutti sul delicato tema dell'eutanasia, troppo spesso liquidato con una serie di luoghi comuni. Del resto un sereno confronto sui temi etici è ciò che auspicava anche Beppino Englaro quando seppe della lavorazione del film. Protagonista di Bella Addormentata è il bravissimo e ormai gettonatissimo attore italiano Toni Servillo che avrà il ruolo di Uliano Beffardi


    Caricamento in corso: attendere qualche istante...

    0
    Commenti

    Chiudi
    Aggiungi un commento a Eutanasia: arriva la Bella Addormentata di Bellocchio...
    • * Nome:
    • Indirizzo E-Mail:
    • Notifica automatica:
    • Sito personale:
    • * Titolo:
    • * Avatar:
    • * Commento:
    • * Trascrivi questo codice:
    * campi obbligatori