1 5

Come scegliere il taglio e il colore di capelli giusto in base all'età

/pictures/2015/07/30/ad-ogni-eta-il-taglio-e-il-colore-di-capelli-giusto-3479267095[3858]x[1610]780x325.jpeg Getty Images
gpt
Superata la soglia dei 30 diventa un po' più complesso scegliere il giusto taglio e colore di capelli, soprattutto per chi vuole sfruttare l'hairstyle per sembrare più giovane

Capelli taglio e colore giusto per ogni età

Scegliere il giusto taglio di capelli in base all'età è fondamentale per ottenere un aspetto più giovanile e curato. Non sono in poche le donne che, nel tentativo di trovare il taglio che le ringiovanisca, optano per i capelli corti. Il taglio molto corto però, in linea di massima, invecchia. Il corto alla maschietta si adatta, infatti, molto meglio ai visi più giovani e meno segnati. Viceversa i tagli più lunghi, in particolare il caschetto fino alle spalle, possono togliere anche 10 anni. Tra l'altro è possibile scegliere tra una varietà quasi infinita di tagli a caschetto: con o senza frangetta, più o meno lungo, più o meno scalato, riccio o liscio. In questo caso vige la solita buona regola: cercate un taglio che valorizzi il vostro viso e minimizzi eventuali difetti.

Se sei in cerca di idee per l'hairstyle segui DM Beauty su Instagram!

Tagli capelli giusti per chi ha il naso importante

Evitate inoltre capigliature poco voluminose e pari perché potrebbero appiattire il viso e metterne in risalto i difetti. Per quanto riguarda le colorazioni le preferite dalle over "enta" e "anta" sono il color cioccolato e/o comunque sia tonalità calde magari con qualche piccola ciocca più chiara; da evitare il biondo platino e il rosso. Da ricordare anche la schiera di donne che alla soglia dei 50 anni non hanno mai fatto una tinta: a volte per scelta il capello grigio ha fascino.

Test: quale taglio di capelli va bene per la tua età?

Ami i capelli lunghi? Non c'è una regola che proibisca alle quarantenni di sfoggiare questo taglio; lunghezza da evitare però nel caso di capelli fini. Il risultato finale è infatti quello di un capello non curato e voi rischiereste di dimostrare più anni di quelli che avete

Ricordatevi inoltre è che i capelli a partire dai 35 anni perdono vitalità: è un processo normale ed è causato non solo dall'età, ma anche dagli agenti atmosferici, dallo stress e dall'uso eccessivo di trattamenti (come tinte o altre sostanze chimiche). Comunque sia, con l'utilizzo di prodotti specifici, come maschere idratanti ed impacchi, i danni possono essere limitati. 

Capelli, tagli cool per ogni forma del viso

Quali sono i tagli capelli che fanno sembrare più grandi?

Non si può decidere in modo arbitrario quale taglio di capello sia più adatto a noi, sia da giovani che da adulte. Ognuna di noi ha una conformazione del viso, una tonalità di pelle, ma anche una personalità che richiedono uno studio ad hoc per capire quale sia il taglio migliore, che ci possa valorizzare. Ad ogni modo, ci sono delle regole generali che possiamo prendere per buone e che prese con la giusta misura possono indicarci quale sia la strada da non prendere. Ecco i tagli di capelli che invecchiano

  • i tagli di capelli non curati, quindi con doppie punte o senza forma
  • i capelli lunghi e pari che mettono in risalto i lineamenti
  • i tagli corti voluminosi che tendono a "gonfiarsi"
  • i capelli rasati, induriscono i lineamenti
  • tutti i tagli eccessivamente vaporosi o boccolosi

Tagli che ringiovaniscono

C'è una buona notizia, perché stando ai bene informati ci sono anche tagli che ci tolgono qualche anno e ci fanno sembrare più giovani e luminose. In questi casi gioca un ruolo importante anche il colore che scegliamo, meglio se ravvivato da riflessi tono su tono che piatto. La tinta infatti deve essere sempre ben fatta e coprire la radice per eventuali capelli bianchi, se manca questo step non c'è taglio che possa farci sembrare più giovani. Ecco intanto qualche piccolo suggerimento

  • Scegliete un bel carré con frangia se avete i capelli lisci e fini
  • Un long bob leggermente scalato e spettinato con ciuffo lungo laterale, se avete i lineamenti pronunciati
  • Capelli lunghi sì ma alleggeriti sulle lunghezze e sani
  • Il capello corto sì, ma deve essere perfettamente equilibrato per i volumi, onde evitare l'effetto Queen Elizabeth

I capelli lunghi invecchiano?

I capelli lunghi invecchiano? La maggior parte delle donne dopo i trenta sente l'esigenza di accorciare i capelli e dire addio alla chioma lunga oltre le spalle. I capelli molto lunghi si sposano sicuramente bene con i volti più giovani, tonici e privi di rughe. Questo però non vuol dire che le donne mature non possano assolutamente permettersi acconciature più lunghe. Esistono, infatti, tantissimi tagli oltre le spalle che possono essere portati anche dalle over quaranta. Quali sono? Quelli scalati! I tagli off-limits sono infatti quelli lunghi, pari e poco voluminosi, sicuramente più adatti ad i volti paffuti e tonici. Le over quaranta però possono optare per i tagli scalati e voluminosi. Evitate però l'effetto super liscio preferendo uno styling leggermente ondulato

Colori che invecchiano

Parliamo ora delle tinte, quali sono i colori che invecchiano di più? Con l'arrivo dei capelli bianchi la maggior parte delle donne inizia a sperimentare tinte e colori differenti, alcune volte azzeccandoci ed altre meno. La scelta della tinta è molto importante, infatti il volto cambia in base al colore dei capelli. La tinta sbagliata è quella che invecchia, mette in risalto i difetti e fa apparire il volto più grigio. Le nuance da evitare sono quelle poco sfumate. I colori pieni, per quanto belli, mettono in risalto il volto evidenziandone rughe ed altre imperfezioni. Evitate, inoltre, le tinte molto fredde, spente o scure. No, quindi, al rosso ciliegia, al nero corvino ed al biondo platino

Colori che ringiovaniscono

Come abbiamo già detto, la scelta del colore è molto importante se si desidera ottenere un aspetto più fresco e giovanile. Spesso, nell'imbarazzo della scelta, si finisce infatti per optare per un colore che non riesce a valorizzarci o, peggio, che evidenzia i difetti del viso. Le tinte più indicate per le donne over quaranta sono quelle sfumate e calde. Le tonalità più adatte, invece, sono quelle medie o chiare. , quindi, al castano caldo, al color caramello ed al biondo. Se, invece, vi piacciono le nuance più scure optate per quelle calde e ricche di sfumature come il color castagna o il castano cioccolato. Il rosso invecchia, tutti lo sappiamo. Esistono, però, alcune sfumature che possono essere portate anche dalle donne più mature come il mogano chiaro ed il biondo ramato

gpt