1 5

Colore capelli 2018, le sfumature per l'autunno inverno e le nuance per la prossima estate

/pictures/2017/10/20/colore-capelli-autunno-inverno-2018-tutte-le-tendenze-3609778880[983]x[411]1200x500.jpeg Shutterstock
Quali sono le tendenze colore capelli per il 2018? Abbiamo raccolto le più belle dell'autunno inverno per voi, dalle castane alle bionde, passando per le rosse, ecco tutte le nuance di moda

Colore capelli 2018

Tutte noi amiamo dare nuova linfa al nostro colore e taglio di capelli, a volte semplicemente illuminando il nostro colore naturale, altre ancora decidendo per un cambiamento drastico. Succede a tutte di passare da castana a rossa o fare una pazzia e diventare bionda. È normale anche chiedersi, quale siano le colorazioni capelli più in voga del momento e in particolare per la stagione autunno inverno 2018. Sappiamo che il colore di capelli cambia da stagione a stagione, tendendo a schiarirsi con il sole e a diventare più scuro e opaco con le luci fredde dell'inverno. I parrucchieri sanno appunto come bilanciare le nuance e valorizzare il nostro viso con le giuste sfumature e tecniche sempre nuove di colorazione capelli. Scopriamole insieme, cercando di capire anche soluzioni alternative alla tintura con ammoniaca, come l'henné, gli shampoo coloranti e le CC Cream per capelli, e già per coprire i capelli bianchi non è necessario per forza ricorrere a tinture permanenti, né tantomeno se vogliamo dare nuova grinta al nostro colore. Ovviamente, se decidiamo di non allontanarci troppo dalla nostra base naturale, se invece vogliamo fare i capelli rosa e partiamo da una base castana, sarà inevitabile schiarire e ossigenare i capelli. Ma procediamo con ordine, vediamo quali sono tutte le novità colore capelli del 2018

Calendario lunare dei capelli 2018, ecco quando tagliare i capelli

Come portare i capelli a 50 anni

Il nuovo taglio capelli Monica Bellucci

Colore capelli autunno inverno 2018

Prima di recarci dal parrucchiere, dunque, l'ideale è scoprire le tendenze colore capelli 2018 e studiare quelle che possono maggiormente valorizzarci, magari recandoci poi dal parrucchiere, chiedendo conferma della nostra scelta, o ascoltando i suoi consigli per migliorare il colore su cui abbiamo puntato. Se non sapete dove trovare ispirazione, provate a cercare su Google "Colore capelli 2018 immagini e foto", e vedrete quanti risultati troverete, tra questi anche pagine Pinterest con tantissime immagini da salvare e creare così il vostro archivio di foto da cui trarre consiglio per la scelta del colore capelli per l'autunno inverno 2018.

Capelli biondi Autunno Inverno 2018 2019

Sebbene ci siano dei colori capelli più in voga di altri, è sempre meglio fare un ragionamento mirato in base ai propri "colori" e lineamenti: dalla carnagione al colore degli occhi, ma anche il nostro stile nell'abbigliamento, può mettere in risalto o meno il colore di capelli che scegliamo.

Se ad esempio, siamo castane possiamo optare per un colore moka di capelli, piuttosto che un cioccolato fondente, sembrano uguali, ma non è così, provate a chiedere al vostro parrucchiere, vi mostrerà la differenza. Questa strategia possiamo poi usarla anche per scopire le tendenze colore capelli per la primavera estate 2018, in questo modo, quando troviamo un'immagine che ci piace e che si adatta al nostro stile di capelli, possiamo salvarcela e trovare così già idee per il colore capelli da sfoggiare in estate. Se volete qualche anticipazione, sappiate che i parrucchieri per la prossima primavera estate 2018, hanno decretato un ritorno ai colori naturali, con piccoli riflessi costruiti personalmente attorno al volto della cliente, in questo modo ognuna avrà un colore studiato apposta per lei e che mette in risalto in volto in maniera del tutto naturale.

Tendenze colore capelli 2018: il fallayage

Il fallayage è il colore ideale per l'autunno, perché le sfumature dei capelli castani diventano calde e si arricchiscono di riflessi, senza perdere quelli ottenuti stando al sole durante le vacanze. La parola fallayage nasce dalla contrazione tra fall (autunno) e balayage - diverso dallo shatush - la colorazione più di moda degli ultimi anni, tramite la tecnica della stella, ovvero la suddivisione dei capelli in cinque ciocche, le cui estremità vengono schiarite di qualche tono per un effetto sfumato e naturale, in una tonalità che valorizza l'incarnato e gli occhi. L'obiettivo del fallayage è mantenere la luminosità data dal sole estivo, cercando di portare il colore verso nuance più vicine alla stagione autunnale e anche più adatte alla carnagione pallida che abbiamo in inverno. Ad esempio, pigmenti color caramello, acero, adatti a rinverdire il balayage e a far diventare la chioma calda e luminosa. Pigmenti invece, color miele e girasole per le bionde o chiare; caramello, ambra, pesca e mandorla per le castane chiaro; assieme a caffé, castagno e acero, un rosso mixato con il marrone per le castane scure. Questi i consigli di Salvo Filetti, hairstylist dei saloni Compagnia della bellezza. In questo caso poi, come lui stesso ha raccontato, la tecnica di schiaritura è molto personale, ovvero dipende dal viso del cliente, e quindi molto leggera e sottile; in base alle zone che si vogliono illuminare, si effettuano delle piccole schiariture modulando il colore anche a mano, per un risultato più naturale. In particolare, l'attenzione è nella parte frontale con i ciuffetti laterali, perfetti per illuminare lo sguardo.

Capelli rossi, arriva il pumkin spice hair

Foglie d'autunno, polpa di zucca e spezie, no, non è una pozione per Halloween, ma la sfumatura di rosso perfetta per i capelli autunno inverno 2018. Meno rosso del burgundy in voga lo scorso inverno, questa nuance s'ispira al pumkins spice latte, una bevanda molto in voga negli Stati Uniti, soprattutto nel periodo autunnale e in quello dei festeggiamenti di Halloween appunto. A chi sta bene questo colore di capelli? A differenza di quello che può apparire, è un colore che sta bene un po' a tutte, ovviamente calibrato nelle schiariture, caso per caso. È necessario, per un effetto naturale, lasciare la parte relativa all'attaccatura più scura e procedere, invece, alla schiaritura con le tecniche del balayage o dello shatush. Chi ha già i capelli rosso naturale o riflessi ramati, o biondo-dorato, ramati può semplicemente procedere ad intensificare il riflesso. In ogni caso chi ha i capelli scuri, ma ama i rossi può illuminare la chioma sulle lunghezze con schiariture e poi tonalizzante in nuance di rosso vicine al nostro colore naturale. 

Stufe del rosa, ora va di moda il Giallo Z Generation

Chiamatelo giallo maionese o limoncello, se preferite, ma questo colore è amatissimo dalle celebrities del calibro di Lady Gaga, Rihanna o della nostrana Nina Zilli ed è diventato popolarissimo sui social e tra i Millennials, pronto a prendere il posto del rosa e degli altri colori pastello che hanno avuto molto popolarità negli ultimi tempi. Un colore non semplicissimo da osare, soprattutto se la nostra base non è chiara. In questo caso meglio optare per qualche ciocca gialla o per le punte, per dare un tocco vitaminico al nostro hairstyle. Il giallo sarà un colore fortunato per questa stagione fredda, lo vedremo declinato anche su abbigliamento e accessori, soprattutto la versione giallo mostarda o Lemaonade, il preferito di Beyonce e il colore Pantone Golden Olive. Un tocco di colore che sicuramente renderà più armonioso il nostro guardaroba autunnale.

Colore e tinta fai da te, i prodotti migliori per i capelli

Se invece vogliamo fare la tintura da sole, e siamo abituate a farlo possiamo seguire due strade: la prima è quella di acquistare presso rivenditori di prodotti professionali, la stessa tintura che usa il nostro parrucchiere e quindi farci dire prima la marca, il numero del colore e l'ossigeno con il relativo numero di volumi da acquistare. Se abbiamo un colore preferito, senza troppe pretese, infatti, possiamo replicarlo tranquillamente a casa. Ovviamente con tutti gli accorgimenti del caso, quindi un asciugamano o mantellina sulle spalle, attenzione a gioielli, orecchini o anelli che vanno tolti, cura nel coprire eventualmente lavandino e pavimento. Fornirci di tutto il materiale necessario, quindi ciotolina per la miscela del colore, pennello, guanti e magari una cuffia di quelle usa e getta per tenere in posa il colore. Attenzione a  prendere il tempo, perché la durata della posa deve essere giusta. La seconda strada è orientarsi con i prodotti proposti al supermercato o in profumeria, nella sezione tinture. Ci sono tantissime proposte monodose, per tutti i tipi di capelli e colori desiderati. La differenza la farà sia il nostro capello che il tipo di colore che stiamo cercando. Alcune marche hanno colori leggermente più riflessate, altre più opache. Molto spesso occorre fare qualche tentativo prima di trovare quella più adatta a noi. 

Tinture naturali senza ammoniaca

Se volete dare un tocco in più al nostro colore non dovete necessariamente ricorrere a tinture permanenti. Ci sono tantissime altre opzioni prima di coprire completamente il nostro colore naturale. Ovviamente, alcuni effetti o schiariture si possono ottenere solo con ossigenazione e tinture semipermanenti, in generale possiamo usare le tinture senza ammoniaca, o henné, o naturali, solo quando decidiamo agire sui capelli non trattati e accenderli di riflessi, discostandoci di poco dalla nostra colorazione naturale. Molti poi pensano erroneamente che con queste tinture non sia possibile coprire i capelli bianchi. Sbagliato! Se abbiamo pochi capelli bianchi possiamo ancora provare a coprirli con tinture senza ammoniaca. Ecco alcune soluzioni:

  • lo shampoo colorante: si applica come la tintura normale, lo trovate in profumeria o al supermercato. Lo riconoscete dalla dicitura "senza ammoniaca", è disponibile nelle varie colorazioni che vanno dal biondo al rosso, passando al castano e al nero. Questo prodotto copre momentaneamente i capelli bianchi, ma in realtà si scarica nel giro di quattro lavaggi.
  • la CC Cream per i capelli: Collistar ne ha proposte di interessanti. Sono dei prodotti con tantissime caratteristiche e proprietà benevole per i nostri capelli. Un vero e proprio trattamento ristrutturante che non solo colore i capelli, copri i primi capelli bianchi, ma nutre in profondità e si può usare tutte le volte che si vuole
  • l'henné: ci sono delle tecniche particolari utilizzate dai parrucchieri per coprire i capelli bianchi con l'henné, è un procedimento che richiede molto più tempo e pazienza nei tempi di posa, oltre che da lavar via. La copertura dura sempre intorno alle quattro settimane, ma i capelli non subiranno i danni di una colorazione permanente, soprattutto se li avete già secchi e sfibrati.

gpt skin_mobile-bellezza-0