1 5

Quante volte tagliare i capelli? Ecco i tempi di manutenzione per avere il taglio sempre in ordine

/pictures/2015/07/30/quante-volte-avete-veramente-bisogno-di-un-taglio-di-capelli-2729539266[2395]x[996]780x325.jpeg Getty Images
gpt
Volete avere una chioma sempre in ordine? Ecco i consigli dei migliori hair stylist per mantenere un taglio di capelli perfetto e glamour

Quante volte tagliare i capelli?

Quasi tutti desideriamo avere dei capelli perfetti ed una chioma sempre in ordine. C'è però chi centellina gli appuntamenti, perché ha poco tempo o per i costi del taglio, e chi invece, non rinuncia all'appuntamento settimanale. Ma quanto frequentemente i capelli vanno tagliati? Come sempre, non c'è una risposta univoca: dipende dal nostro taglio di capelli, dalla tipologia stessa di capello, dai trattamenti che abbiamo già effettuato, ma anche dallo stato di salute della nostra chioma, che è decisamente soggettivo. Ciononostante ci sono delle regole che, se rispettate, sicuramente renderanno la nostra chioma più sana e meno bisognosa di cure o tagli drastici, se troppo rovinata. 

Tagliare i capelli fa bene?

Esistono tanti miti sul taglio di capelli, scopriamo quali sono veri e quali, invece, sono falsi. Sentiamo spesso dire che il taglio di capelli fa ricrescere la chioma più velocemente. Si tratta, ovviamente, di una leggenda. Il taglio, infatti, non incide sul naturale ciclo di crescita dei capelli che è, invece, influenzato da altri fattori: ormoni, genetica, farmaci, integratori ecc... Ma quindi tagliare fa bene? Assolutamente sì, il taglio è utile per eliminare le doppie punte e per far apparire i capelli più sani. Quando tagliamo, inoltre, la chioma appare anche più corposa perché eliminiamo le parti finali delle ciocche che, solitamente, sono più sottili e rovinate. Per ottenere una chioma davvero sana, però, il taglio spesso non basta. Servono infatti trattamenti specifici per rinforzare radici e fusto. 

Ogni quanto tagliare i capelli ricci

I capelli ricci sembrano crescere molto di meno rispetto a quelli lisci, ma anche in questo caso si tratta di un falso mito. La crescita dipende infatti, come abbiamo già detto, da diversi fattori, tra cui la genetica. I capelli ricci crescono quindi come quelli lisci, però essendo molto ondulati, sembrano più corti. Le persone che portano un taglio riccio e corto dovranno, quindi, prendere appuntamento dal parrucchiere frequentemente, ogni 4 settimane circa. Le persone che, invece, partono da un taglio medio-lungo potranno tagliare i capelli ogni 4-5 mesi. I capelli ricci, però, in linea di massima hanno bisogno di cure maggiori rispetto a quelli lisci, perché tendono ad essere più secchi e ad avere più nodi. Se non curati, con maschere e trattamenti idratanti, le lunghezze potrebbero aver bisogno di essere tagliate con maggiore frequenza. 

Ogni quanto tagliare i capelli corti

Vediamo ora quando tagliare i capelli corti. I pixie cut sono davvero strepitosi, però la forma si perde dopo poco a causa della ricrescita. A chi, infatti, non è mai successo di ritrovarsi con la chioma disordinata poche settimane dopo il taglio? Ecco, quindi, perché se si vuole mantenere la forma fatta dal parrucchiere, i capelli corti dovrebbero essere tagliati con una frequenza maggiore rispetto a quelli lunghi. In linea di massima, se avete scelto un pixie cut o un altro taglio molto corto, dovete prendere appuntamento dal parrucchiere ogni 4-5 settimane. Se avete una ricrescita molto lenta potete aspettare anche due settimane in più. 

Ogni quanto tagliare i capelli lunghi

Vediamo ora ogni quanto tagliare i capelli lunghi. La chioma lunga è davvero bellissima, a patto che sia ben curata. Quando infatti le lunghezze sono sane possono essere tagliate anche solo due volte all'anno. Per avere una chioma perfetta, però, ci vuole tanto impegno. Il primo trucco per avere capelli lunghi e sani è utilizzare lo shampoo giusto. Scegliete quindi i prodotti in base alle vostre specifiche esigenze ed una volta a settimana fate una maschera nutriente su cute e lunghezze. Utilizzate l'hennè, neutro o colorato, una volta ogni due mesi per rinforzare il fusto. Se volete capelli lisci e luminosi utilizzate l'aceto di mele dopo aver fatto lo shampoo. 

Ogni quanto tagliare i capelli tinti

Le tinture chimiche possono mettere a dura prova i nostri capelli. I prodotti che contengono ammoniaca seccano, infatti, le lunghezze e rendono la chioma più fragile. Ecco, quindi, perché i capelli tinti dovrebbero essere tagliati con una frequenza maggiore rispetto a quelli che non lo sono. Il taglio, inoltre, può essere l'unica soluzione per eliminare del tutto un colore sbiadito o che non ci piace più. Se avete i capelli corti tagliate le lunghezze ogni 3 settimane, se avete i capelli lunghi o medi, invece, prendete appuntamento dal parrucchiere ogni 4 mesi. Ricordatevi che più curate i capelli e meno tagli dovrete fare.

Tutte le volte che è necessario tagliare i capelli

Quando i nostri capelli sono rovinati, da tinture o decolorazioni, ne sa qualcosa chi in questi anni ha fatto uno shatush selvaggio diventa necessario tagliare e spesso, anche di molto, le lunghezze. Non sempre è facile infatti recuperare una chioma sfibrata e rovinata, quindi diventa necessario prendere appuntamento dal parrucchiere e togliere tutta la parte danneggiata. In questo caso, infatti, non ci sono mezze misure o prodotti miracolosi che possano salvare la nostra chioma. Se invece scegliamo un taglio particolare, sarà necessario andare a "ritoccarlo" piuttosto frequentemente, questo accade anche per la colorazione, se tingiamo i capelli di rosa o facciamo una tinta particolare, sicuramente dovremo ricorrere più spesso all'aiuto del parrucchiere. Ma vediamo ogni quanto, secondo i parrucchieri è necessario tagliare i capelli in base alle varie tipologie di taglio

Test: quale taglio di capelli va bene per la tua età?

  • Mantenimento di un capello dal taglio corto afferma: questo tipo di taglio richiede più visite al salone, al fine di mantenere perfetta la forma. Un taglio pixie ad esempio, ogni quattro-sei settimane, ma anche ogni due settimane per sistemare il taglio intorno alle orecchie e sulla nuca. Per il bob, il consiglio sempre di ritornare dopo sei-otto settimane. Se trascorre più tempo, la forma inizierà a cambiare.
  • Tagliare capelli trattati con colore e prodotti chimici o per chi utilizza piastre e ferri caldi ogni giorno: almeno una volta ogni due mesi per spuntare ed effettuare trattamenti che migliorano lo stato di salute del capello
  • Potere di ascolto del parrucchiere: il mantenimento di una testa sana non avviene dall'oggi al domani. Bisogna assicurarsi di prestare attenzione a quello che l’hairstylist raccomanda. Prenotare il prossimo appuntamento, prima di lasciare il salone, è un ottimo modo per tenere forti e in salute i vostri capelli
  • Il segreto per una testa glamour: tagliare i capelli almeno ogni 2-3 mesi, qualsiasi sia il taglio o la struttura, in questo modo impedirete lo sviluppo delle doppie punte, senza far perdere volume e forma al  taglio.
     

 

 

gpt