1 5

Accessori di bellezza ecosostenibili: quali sono e dove trovarli

gpt native-top-foglia-bellezza
/pictures/2019/07/02/accessori-beauty-ecosostenibili-2458290324[3616]x[1508]1200x500.jpeg Shutterstock
Parliamo di accessori di bellezza (e non solo) eco sostenibili: dai dischetti struccanti ai cotton fioc riutilizzabili, facciamo il punto su qualche idea per ridurre il nostro impatto sull'ambiente e risparmiare qualche soldino

Accessori beauty ecosostenibili

Sapevi che prendendoti cura di te puoi dare una mano all'ambiente? La questione ambientale non può più essere ignorata, e per fortuna se ne parla sempre di più. Avere consapevolezza è il primo passo, ma di certo non possiamo salvare il pianeta da soli. Possiamo però fare ogni giorno tanti piccoli gesti che permettono ad esempio di produrre meno rifiuti.

Questo vuol dire scegliere oggetti riutilizzabili (come i dischetti struccanti lavabili) o accessori in materiali sostenibili e biodegradabili. Di seguito abbiamo preparato una "lista della spesa" con tante idee ecologiche.

Come noterai ci sono moltissimi accessori in bambù, che al momento è considerato un materiale decisamente "amico" dell'ambiente. Questo per due motivi principali:

  • è biodegradabile (quindi lo puoi gettare nell'umido)
  • la produzione è ecosostenibile, perchè il bambù non impoverisce il terreno, anzi lo arricchisce, e occorre tagliarne via piccole quantità per grandi rese, e in più ricresce molto velocemente.

Se ti interessa avere informazioni più precise dai un'occhiata qui. Noi intanto andiamo a vedere come rendere la nostra beauty routine ecosostenibile semplicemente utilizzando gli accessori giusti. Buona lettura!

Se sei in cerca di tutorial e consigli anche sulla bellezza ecosostenibile segui su Instagram DMBeauty!

 

Lo spazzolino di bambù

Siamo abituati a non pensarci, ma un banale spazzolino da denti è un'arma letale per l'ambiente. Non tutti sanno che il tipo di plastica utilizzata per gli spazzolini, il polipropilene, è una delle plastiche più inquinanti in assoluto, e in più impiega circa mille anni a decomporsi. Calcolando che cambiando spazzolino circa una volta ogni due mesi, ognuno di noi produce 5-6 spazzolini l'anno che finiscono nella spazzatura e non possono essere riciclati. L'alternativa è lo spazzolino di bambù, che oltre a essere ecosostenibile e biodegradabile, è anche leggero, pratico e piuttosto economico.

Dischetti struccanti lavabili

Un'altra grande verità che non tutti sanno: i dischetti per struccarsi, quelli che usi tutte le sere, sono oggetti altamente inquinanti, e lo sono per due motivi: per le modalità con cui vengono prodotti, e per l'alta frequenza con cui li utilizziamo, producendo così grandissime quantità di rifiuti. Come fare per ovviare a questo problema? E' molto più semplice di quanto pensi: basta utilizzare i dischetti lavabili. Possono essere realizzati in vari materiali, dal cotone al bambù, e li puoi mettere tranquillamente in lavatrice insieme al resto del bucato, per poi riutilizzarli infinite volte. Di seguito qualche proposta da Amazon:

Carta igienica e fazzoletti di bambù

Siamo abituati a pensare che la carta non inquini così tanto: sicuramente meno della plastica. Questo è vero, ma quello che spesso non consideriamo è che la produzione della carta - che deriva dalla cellulosa, e quindi dagli alberi - non è affatto sostenibile per l'ambiente. Non è così per il bambù, che come abbiamo spiegato sopra è molto più sostenibile per quanto riguarda la sua coltivazione e la sua trasformazione. Per questo carta igienica e fazzoletti sono molto più sostenibili e amici dell'ambiente se realizzati in bambù. I prezzi sono ancora un po' più elevati rispetto alla carta igienica tradizionale, ma su Amazon si trovano svariati mega pack decisamente convenienti, come quelli di seguito

Panno struccante in microfibra

Non solo dischetti lavabili: un'altra idea sostenibile (anche per il portafogli) è struccarsi con il panno in microfibra. Oltre ad essere facilmente lavabile e quindi riutilizzabile numerosissime volte, il panno in microfibra riesce a struccare anche senza l'uso di ulteriori prodotti come acqua micellare e simili. La struttura del tessuto infatti provoca una reazione meccanica che scioglie gli olii che fanno aderire il trucco al viso. Quindi in questo modo puoi risparmiare sui prodotti per struccare. In più c'è un altro vantaggio: il panno opera un leggero scrub che porta via le cellule morte e rende la pelle più ricettiva nell'assorbire i prodotti che applicherai in seguito (crema, siero etc).

Spazzola e pettine di bambù

Di che materiale sono la spazzola e/o il pettine che usi? Anche se si tratta di accessori che hanno una vita piuttosto lunga ricordiamo che a un certo punto bisogna smaltirli: quelli in plastica infatti inquinano, mentre invece quelli in legno non sono molto sostenibili per quanto riguarda la produzione. Come abbiamo già visto il bambù ha tutte le qualità del legno, ma giova di una produzione molto più ecosostenibile, quindi perchè non optare per spazzole e pettini in bambù?

Pennelli trucco di bambù

Avrai capito che il bambù è un materiale estremamente versatile con cui si possono realizzare oggetti e accessori di qualsiasi tipo. Tra questi annoveriamo anche i pennelli trucco, che di solito sono realizzati in legno o in materiali plastici. Anche se si tratta di accessori che hanno una durata piuttosto lunga, lo smaltimento e la sostenibilità della produzione restano un tema importante. Il buono è che su Amazon trovi parecchi set di pennelli in bambù per tutte le esigenze e a prezzi convenienti. Di seguito abbiamo selezionato un set super basic, uno più completo da 25 pezzi e uno di pennelli per occhi.

Cotton fioc ecologici

Che i cotton fioc fossero tra gli oggetti più inquinanti tra quelli che usiamo quotidianamente non era un mistero, eppure i famosi bastoncini di plastica con le estremità cotonate continuano a essere utilizzatissimi. Meglio evitare di usarli in toto o trovare un'alternativa più ecologica? Per chi non riesce a farne a meno sappiate che esistono ben due alternative ai cotton fioc tradizionali:

  • Cotton fioc riutilizzabili: hanno la testina di silicone, versatilissimi nell'uso, basta poi lavarli con acqua e sapone
  • Cotton fioc biodegradabili: realizzati in legno o in bambù

La prima opzione è sicuramente la più economica, di seguito puoi vedere le offerte su Amazon:

Filo interdentale biodegradabile

Il filo interdentale è fondamentale per una corretta igiene orale, ma non tutti sanno che è fatto di fibre sintetiche che non sono biodegradabili. Tuttavia esistono nuovi fili interdentali innovativi realizzati in materiali compostabili, come bambù, seta o addirittura in amido di mais. Puoi vedere le tre tipologie qui sotto:

Fascia in bambù per asciugare capelli

Ecco un altro perfetto esempio della versatilità del bambù: sapevi che con il bambù si possono realizzare anche dei tessuti? Come ad esempio questa fascia assorbente perfetta per avvolgere i capelli appena lavati. Oltre ad essere un oggetto molto comodo da usare, il tessuto realizzato in bambù ha un potere assorbente elevatissimo, quindi basta tenerlo su per un po' per risparmiare poi tempo con l'asciugatura.

Contenuto sponsorizzato: PianetaDonna  presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina,  PianetaDonna  potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

gpt skin_mobile-bellezza-0