1 5

Come far durare la depilazione più a lungo: creme ritardanti e altri trucchi

/pictures/2016/08/01/come-far-durare-la-depilazione-piu-a-lungo-trucchi-1397204662[4655]x[1942]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-ros-0
Trucchi, consigli, creme ritardanti e accorgimenti per far durare di più depilazione e ceretta (anche durante l'estate!)

Come far durare di più la depilazione

Estate, tempo di sole, mare e divertimento sulla spiaggia. Ma anche stagione in cui la battaglia al pelo assume nuove forme, e la depilazione diventa un atto di finissima strategia incastrato fra un aperitivo e una sessione di abbronzatura. Per questo, scoprire come far durare la depilazione più a lungo potrebbe essere decisivo per vivere più serenamente possibile. Se anche tu vuoi capire come fare, ecco qualche informazione e qualche trucco per far durare di più la depilazione.

Epilazione laser, quando farla, come funziona, i pro e i contro

I rischi della depilazione integrale

Quanto dura la ceretta alle gambe, quanto dura la ceretta all'inguine

Innanzitutto bisogna capire quanto dura la depilazione. Questo può variare a seconda del posto del corpo e del metodo utilizzato. Una ceretta alle gambe per esempio, può durare dalle due alle tre settimane, mentre quella all’inguine una decina di giorni in media. Da cosa può variare questa tempistica? Per esempio, dal tipo di epilazione (o depilazione) scelta.

Moda o diritto di non depilarsi, le polemiche sui social

Tintura per parti intime, ecco i consigli

La lametta, ovviamente, dura solo pochi giorni ed è il metodo depilatorio che dura meno, assieme alla crema depilatoria. Per far durare di più la depilazione, quindi, converrà utilizzare altri metodi, quali

Ricrescita dei peli dopo la ceretta: i tempi caso per caso

Vediamo quindi le tempistiche e la durata della ceretta, caso per caso.

  • Ceretta a caldo: dura fino a 20 giorni, ed è consigliata perché grazie al calore i peli fuoriescono più facilmente dal follicolo.
  • Ceretta a freddo: può durare fino a 3 settimane, ed è quella preferita per chi si affida al fai da te, vista la facilità di esecuzione.
  • Ceretta araba: anche la sokkar (o, appunto, ceretta araba) può durare fino a 3 settimane. Vista la particolarità di questa tecnica, che non prevede l’utilizzo di strisce depilatorie, il dolore è minimo, ed è perciò particolarmente consigliata per depilare le zone intime. 

Ceretta peli corti

A volte può però accadere che la presenza di peli corti dopo la ceretta, sfuggiti proprio per questo allo strappo definitivo, possa diminuire la “durata” della ceretta facendoci perdere quel senso di morbidezza dopo qualche giorno dalla ceretta. Cosa fare in quel caso per aumentare la durata della ceretta senza doverla rifare dopo pochi giorni? Dipende dalla vostra soglia di sopportazione del dolore.

Depilazione intima uomo e donna: pro e contro

Come togliere i peli più corti

Il metodo migliore sarebbe infatti quello di passare l’epilatore per eliminare questi peli in maniera duratura, per far sì che se ne riparli solo alla prossima ceretta. Per molte donne però il dolore dell’epilatore è insopportabile: se sei fra queste, l’unico modo per eliminare i i peli corti dopo la ceretta sono:

  • la lametta
  • la crema depilatoria

Abbi cura di utilizzarle per fare in modo che i peli così eliminati ricrescano poi trovandosi alla giusta “altezza” (circa mezzo centimetro) per la prossima ceretta, in modo da farli andare via con tutti gli altri ed evitare che il problema si ripresenti.

Dopo quante cerette i peli non crescono più? 

La ricrescita peli dopo la ceretta è uno di quei temi oggetto di numerose “leggende” metropolitane che vertono in gran parte sull’assunto che dopo un po’ che ci si fa la ceretta, i peli non ricrescono più. Cosa c’è di vero? Come funziona? Facciamo un po’ di chiarezza.

Fare lo scrub a casa: come?

In realtà fare la ceretta spesso non implica per forza una crescita dei peli più rada se non addirittura assente: dipende da come la ceretta è stata fatta e dall’impatto che ha avuto sul pelo. Per ottenere infatti il risultato di vedere i peli ricrescere lentamente e meno forti, il bulbo che li genera deve essere rimosso con la ceretta.

Spesso, soprattutto con la ceretta a freddo che è meno precisa di quella a caldo fatta dall’estetista, il bulbo rimane dov’è perché il pelo si limita a spezzarsi, e pertanto ricrescerà esattamente come prima. Non è poi dato un tempo specifico entro il quale il processo di indebolimento del bulbo si compie: dipende dalla persona, dai peli e anche dalla sua storia di epilazione.

Per ottenere questo risultato infatti bisogna farsi sempre e solo la ceretta, senza interrompere mai il trattamento intercambiandolo con le lamette, che darebbero al bulbo il tempo di “rigenerarsi”, vanificando gli sforzi fatti.

Le creme ritardanti contro la ricrescita dei peli

Veniamo quindi alla domanda di tutte le domande: è possibile ritardare la crescita dei peli dopo la ceretta o altre forme di epilazione e depilazione? Se sì, come? Le creme che ritardano la ricrescita dei peli hanno letteralmente invaso il mercato, e possono aiutare ad allungare di un po’ la sensazione di gambe lisce come seta. Agiscono generalmente proteggendo il follicolo e vanno usate tutti i giorni. Tra le creme ritardanti ricrescita peli più famose ci sono Epil stop, Veet ritardante ricrescita e Vea Epil olio secco. 

Crema a base di zinco e magnesio silicato

Menzione a parte merita la crema a base di zinco e magnesio silicato. Questa crema infatti dovrebbe essere usata sempre dopo la depilazione, a causa delle sue proprietà lenitive e astringenti, oltre che disinfettanti.

Può diminuire drasticamente il rischio di follicoliti dopo l’epilazione, ed è quindi preziosa alleata soprattutto della depilazione/epilazione estiva. In particolare, poi, dopo la ceretta a freddo può aumentare e potenziare la durata e l’efficacia della ceretta stessa, ritardando la ricrescita del pelo.

gpt skin_mobile-ros-0-0