1 5

Come stimolare la melanina e abbronzarsi di più

/pictures/2016/08/05/come-stimolare-la-melanina-e-abbronzarsi-di-piu-3022793133[1000]x[417]780x325.jpeg Shutterstock
gpt
La melanina è una sostanza che la nostra pelle produce quando avviene l'esposizione al sole, ed è responsabile del colorirsi della pelle, e quindi dell'abbronzatura. E' possibile stimolare la produzione di melanina per accelerare l'abbronzatura, ed ecco come

Come stimolare la melanina e abbronzarsi di più

Tutti in estate vogliamo essere abbronzati ed infatti con oli, creme ed integratori cerchiamo di diventare scuri il prima possibile stimolando la melanina. Ma che cos'è la melanina? La melanina è il pigmento responsabile dell'abbronzatura: si tratta infatti di una sostanza prodotta dalle cellule della pelle quando ci esponiamo al sole. Più ci si espone al sole più si produce melanina, con il risultato che la pelle si scurisce. La melanina, inoltre, serve proprio per proteggere la cute dai raggi solari, ma ovviamente non basta per evitare i danni causati dal sole. Per questo bisogna evitare di esporsi al sole in maniera prolungata e nelle ore più calde, e soprattutto senza un'adeguata protezione solare.

Melanina e abbronzatura

Quello che ci interessa in questa sede però è il legame tra melanina e abbronzatura. A prescindere dall'esposizione al sole infatti esistono una serie di accorgimenti che possono stimolare la produzione di melanina per ottenere più velocemente e facilmente un bel colorito abbronzato. Ma come si fa a stimolare la melanina? Scopriamo insieme cosa possiamo fare per migliorare la produzione di melanina nel corpo con prodotti, cibo e integratori.

gpt

Come stimolare la melanina

La produzione di melanina è un processo che può essere stimolato anche in modo naturale. Ad esempio l'alimentazione può avere un ruolo fondamentale nella produzione di melanina. Esistono poi prodotti e integratori appositi molto utili per ottenere una bella abbronzatura. Ma attenzione: stimolare la produzione di melanina non è un processo così immediato, ma bisogna cominciare a occuparsene con mesi di anticipo rispetto al periodo (si presuppone l'estate) in cui vogliamo abbronzarci. Vediamo come fare.

Melanina e sole

Uno dei metodi più basilari per stimolare la produzione di melanina è cominciare a esporsi al sole con frequenza sin dai primi caldi. Il che non vuol dire fare maratone di esposizione al sole: può bastare banalmente fare attività all'aria aperta e cominciare ad esporsi moderatamente al sole fin da quando comincia ad arrivare la bella stagione. Insomma, se se ne ha la possibilità è bene prendere un po' di sole anche prima delle vacanze di agosto. Ovviamente non bisogna mai dimenticare l'uso di un'adeguata protezione solare. A questo proposito è importante puntualizzare che non è assolutamente veritiero quel luogo comune secondo il quale l'uso della crema solare farebbe abbronzare di meno. Al contrario, proteggersi ci aiuta ad avere un'abbronzatura più bella e duratura.

Cibi che fanno abbronzare

È possibile trovare sostanze che fungono da stimolatore della melanina in diversi alimenti: su tutti il beta-carotene, presente nella carota, come del resto è risaputo. Altri alimenti che possono aiutarci in questo senso sono le albicocche, i pomodori, i peperoni, i meloni e il radicchio. Più in generale una dieta ricca di frutta e verdura, e il mantenersi costantemente idratati bevendo molto non può che far bene alla pelle e quindi all'abbronzatura. Perfette quindi le insalate ricche di ortaggi rossi, ma anche le macedonie da portare come spuntino, sia in ufficio che al parco per un picnic.

Come togliere la pelle morta dell'abbronzatura

Integratori di melanina

Le sostanze che favoriscono la produzione di melanina possono essere assunte anche sotto forma di integratori. Oltre agli integratori a base di beta-carotene, esistono diversi prodotti principalmente a base di due sostanze: tirosina e psoralene. La tirosina è un aminoacido che serve a produrre più melanina, mentre lo psoralene aumenta la sensibilità della pelle ai raggi solari. Gli integratori di questo tipo non richiedono la prescrizione medica, ma ciò nonostante è sempre consigliabile chiedere informazioni al proprio medico prima di assumerne.

gpt