1 5

Come fare i tatuaggi all'henné in casa, la guida

/pictures/2016/07/21/come-fare-i-tatuaggi-all-henne-la-guida-completa-4220420549[1499]x[625]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-bellezza
Come fare i tatuaggi all'hennè? Quanto durano? Come si tolgono? Ecco una guida completa per scoprire come fare a casa i Mehndi, cosa significano e quanto costano!

Come fare i tatuaggi all'henné

Hai deciso di farti un tatuaggio ma vorresti prima vedere come ti sta? Oppure vuoi semplicemente decorare temporaneamente la tua pelle? Prova il tatuaggio con l'henné! I tatuaggi all’henné sono tatuaggi non permanenti e dalla durata variabile, realizzati con la Lawsonia inermis. Si tratta di una pianta, nota anche come henna o enna, da cui si ricava una polvere più o meno rossastra a seconda della composizione dei fiori e degli arbusti, che andrà poi a costituire l’henné dei tatuaggi o della colorazione dei capelli. Non sempre, però, l'henné che si utilizza per tingere i capelli va bene anche per la pelle. Se vuoi un tatuaggio temporaneo ricorda, quindi, di scegliere una pasta già fatta o una polvere priva di picramato o altri coloranti sintetici. 

Tatuaggi brutti dei personaggi famosi, ecco i Vip che si sono pentiti

Tatuaggi di coppia, disegni e significati

I tatuaggi all’henné vengono dall’oriente, dove vengono chiamati Mehndi: il loro significato anticamente era di buon auspicio, e perciò si usavano soprattutto durante i riti matrimoniali. Pian piano poi la moda del tatuaggio all’henné ha preso piede in tutto il mondo, soprattutto a causa del fatto che durano e costano poco, rispetto a un tatuaggio tradizionale permanente.

La durata di un tatuaggio all’henné è infatti variabile dalle due settimane al mese, a seconda della tipologia di henné usato, e permette quindi di sfoggiare bellissimi tatuaggi non permanenti. Se vuoi sapere:

  • come fare i tatuaggi all’henné
  • se si possono fare in casa
  • se esiste un kit per tatuaggi all’henné
  • dove si compra l’occorrente
  • il costo dei tatuaggi all’henné

e tutte le altre informazioni su queste decorazioni del corpo, non ti resta che da leggere la nostra guida completa al tatuaggio all’henné per scoprire tutto quello che c’è da sapere.

Come si fanno i tatuaggi all'hennè?

Come si fanno i tatuaggi all’hennè? La domanda fondamentale delle appassionate che vogliano decorare la propria pelle in maniera non permanente con l’henné.

Per fare un tatuaggio all’henné puoi recarti in un centro apposito, dove viene offerto questo servizio. Sebbene spesso ci siano persone che lo fanno sulle spiagge, è infatti sempre meglio affidarsi a professionisti che lavorino in centri puliti e professionali, anche se il tatuaggio all’henné non è permanente e quindi non richiede le stesse trafile del tatuaggio normale.

Ci sono però molte persone che si chiedono come fare tatuaggi all’henné a casa, se esistono kit appositi e come preparare l’impasto per i tatuaggi all’henné da soli. Certo, noi vi consigliamo di andare sempre dai professionisti, ma se siete curiose di sapere come si fanno i tatuaggi all’henné, eccovi accontentate.

Come fare a casa i tatuaggi all'hennè

Se vuoi fare a casa il tatuaggio all’henné ti servirà un kit essenziale di oggetti da utilizzare in tutto il procedimento. Fai molta attenzione ai prodotti che usi per tatuarti, e prima di scegliere la povere per l'henné effettua una ricerca sui siti specializzati per capire se è l'ideale per te. Alcune infatti contengono prodotti che potrebbero causare allergie o problemi alla pelle, soprattutto quelle di un colore particolare: pertanto prima dell'applicazione, prova sempre su una parte nascosta della pelle, per vedere la reazione del prodotto a contatto con l'epidermide. Se va tutto bene e non hai alcun fastidio puoi continuare con la creazione dell'impasto per l'henné da tatuaggio e poi con il disegno.

Il kit per tatuaggi all’hennè

Ecco in cosa consiste il nostro kit per tatuaggi all’henné fatti in casa

  • Henné in polvere, da comprare in erboristeria
  • Contenitore
  • Cucchiaio
  • Succo di limone o acqua calda
  • Un cucchiaio di zucchero
  • Applicatore di tatuaggi all’henné o in alternativa un sacchetto di plastica resistente, come quelli dell’insalata
  • Olio d’oliva
  • Cotton fioc
  • Facoltativo: due o tre gocce di olio essenziale molto puro

In alcuni negozi, comunque, sono in vendita dei kit per fare i tatuaggi all’henné già completi di tutto.

La procedura per fare al meglio il tatuaggio all'henné

Vediamo ora il procedimento per fare l’impasto e successivamente il tatuaggio all’henné fai-da-te.

  • Innanzitutto prendete il contenitore e unite i due cucchiai di henné in polvere con l’acqua calda o il limone, a seconda della vostra scelta.
  • Mescolate finché l’impasto non abbia raggiunto una consistenza abbastanza densa, come quella del puré per intenderci.
  • Inserite lo zucchero e fate riposare l’impasto in un posto caldo.

Il tempo di riposo può variare dalle quattro ore a una notte completa, ovviamente più tempo sarà trascorso maggior colore sarà stato rilasciato dall’henné, più “colorato” sarà il nostro tatuaggio.

  • Mescolate ancora fino a raggiungere una consistenza cremosa, ma non troppo.
  • Trascorso il tempo di posa della tinta all’henné, inserite le gocce di olio essenziale ma prima provate con una piccola quantità diluita sulla pelle. Se avete un’epidermide sensibile, potete saltare questo passaggio.
  • Lasciate quindi l’impasto per tatuaggi all’henné riposare ancora qualche ora.

Come si fa (e si progetta) il disegno del tatuaggio all’hennè

Una volta che l’impasto è pronto, è il momento di procedere con il nostro tatuaggio all’henné fatto in casa. Se avete con voi l’applicatore di tatuaggi all’henné inseriteci dentro il composto e procedete con il disegno, precedentemente scelto. Magari prima di cominciare subito fate qualche prova, per prenderci la mano.

Se non avete l’applicatore potete usare anche una sacchettino da pasticcere per decorare i dolci con punta finissima, o in alternativa il sacchetto di plastica elencato fra gli ingredienti. Basterà semplicemente inserire l’henné, arrotolarlo come un cono e poi bucare la parte appuntita, ed ecco il nostro “sac a pouche” per farci il tatuaggio all’henné.

Durante il disegno del tatuaggio aiutiamoci con un cotton fioc bagnato con acqua calda, per eliminare subito eventuali sbavature: per le parti più piccole del disegno, o che richiedono maggiore precisione, possiamo intingere uno stuzzicadenti nella tinta e usarlo per disegnare. Una volta terminato il disegno del tatuaggio, facciamolo riposare per qualche tempo, dopo averlo deterso con dell’olio d’oliva, utile anche a idratare la pelle.

Il tempo di posa del tatuaggio all’henné è variabile: ovviamente, più lo lasceremo “in pace”, più potrà durare. Per proteggerlo, avvolgiamolo dapprima con lo scottex, e poi evitiamo di bagnarlo per almeno un paio di giorni, aiutandoci con una pellicola trasparente. Al mare, invece, copriamolo con abbondante crema protettiva.

Quanto costano i tatuaggi all'henné?

Il costo del tatuaggio all’henné ovviamente varierà a seconda del disegno che avrete scelto. Mentre i più piccoli potranno costare dai 15 euro in su, quelli elaborati da matrimonio possono anche superare il centinaio di euro. Ricordate sempre di diffidare dei tatuaggi a basso costo, perché l’henné potrebbe essere stato mescolato con agenti irritanti sulla pelle, per aumentare la durata dell’impasto, o potrebbe non essere di qualità.

Per quanto riguarda invece il tatuaggio all’henné fatto in casa, il costo diminuisce certamente. A parte tutti gli ingredienti che già avremo in casa, spenderemo infatti:

  • circa 7 euro per la polvere di henné per tatuaggi
  • Eventualmente, una decina d’euro per l’olio essenziale
  • Circa 3 o 4 euro per l’applicatore di henné per tatuaggi

Tutti gli ingredienti possono essere ovviamente riutilizzati per più tatuaggi, e per tanto il loro costo si andrà ammortizzando nel tempo, tatuaggio dopo tatuaggio.

Quanto durano?

Quanto durano i tatuaggi all’henné? Come tutto, dipende. Dipende dal tipo di polvere di henné usata, per esempio, ma anche dal tempo di “posa” dell’impasto e dall’utilizzo o meno di fissanti e acceleratori del rilascio della tinta. Ma la durata di un tatuaggio all’henné varia anche in virtù della cura che ne abbiamo: se lo lasciamo riposare abbastanza, lontano dall’acqua e protetto da una crema sotto il sole.

Tenendo conto di tutte queste variabili, la durata di un tatuaggio all’henné può variare dai 10 giorni al mese, per quelli fatti a regola d’arte.

Il significato

Se sei curiosa di conoscere il significato dei tatuaggi all’henné nella storia, in quelle forme magnificenti che adornano le donne orientali, ecco cosa c’è da sapere.

I tatuaggi all’henné per le spose indiane non hanno solo un significato a seconda del tema, ma la preparazione stessa del Mehndi ha un suo preciso scopo. Prima del matrimonio, infatti, questo rito è molto importante e coinvolge molti membri della comunità. Mentre la più anziana ed esperta si occupa infatti della decorazione della sposa attraverso i tatuaggi all’henné, le altre condividono con lei tutti i loro saperi sulla vita matrimoniale, per farla arrivare preparata al talamo nuziale.

L’henné stesso è regalato alla sposa dal suo futuro marito, come segno benaugurante. Pertanto più il tatuaggio è ampio e complesso, più tempo sarà durata la sua realizzazione e di conseguenza più cose la sposa avrà imparato. Il significato dei disegni di un tatuaggio all’henné dipende poi dalle forme: gli occhi servono a tenere lontano il malocchio, mentre le decorazioni a scacchiera richiamano i giochi delle possibilità e del futuro, augurando alle spose ogni bene per la loro nuova vita nuziale.

I disegni di uccelli indicano un rapporto fra terra e cielo, mentre il pavone rappresenta la bellezza. Il cigno è portatore infine di successo, mentre i triangoli rappresentano la trinità divina composta da Brahma, Shiva e Vishnu. Un’altra credenza indiana infine dice che più brillante e intenso e il colore dell’henné del tatuaggio, migliore sarà il rapporto fra suocera e nuora.

Come si tolgono i tatuaggi all'hennè

Se sei arrivato qui cercando informazioni su come si tolgono i tatuaggi all’henné, sappi che è abbastanza semplice. Nonostante la durata breve di un tatuaggio all’henné, a volte si ha il bisogno di toglierlo prima, o facilitarne la scomparsa accelerandola.

Per farlo si può agire in uno dei seguenti modi:

  1. lavatevi strofinando il tatuaggio con un asciugamano vecchio (il processo lo macchierà quasi sicuramente) e utilizzando un gel esfoliante. Non strofinate troppo forte per non irritare la pelle.
  2. create una miscela di sale grosso e olio d’oliva, e applicatela sul tatuaggio. Verrà via facilmente una volta che strofinerete la miscela (sempre delicatamente).

Come fare un tatuaggio all'hennè a Milano, Roma e altre città

Ora che siamo delle super-esperte dei tatuaggi all’henné, scopriamo dove possiamo farli a Milano e Roma, o dove acquistare il necessario per farceli a casa da sole. Per farvi fare i tatuaggi all’henné a Milano potete rivolgervi a centri specializzati, sia estetici che Hammam orientali specifici.

Qui trovate una mappa dei centri censiti, ricordate sempre però di cercare prima delle recensioni del centro, e di chiedere rassicurazioni sul tipo di henné utilizzato. Ecco qui un’analoga mappa per sapere dove fare tatuaggi all'henné a Roma

Se invece volete acquistare il kit per tatuaggi all’henné online, avete a disposizione numerosi siti, generalisti o ad hoc, utili al vostro scopo. Prima dell’acquisto ricordate queste semplici regole

  • Meglio scegliere un sito ecommerce bio che assicuri la qualità naturale dei prodotti
  • Meglio evitare siti generalisti, e comunque cercare prima le recensioni sul sito e sul nome del prodotto
  • Prima di mettere i prodotti per tatuaggi all’henné nel carrello, cercate su Google il nome della polvere henné per capire se fa al caso vostro o se è consigliata dagli esperti

E adesso… buon tatuaggio all’henné!

gpt skin_mobile-bellezza-0