1 5

Come seguire la dieta in vacanza

/pictures/2016/04/19/come-seguire-la-dieta-in-vacanza-973967948[4783]x[1993]780x325.jpeg Shutterstock
Stare a dieta durante le vacanze non è facile, perché cibi e bibite golose sono a portata di mano, ma ci sono dei piccoli trucchi che ci aiuteranno a mantenere una linea perfetta

Come seguire dieta in vacanza

Vuoi seguire una dieta in vacanza? Davvero? Ne sei proprio sicura? Se sei nel pieno delle tue facoltà mentali e hai risposto sì, allora non ti resta che capire come riuscire nell’ardua impresa. Perché sei certamente consapevole del fatto che non sarà facile. Soprattutto considerando che chi sarà in vacanza con te probabilmente non sarà a dieta a sua volta e quindi non ti aiuterà affatto, immergendosi spudoratamente dentro gelati smisurati e amenità culinarie locali proprio lì davanti.

Partendo dal presupposto che, soprattutto se la vacanza si svolge in un luogo culturalmente diverso da quello a cui sei abituata, un “viaggio” nell’enogastronomia autoctona dovrebbe essere un must ma, considerando che tu sei proprio convinta di voler continuare la tua dieta (lo sei ancora? Brava, allora significa che sei proprio decisa, ce la farai!), ti serve qualche consiglio utile per cercare di sopravvivere alle tentazioni che sicuramente incontrerai sulla tua strada.

  • Innanzitutto sappi che ti ritroverai spesso stanca e affamata: camminerai, visiterai, nuoterai, prenderai il sole. Tutte attività rilassanti, ma anche molto faticose. Quindi, nonostante tu abbia scelto di affittare un appartamento con cucina per poterti preparare da sola delle belle insalatone ipocaloriche, molte volte non avrai la forza per fare la spesa prima e per cucinare o sminuzzare poi, ed inoltre avrai bisogno di tanta di quell’energia da essere tentata da qualunque cibo da strada o ristorantino o fast food o take away.
  • Il secondo problema sarà la spesa vera e propria, perché non tutti i Paesi del mondo vendono i cibi che tu mangi solitamente quando sei a dieta. Per questa ragione prima di partire è fondamentale informarsi sulle abitudini alimentari del luogo, in modo tale da andare a colpo sicuro anche al supermercato o all’emporio.
  • Non potrai partire senza un menù stilato per ogni giorno di vacanza sulla base delle informazioni alimentari raccolte: dovrai avere un bel programma di tutto quel che ti servirà e di come potrai cucinarlo. Se riesci a infilare qualche prodotto locale nella tua dieta vacanziera, avrai anche un assaggio della cultura culinaria del posto senza troppe calorie. Se parti senza menù invece, la tua è pura follia oppure grande destrezza: saper resistere alle tentazioni, fare la spesa giusta, avere la forza per cucinare ogni giorno nonostante stanchezza e disorientamento da fuso orario e riuscire a seguire la tua dieta senza un programma già deciso e ben preciso, è sicuramente un’impresa per pochi.


E quando lui (o gli amici o chi sarà con te in questa fantomatica vacanza) vorrà mangiare fuori casa? Anche solo per assaggiare la cucina del luogo? Per te ci saranno tre strade:

  1. Decidere di fare uno strappo e provare anche tu almeno il piatto forte della cultura che hai scelto di conoscere (e questo è un consiglio: almeno una volta durante la vacanza fallo, ti perderesti qualcosa della tua esperienza se non lo facessi; inoltre anche a casa ogni tanto ti concedi qualche concessione no? Ogni dieta lo prevede!)
  2. Andare a caccia delle pietanze meno caloriche del menù che ti troverai davanti (come quando fai l’aperitivo light, cercando piatti a base di verdura, bevande analcoliche, o meglio ancora acqua, e qualche proteina)
  3. Uscire solo dopo aver cenato con la tua bella insalatona: non sarai affamata e quindi nemmeno tentata di assaggiare i piatti ordinati da lui (o dagli altri).

Infine, naturalmente, non dimenticarti di fare attività fisica: una bella corsetta mattutina e una passeggiata serale (magari con qualche nuotata in mezzo), basteranno per mantenere accelerato il tuo metabolismo. Buone vacanze!

Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-benessere-0