1 5

A dieta per le feste: è possibile? I consigli utili

/pictures/2015/11/19/natale-a-dieta-come-tenersi-in-forma-durante-le-feste-senza-rinunce-1301652209[4221]x[1762]780x325.jpeg
gpt
Natale è alle porte e temete già i chili di troppo che vi lascerà con i suoi cenoni?La soluzione è la dieta di Natale, ovvero un regime alimentare pensato per affrontare in modo equilibrato i giorni di festa

Natale a dieta come organizzarsi

Quello di Natale è uno dei periodi più amati dell'anno dalla maggior parte delle persone. C'è chi ama l'atmosfera, lo stare insieme, eppure tutto questo può diventare una dura prova perchè di recente si è messo a dieta. Effettivamente sotto Natale si passa tantissimo tempo a tavola con un ricco menù di Natale, e si viene spesso invitati a casa degli amici e dei parenti. Insomma, le mangiate sono pressochè inevitabile e fare l'antipatica della situazione che boicotta le buonissime pietanze non è molto bello.

Oggettivamente le feste natalizie sono una prova a volte dura per chi è a dieta e magari è riuscito a raggiungere faticosamente qualche risultato nei mesi precedenti.  Il Cenone della Vigilia, pranzi di Natale e Santo Stefano e poi ancora Capodanno e Befana: stiamo parlando di un tour de force infinito che inevitabilmente ci porta alla dolorosa resa dei conti di gennaio.  Spesso si rischia di dover ricominciare la solita drastica dieta post Befana.

Una soluzione vincente, contro corrente e originale, che vi permetterà di distinguervi rispetto agli altri commensali è un Natale alternativo che presuppone un regime alimentare corretto, da non considerare come una punizione, ma come un modo di curare il proprio benessere. Il tutto finalizzato a tenere sotto controllo il peso e a stare bene. Il segreto è fare un po' di attenzione già durante il periodo delle feste, ma in che modo? Basterà seguire un'alimentazione corretta da affiancare a tanta attività fisica, che deve diventare parte integrante della propria quotidianità.

Ricette di Natale senza glutine

Chiariamo subito che stare a stecchetto durante il cenone della Vigilia o di Capodanno, o durante il pranzo di Natale mentre amici e parenti si concedono manicaretti di ogni tipo non avrebbe un gran senso. Tanto vale vivere con serenità questi momenti di convivialità, magari facendo semplicemente attenzione a non esagerare. Il segreto sta nel cercare di seguire la propria dieta in tutti gli altri giorni delle festività, e particolarmente in prossimità di pranzi e cenoni (ad esempio per il pranzo del 24 o per la cena del 25).

Ricette di Natale senza latte

Per il resto sarà sufficiente seguire alcuni semplici consigli:

  • Limitate l'alcol al minimo indispensabile durante pranzi e cene di famiglia, e per tutto il periodo natalizio evitate bevande zuccherate, cercando di bere solo acqua.
  • Va bene non mangiare dolci tutti i giorni, ma non dimenticate ogni giorno di fare spuntini spezza-fame sia al mattino che al pomeriggio, magari con frutta e yogurt: questo vi metterà al sicuro da improvvisi buchi nello stomaco da colmare col panettone a portata di mano.
  • Per carni, pesce e verdure sono ideali le cotture al forno, al cartoccio, al vapore o alla piastra. No, invece, alle fritture.
  • Usate poco sale, che fa alzare la pressione e favorisce la ritenzione idrica, per insaporire le pietanze, utilizzate le spezie e le erbe aromatiche.
  • Evitate il mais, che è un cereale, patate e legumi, che non sono verdure e quindi non possono essere indicati come contorni.
  • Scegliete il tipo di carne che più vi piace anche se sarebbe meglio preferire la carne bianca. Evitate comunque gli insaccati.
  • Utilizzate come condimento solo olio extravergine d'oliva.
  • Approfittate dei giorni di vacanza per aumentare gli allenamenti e il tempo dedicato all'attività fisica: basta allungare di due o tre chilometri la passeggiata quotidiana.
/var/www/orion-templates/pianetadonna/advblocks/adv-block-blocco-seo-pd-natale.html.php
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-cucina-0-0