1 5

Anello vibrante: come usarlo al meglio

/pictures/2018/11/20/anello-vibrante-come-usarlo-al-meglio-965192046[4164]x[1734]780x325.jpeg Shutterstock
gpt native-top-foglia-benessere
L'anello vibrante è il sex toy più amato e acquistato dalle coppie. Giocattolo erotico trasgressivo ma senza esagerare, si presta ad infinite varianti d'uso. ve le raccontano gli esperti di Mysecretcase

Anello vibrante: come usarlo al meglio

È il sex toy più amato – e acquistato – dalle coppie di tutto il mondo: l’anello vibrante è il giocattolo erotico
trasgressivo ma non troppo che piace a lei e a lui. Ma a cosa serve? E come si usa? Ve lo raccontiamo noi di
MySecretCase!

A cosa serve l’anello vibrante

Innanzitutto: che cos’è un anello vibrante? Si tratta di un anello pene o cockring con aggiunta di vibrazione, con la duplice funzione di aumentare il piacere maschile e quello femminile. Il meccanismo è semplice: l’anello, indossato alla base del pene eretto, impedisce il deflusso di sangue dal pene, aumentando così la durata e la “durezza” dell’erezione, mentre il bullet vibrante stimola con le vibrazioni il clitoride della partner (e anche il pene al tempo stesso). Perciò, in un colpo solo: erezione più lunga e penetrazione più divertente. È chiaro, vero, come mai gli anelli vibranti abbiano tutto questo successo?

Sex toys da regalare a Natale

Come scegliere l’anello vibrante

Non sarà una delle decisioni più ardue che vi troverete ad affrontare nel corso della vostra vita, ma scegliere l’anello vibrante che più fa al caso vostro è semplice se si hanno in mente alcune caratteristiche.
Esistono in commercio, in farmacia, nei sexy shop o negli ecommerce, anelli vibranti usa e getta e anelli vibranti a pile o ricaricabili. I primi hanno una batteria integrata della durata complessiva di circa mezz’ora, e sono pensati per un utilizzo singolo o al massimo per due. Gli altri invece sono utilizzabili tutte le volte che volete, o sostituendo le pile o ricaricando le batterie. Va da sé che gli anelli vibranti monouso siano più economici, ma va da sé anche che la loro qualità sia tendenzialmente un po’ più bassa, sia in termini di “performance” sia in termini di qualità dei materiali. Niente di male a sceglierli per un primo utilizzo, ma in generale caldeggiamo la scelta di un anello vibrante in silicone medicale, materiale sicuro per la pelle e per le mucose, più flessibile, vellutato e resistente. Gli anelli vibranti ricaricabili, poi, spesso offrono una gamma più ampia di vibrazioni tra cui scegliere, sono impermeabili (per una luuunga e sensuale doccia vibrante) e durano nel tempo. Perché ci prendete gusto, provare per credere!

Guida alla masturbazione maschile

Come usare al meglio l’anello vibrante

Ma veniamo ora al dunque: come usare l’anello vibrante in modo da massimizzare il piacere? Seguite questi
passaggi:
  1. Quando il pene è eretto, fate scivolare l’anello vibrante alla base (aiutandovi se necessario con un po’ di lubrificante a base acqua), posizionando il bullet vibrante in su se volete stimolare il clitoride o in giù se volete stimolare perineo e ano. Anche la stimolazione maschile cambierà a seconda dell’orientamento del bullet: sperimentate!
  2. Una volta posizionato, azionate la vibrazione; in caso di vibrazioni multiple, giocate un po’ per trovare quella che più vi piace. Piccolo suggerimento: potreste diminuire l’intensità della vibrazione quando sentite che state per raggiungere l’orgasmo, per poi aumentarla nuovamente. Amplificherete ancora di più il piacere!
  3. Sfilate l’anello vibrante appena finito. In ogni caso non indossatelo per più di 20 minuti consecutivi e rimuovetelo immediatamente se avvertite dolore, se il pene dovesse risultare freddo o cambiare colore o se si dovesse gonfiare troppo. Se riutilizzabile, pulitelo con un toycleaner e asciugatelo con un panno. 
Se volete provare un orgasmo più intenso potete provare a indossare l’anello vibrante alla base dello scroto, oppure sceglierne uno doppio, che avvolga sia pene sia scroto. Pare poi che una rasatina pre-utilizzo aiuti ad evitare che i peli si incastrino nell’anello e si strappino con i movimenti!

Usi alternativi dell’anello vibrante

Abbiamo appena visto l’utilizzo tradizionale dell’anello vibrante. Ma molto altro si può fare con questo piccolo e poliedrico sex toy. L’anello vibrante può per esempio essere usato durante la masturbazione: usatelo, da soli o in coppia, per rendere il solito movimento su e giù più stimolante, anche provando a posizionarlo attorno al glande anziché alla base del pene. Lo stesso potete fare durante i preliminari e in particolare il sesso orale. Oppure potete indossare l’anello sulle dita, trasformandolo in un finger vibrator da usare per accarezzare tutto il corpo e le zone erogene.
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-benessere-0