gpt skin_web-benessere-0
gpt strip1_generica-benessere
gpt strip1_gpt-benessere-0
1 5

Come scegliere il materasso migliore per la schiena

/pictures/2018/11/28/come-scegliere-il-materasso-migliore-per-la-schiena-2273566172[2016]x[840]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-benessere
Dormire su un materasso adeguato è indispensabile per il nostro benessere psicofisico: ecco quindi come scegliere il materasso giusto per la nostra schiena

Come scegliere il materasso

Dormire su un materasso che sia adeguato al nostro corpo è fondamentale per garantire un benessere psicofisico che ci accompagni durante tutto il giorno. Quando vogliamo acquistare un nuovo materasso ci troviamo a dover scegliere tra tantissimi modelli con diverse caratteristiche, forme e materiali. Ecco allora qualche consiglio per scegliere quale sia il materasso più adatto in base alle nostre caratteristiche e i nostri gusti.

Per districarsi nella scelta di un materasso, dobbiamo senza dubbio escludere materassi troppo rigidi che provocherebbero eccessive sollecitazioni sulle articolazioni, inducendo a posizioni scorrette e materassi troppo morbidi nei quali sprofondare, assumendo in questo modo curvature scorrette della colonna vertebrale. Questo causerebbe stanchezza già dal primo risveglio: proprio per questo motivo è sempre bene scegliere un materasso che sia ergonomico e adeguato al corpo dell'utente sia in dimensioni sia in peso. A questo proposito il consiglio è provare il materasso che desideriamo acquistare per qualche minuto per assicurarci che sia adeguato a noi e al nostro corpo.

Come scegliere un cuscino perfetto per dormire bene

Tipologie di materassi

Esistono differenti tipologie di materassi che si diversificano tra loro in base alla tipologia morfologica e ai materiali.

  • Materassi a molle

Questa tipologia di materassi è quella più utilizzata poiché sostiene bene il corpo tramite apposite molle inserite all’interno. Può avere la variante delle molle insacchettate, nella quale ogni molla è indipendente dalle altre. Questa variante è senza dubbio più costosa della precedente ma nel tempo supporta meglio l'usura, evitando di bucare il rivestimento esterno del materasso. La stratificazione della parte superiore di questa tipologia di materassi può essere in lattice o in memory foam con rivestimento a scelta, in base alle preferenze dell'utilizzatore. Il numero di molle può arrivare fino a 700 ma la cosa importante è che l'acciaio utilizzato sia di buona qualità, generalmente sono materassi non eccessivamente costosi e duraturi, con una buona rigidità ed ergonomia. Il consiglio è di evitare i modelli troppo economici poiché caratterizzati da poche molle e da rivestimenti di scarsa qualità non in grado di garantire un adeguato supporto a schiena e colonna vertebrale. Sono materassi utili per le persone in sovrappeso e per quelle che soffrono di lombalgia poiché offrono supporto maggiore alla schiena.

  • Materassi in lattice

Il lattice è un materiale naturale ricavato dalla pianta della gomma, utilizzato in questo caso per la realizzazione dei materassi. Può essere realizzato anche sintetico oppure caratterizzato da un mix di materiali naturali e sintetici. Il materasso in lattice offre un sostegno piuttosto rigido ma al contempo molto flessibile ed ergonomico, adattandosi alla forma del corpo affinché possa distribuire la pressione in modo uniforme. Questi materassi sono ideali per i sonni movimentati poiché assorbono velocemente i movimenti e la pressione del corpo, assicurando un riposo adeguato. Inoltre è un'ottima scelta anche per le persone che soffrono di asma e allergie respiratorie. Sono materassi piuttosto pesanti che offrono un buon supporto alla colonna vertebrale ma caratterizzati dallo svantaggio del rapido deterioramento dovuto alla grande sensibilità del lattice all’umidità.

  • Materassi in Memory Foam

I materassi realizzati in schiumato poliuretanico a memoria di forma sono materassi molto flessibili che permettono di distribuire la pressione corporea in maniera omogenea e adeguata durante il sonno. È un materiale che può avere differenti densità e quindi durezze e che si adatta facilmente al corpo ed è ideale soprattutto per le persone esili, mentre è sconsigliato per chi si muove frequentemente durante il sonno poiché impiega circa un minuto per ritornare alla forma originaria. Sono materiali adatti a climi rigidi e a persone che soffrono il freddo poiché mantengono molto bene il calore del corpo. Un consiglio è quello di scegliere con cura, evitando i modelli più economici poiché potrebbero emettere fastidioso odore di chimico. Sono materassi adeguati a chi soffre di stanchezza cronica o di dolori muscolari ma anche a chi fatica a dormire comodamente e sono sconsigliati per chi soffre troppo il caldo.

Il materasso e la posizione del sonno

In base a come dormiamo abitualmente, possiamo scegliere il materasso più adeguato al nostro sonno. Ecco qualche consiglio per districarsi nella scelta:

  • Per chi dorme su un fianco: in questo caso è importante sapere che in questa posizione il peso esercitato sui punti di pressione aumenta fino a 7 volte. Per questo motivo la scelta deve cadere su un materasso in grado di assumere la forma del corpo scegliendo quindi materassi in Memory Foam.   
  • Per le persone che dormono a pancia in su: se si dorme supini è importante che il materasso offra buon sostegno alla colonna vertebrale e al tempo stesso mantenga la naturale curvatura della colonna vertebrale sorreggendo la schiena. Escludiamo quindi modelli troppo morbidi oppure troppo rigidi: per una scelta ottimale possiamo optare per un materasso medio - rigido con preferenza per schiumati poliuretanici a memoria di forma di medio - alta densità oppure in lattice.
  • Per chi dorme a pancia in giù: in questo caso, serve un supporto differente rispetto ai due casi sopra citati. Infatti, il supporto deve essere adeguato affinché fianchi e torace non affondino rispetto al resto del corpo: la scelta migliore in questo caso è un modello in lattice oppure un materasso a molle preferibilmente insacchettate.
  • Per le coppie: se a dormire su un materasso si è in coppia, è davvero difficile trovare una soluzione che soddisfi entrambi e le diverse tipologie di sonno oltre che trovare il compromesso tra i due diversi fisici in termini di dimensioni e peso. Per ovviare a questa problematica possiamo acquistare un materasso bizona, caratterizzato dall’accostamento dei due materassi singoli di diverse tipologie legati insieme.
gpt inread-benessere-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-benessere-0