1 5

Come superare la paura degli aghi per i prelievi e sconfiggere la Belonefobia

Come superare la paura degli aghi se non riuscite a sopportare l'idea di un prelievo o di una semplice iniezione da fare per motivi medici

Come superare la paura degli aghi per i prelievi

La paura degli aghi è comune a molte persone che temono il dolore o a cui fa impressione l'idea dell'ago che entra nella vena. Ben il 20% della popolazione italiana ha paura della dimensione dell’ago, spesso associata a quella della vista del sangue. E’ una fobia, come quella legata alle iniezioni che ci accompagna fin da piccoli, ma che da adulti può essere superata senza problemi, soprattutto per proteggere la propria salute. I controlli routinari come le analisi del sangue e i vari trattamenti che implicano gli aghi, si devono fare, quindi come superare il terrore? Vediamo alcuni consigli utili.

Belonefobia: la paura degli aghi

In ambito scientifico la paura persistente, anormale e ingiustificata degli aghi e degli spilli è conosciuta con il termine belonefobia. Ne soffre il 10% della popolazione mondiale e ha una forte componente ereditaria che si manifesta con l’angoscia verso oggetti acuminati o taglienti, come aghi, coltelli, siringhe, seghe, coltellini o qualsiasi altro elemento che possa provocare ferite sanguinanti. Alla sola vista della punta di un ago c’è chi sviene, chi sente un senso di nausea e impallidisce e suda freddo. Se questo problema è diventato invalidante, al punto che non riuscite a sottoporvi agli esami del sangue o a ricevere una iniezione per ragioni mediche, è bene mettersi in contatto con uno psicogolo per approcciare una terapia adeguata. Parlatene al vostro medico di base, certamente saprà darvi dei consigli utili.

I consigli utili per superare la paura

  • Una buona abitudine, se dovete fare un prelievo di qualsiasi natura, è comunicare subito all’infermiere la vostra fobia, così potrà tenersi pronto in caso di uno svenimento improvviso ma soprattutto saprà come rassicurarvi. Parlatene senza problemi;
  • Scegliete una posizione comoda per il prelievo. Non irrigidite i muscoli e tenete presente che dura tutto pochissimo tempo, qualche minuto, e si tratta solo di un piccolo fastidio;
  • Respirate lentamente e profondamente;
  • Adottate delle efficaci tecniche di rilassamento, da praticare prima di affrontare l’ago. Esistono alcune discipline, come lo yoga che ha posizioni per combattare l'ansia, che offrono un aiuto prezioso in questo senso;
  • Applicate autonomamente delle tecniche per la gestione rapida dello stress e il controllo dell’ansia da fobia insegnatevi da uno psicologo. Per ridurre quella sensazione fastidiosa di bocca asciutta, masticate una gomma e bevete un bicchiere d’acqua;
  • Non guardate assolutamente l’ago, cercate di distrarvi. Se avete una rivista, un libro, un kindle, un ipad usate quelli;
  • Portatevi un MP3, le cuffiette e ascoltate la vostra musica preferita;
  • Fatevi accompagnare da un’amica e parlate con lei che vi farà tante domande veloci, concentratevi sulla conversazione e su argomenti come amore, lavoro, scuola, tempo libero. Dovete pensare ad altro;
  • Utilizzate delle palline anti-stress per rilassarvi. Comprimete la pallina durante l’inspirazione per poi, espirando, guardatela riacquistare la sua forma;
  • Chiudete gli occhi e visualizzate un luogo, immaginate un posto sicuro e reale che vi susciti una sensazione di calma e di tranquillità oppure una vacanza particolarmente rilassante;
  • In caso estremo se la vostra paura degli aghi è troppo forte, cercate di capire l’origine psicologica del vostro malessere rivolgendovi ad una terapista. Un supporto psicologico potrà aiutarvi a trovarne la causa scatenante e risolvere definitivamente il problema;
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-benessere-0