1 5

Novità in campo estetico per dimagrire: l'intralipoterapia

/pictures/2015/11/30/novita-in-campo-estetico-per-dimagrire-l-intralipoterapia-2870896572[5623]x[2343]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-benessere
Contro pancetta e accumuli di grasso ecco il trattamento che rimodella il corpo dall’interno, specifico per combattere l’adipe localizzato nel girovita e sui fianchi, ma anche per snellire le braccia e affinare le cosce.

Trattamento dimagrante: intralipoterapia

Notoriamente l'addome, l'interno coscia e i fianchi sono le zone dove si formano le concentrazioni di grasso più difficili da eliminare, talvolta nonostante la dieta e l'esercizio fisico. Una nuova soluzione nella lotta al grasso localizzato arriva dalla intralipoterapia, un trattamento specifico basato sull’utilizzo di un farmaco che viene iniettato e agisce dall’interno, intervenendo direttamente sulle cellule adipose ed eliminandole. E' indicato nei casi di accumuli di grasso, ossia adiposità persistenti che tendono a non scomparire anche con una dieta corretta ed equilibrata e attività fisica.

gpt native-middle-foglia-benessere

Spiega Patrizia Gilardino, chirurgo plastico di Milano:

Spesso le cause dell’adipe localizzato sono da ricondurre a fattori genetici, che portano a un maggior numero di cellule adipose disposte in zone particolari  e nonostante l’attività muscolare faciliti il dimagrimento, possono rimanere delle zone adipose che sono più difficili da eliminare. Solitamente questi depositi sono localizzati nelle anche e nelle natiche, nella zona addominale, nel collo o nelle braccia

La tecnica

L’intralipoterapia è un trattamento che prevede l’iniezione di aqualyx - il primo iniettabile al mondo autorizzato come dispositivo medico per il trattamento non chirurgico delle adiposità localizzate – che viene inserito attraverso un apposito ago e va a colpire direttamente la parte adiposa, provocando lo scioglimento del grasso che viene riassorbito nel tempo dall’organismo.

Con questa tecnica  - continua la Gilardino - si ottiene una diffusione molto omogenea in una zona relativamente estesa, evitando così inestetismi dettati dalla lisi delle cellule adipose e riducendo al minimo il trauma. In questo modo il trattamento richiede pochissimi punti di accesso. L’unico accorgimento è nella mano di chi pratica questo trattamento: è necessario affidarsi a medici esperti

Novità hi-tech e internazionali per snellire ed eliminare i grassi

Tempi, effetti collaterali e costi

Questa tecnica innovativa - che non sostituisce il tradizionale intervento di liposuzione in casi di concentrazioni adipose importanti - non richiede trattamenti ravvicinati, anzi, a seconda della tipologia della zona trattata, è possibile sottoporsi alle sedute successiva anche a distanza di un paio di mesi. Gli effetti collaterali sono ridotti al minimo.

È possibile avere un leggero senso di bruciore nella zona trattata e riscontrare una leggera ecchimosi: situazioni che vanno a risolversi nell’arco di pochi giorni - aggiunge Gilardino - Per migliorare l’effetto dell’intralipoterapia è consigliabile, come post trattamento, sottoporsi a trattamenti di drenaggio e di massaggio, magari facendo ricorso all’icoone o al triactive che permettono di avere un effetto ancora più omogeneo. Questo però deve avvenire a distanza di qualche settimana dal trattamento

Il costo di una seduta parte da circa 200 euro.

Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-benessere-0