1 5

La Giornata Mondiale del Diabete, per prevenire e informarsi

/pictures/2015/11/13/la-giornata-mondiale-del-diabete-per-prevenire-e-informarsi-3262916146[3667]x[1529]780x325.jpeg
Il 14 Novembre si tiene la Giornata Mondiale del Diabete, un momento per diventare più consapevoli riguardo ciò che implica questa patologia e come curarla

La Giornata Mondiale del Diabete

Forse non tutti sanno che il diabete non è tutto uguale, ma ne esistono diversi tipi. Il diabete di tipo 1, che insorge molto spesso già quando si è bambini, dipende da una reazione autoimmunitaria che colpisce le cellule deputate alla produzione di insulina.

I pericoli dei dolcificanti

Il diabete di tipo 2 è invece quello cosiddetto alimentare, che si palesa in età matura, generalmente dopo 40 anni. In entrambi i casi chi è affetto da diabete può condurre una vita normale ma, naturalmente, deve stare molto attento alla propria dieta e deve controllare con frequenza i valori della glicemia.

Come prevenire l'influenza

E' utile dire una volta di più che per tenere sotto controllo il diabete c'è bisogno dell'indispensabile aiuto di un medico specializzato, un diabetologo appunto, che possa impostare una cura a misura di ciascun paziente. Sotto la sua guida chi ha il diabete potrà gestire questa patologia nel quotidiano e  prendersi cura del proprio stato di salute.

Quando si parla di diabete la diagnosi e la cura sono fondamentali, ecco perché è così importante la Giornata Mondiale del Diabete che si tiene il 14 Novembre. Si tratta di un'occasione per sensibilizzare chi non conosce questa malattia e per spingere chi ancora non l'ha fatto a sottoporsi ai controlli.

La campagna di quest'anno si chiama "Muovi i fili del diabete" perché, come spiegato dai promotori:

La persona con diabete deve agire a vari livelli per gestire nel modo migliore la sua vita. E agire vuole dire muovere dei fili che rischiano di limitarlo. Nelle sue scelte dovrà impostare una modifica graduale ma continua nella alimentazione, nell'esercizio fisico, nell'automonitoraggio e nella terapia. Ma non è solo questione di buona volontà. La persona con diabete è un interlocutore del Sistema Sanitario e delle Istituzioni. Ha diritto a una assistenza appropriata, ha dei diritti nel mondo della scuola lavoro e nel welfare.

Infertilità per 15% coppie: tra le cause diabete e tiroide

Come possiamo partecipare alla Giornata Mondiale del Diabete? Sul sito ufficiale è possibile scoprire tutte le iniziative che si terranno regione per regione

Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-benessere-0