1 5

I benefici dell'idroterapia

L'idroterapia è l'insieme di quelle pratiche che sfruttano l'azione benefica dell'acqua sul corpo: efficace contro lo stress, per ritrovare l'equilibrio psicofisico e curare diversi patologie

I benefici dell'idroterapia

Stimoli sul corpo con l’azione benefica dell’acqua per ritrovare il proprio benessere psicofisico. L’idroterapia è efficace per curare malattie ortopediche, reumatiche e neurologiche, per stimolare la forza vitale, rafforzare l’equilibrio psicofisico e il sistema immunitario ed infine, per eliminare lo stress. Inoltre, risulta utile per una disintossicazione dell’organismo e per acquisire una pelle morbida, idratata e senza smagliature. Imbattibile è la sua efficacia nella prevenzione delle malattie infettive (raffreddori, influenze, ecc) e nel miglioramento della circolazione

Storia dell'idroterapia

Le proprietà benefiche dell’acqua sono note sin dall’antichità. Infatti, gli Egizi usavano l’acqua per risanare lo spirito; i Greci costruivano i templi vicino a sorgenti di acqua calda o fredda e persino nella Bibbia e nel Vangelo l’acqua viene citata come mezzo di purificazione del corpo e della mente. Tuttavia, l’idroterapia scompare durante il Medioevo e ricompare nel XVII secolo, ma soprattutto nel XIX quando l’abate Sebastian Kneipp fonda il primo centro idroterapico a Champneys, dove la disintossicazione del corpo veniva realizzata tramite bagni caldi e freddi, un giusto regime dietetico, attività fisica, impacchi, docce e pediluvi

Le virtù dell'acqua

In generale, l’acqua fredda riduce le infiammazioni e le congestioni, restringendo i vasi sanguigni, mentre l’acqua calda e quella termale, riducono la tensione muscolare, dilatano i vasi sanguigni attivando maggiormente la circolazione.
Il termine idroterapia è riferito alle proprietà fisiche dell'acqua (naturale, termale o medicata). È un termine che indica sistemi di cura basati sull'acqua, anche se il successo della terapia non è necessariamente dovuto all'acqua in sé, ma ai risultati ottenibili mediante l'applicazione sul corpo umano di stimoli:

  • termici (caldo-freddo che si possono quindi ottenere anche con fieno, argilla o altro)
  • meccanici grazie a maggiore o minore pressione e/o attrito generato sulla pelle
  • chimici grazie ai preparati che possono essere aggiunti all'acqua

L'acqua possiede una serie di proprietà chimico-fisiche che ne fanno lo strumento più efficace all'applicazione di stimoli termici. Lo sviluppo dell'idroterapia moderna si può far risalire a Sigmund Hahn (1664-1742) e Johann S. Hahn (1696-1773), detti i "medici rubinetto" (Hahn = rubinetto in tedesco), poiché curavano anche il tifo con l'acqua fredda, attraverso bagni e spugnature (oltre che con l'alimentazione e il digiuno), ma soprattutto dalle osservazioni e applicazioni dell'utilizzo curativo dell'acqua fredda di Vincent Priessnitz e di Sebastian Kneipp che con l'acqua, in particolare quella fredda, curarono migliaia di pazienti. Si deve infine al medico viennese Wilhelm Winternitz (1835 – 1917) l'inserimento dell'idroterapia nei programmi di insegnamento ufficiali della facoltà di Medicina di Vienna e poi in Europa.

Le tecniche
Tra le diverse tecniche utilizzate in idroterapia ricordiamo:

  • Spugnature
  • Impacchi
  • Compressa
  • Fomento
  • Docce o effusioni
  • Bagni freddi
  • Bagni caldi
  • Bagni ipertermici
  • Irrigazioni nasali
  • Bagni e docce parziali
  • Vapori
  •  Sauna
  • Trattamenti con fango, argille o terra medicinali, cagliata di latte
  • Massaggio con ghiaccio
  • Sacchetto di fieno (o patate / semi lino)
  • Fieno greco Rotolo caldo (Heisse Rolle)
  • Compressa di ricino

Benefici dell'idroterapia

L'acqua calda e fredda hanno la capacità di alterare il flusso sanguigno. Il calore rilassa i muscoli e scioglie le articolazioni particolarmente rigide, diminuisce la pressione e aumenta il flusso del sangue in direzione dei muscoli e della pelle, mentre il freddo aiuta a contrarre i vasi inibendo le reazioni che cagionano le infiammazioni.
I trattamenti idroterapici possono essere usati per chi soffre di dolori alla schiena e alle articolazioni, o per chi ha traumi muscolari.

In naturopatia, l'idroterapia sfrutta l'azione dell'acqua per il trattamento dei calcoli renali e per le affezioni cutanee, si basa sui bagni di vapore con effetti disintossicanti e sugli spruzzi di acqua calda e fredda per lenire disturbi minori. Inoltre, aiuta a combattere i problemi addominali e i disturbi urinari. In sostanza, l'idroterapia è uno strumento di prevenzione, riabilitazione e cura di numerosi disturbi. Viene utilizzata per alleviare il dolore, depurare l'organismo e stimolarne le funzioni, riequilibrare il sistema nervoso e il metabolismo, indurre uno stato di rilassamento e mantenere il benessere psicofisico

Per ulteriori informazioni: idroterapia.com

 

Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-benessere-0