1 5

Metrorragia: cos'è, le cause e i rimedi naturali contro le perdite di sangue abbondanti

Cos'è la metrorragia? Quali sono le cause del sanguinamento intermestruale abbondante e in quale modo intervenire

Metrorragia

Metrorragia è un termine con cui si definisce una perdita di sangue anomala che generalemente avviene nello spazio di tempo fra due mestruazioni. La metrorraggia è causata da uno squilibrio ormonale e, pur interessando direttamente l'apparato genitale (visto che apparentemente assomiglia molto a una mestruazione) non è in alcun modo collegata al ciclo mestruale o alle mestruazioni. In questa guida, che non vuole assolutamente sostituirsi al parere medico, daremo qualche nozione generale solla metrorragia.

Metrorragia cos'è

La parola metroraggia deriva dal termine greco metra che significa utero e che indica quindi la provenienza del sanguinamento che è, per l'appunto, uterino. La metrorragia è un sanguinamento che si presenta tra una mestruazione e l'altra, ma anche in periodi in cui non è ritenuto normale soffrire di una perdita di sangue, come ad esempio durante la pubertà, ma prima del manifestarsi del menarca, durante una gravidanza o a menopausa ormai avviata. La metrorragia può avere cause molto diverse, non è quindi riconducibile ad un'unica patologia, è il modo generico con cui si indica questa particolare tipologia di perdita di sangue che è sempre sintomo di altro.

Metrorragia, perdite o spotting?

Leggendo fin qui la descrizione della metrorragia si potrebbe pensare che sia praticamente un sinonimo delle perdite marroni o del cosiddetto spotting, anch'esso compare infatti nel periodo intermestruale. Tuttavia c'è una differenza sostanziale: nel caso di perdite o spotting si parla sempre di macchie di sangue, ovvero di una perdita di sangue che dal punto di vista della quantità non è allarmante, la metrorragia invece è una perdita di sangue abbondante o molto abbondante. Questa è la differenza principale fra queste due manifestazioni ed è da tenere bene a mente per cercare di non confondersi e di non tentare di ricondurre il fenomeno erroneamente alle cause dell'uno al posto delle cause dell'altro.

Metrorragia, menorraggia e menometrorragia

Attenzione a non confondere la metrorragia con la menorragia o con la menometroraggia! Cosa sono? La menoraggia è una perdita di sangue molto abbondante che si verifica durante le mestruazioni, mentre la menometroraggia è la situazione tale per cui la perdita di sangue abbondante non dura unicamente durante le mestruazioni, ma si estende anche oltre i 5-7 giorni di ciclo vero e proprio. Questi tre termini descrivono insomma situazioni apparentemente simili, ma che hanno in realtà cause completamente diverse.

Metrorraggia in menopausa

La metrorragia può presentarsi anche durante la menopausa, ma c'è da preoccuparsi? La metrorragia è causata da uno squilibrio ormonale, ciò vuol dire che è abbastanza normale (ma va in ogni caso riferito al proprio ginecologo o medico curante) soffrirne nel periodo di "introduzione" alla menopausa, o premenopausa, cioè durante il climaterio, quando l'equilibrio ormonale che abbiamo avuto per tutta la vita comincia inevitabilmente a modificarsi e alterarsi e una delle conseguenze può essere un sanguinamento intermestruale abbondante e inatteso. Tuttavia, una volta passata questa prima fase, non è normale continuare a soffrire di metrorragia, perchè il corpo dovrebbe aver rimodulato il proprio equilibrio, magari anche grazie ad una terapia scelta per noi dal nostro ginecologo.

Metrorragia cause

Come abbiamo già detto, la metrorragia può avere tantissime cause diverse, in alcuni casi non allarmanti e in altri, purtroppo, può essere invece la spia di una patologia sulla quale è bene intervenire quanto prima. La metrorragia può essere il campanello d'allarme per i tumori dell'utero, per i polipi, per patologie a carico dell'endometrio. Quando si presenta durante una gravidanza, la metrorragia è spesso la conseguenza di un aborto spontaneo. Le cause meno allarmanti sono quelle legate al cambiamento ormonale, uno squilibrio che può venire a crearsi tanto nel periodo delle menopausa che nei primi mesi di somministrazione della pillola anticoncezionale. Dato il ventaglio veramente ampio di cause che possono scatenare la metrorragia è indispensabile confrontarsi tempestivamente con il proprio medico, il solo a conoscere gli esami da eseguire, i rischi relativamente alla nostra età e alla nostra situazione ginecologica.

Metrorragia rimedi naturali

Chiariamo subito una cosa: non si può curare la metrorragia con i rimedi naturali, perché le cause che la scatenano necessitano praticamente sempre di una cura farmacologica stabilita dal medico. Eppure, come spesso accade, ci sono rimedi naturali che possono aiutarci ad alleviare i sintomi, ovvero il sanguinamento abbondante. Ad esempio la cannella ha proprietà astringenti, mentre un infuso di alchemilla può favorire la riduzione delle perdite di sangue. Ricordiamo che è molto importante seguire una dieta con alimenti ricchi di ferro, visto che la perdita di sangue abbondante ne causa un calo, ma anche assumere la giusta quantità di magnesio, responsabile (in parte) dell'equilibrio ormonale perché abbassa il livello di estrogeni, e di vitamine, in particolare quelle del gruppo B che contribuiscono ad attenuare i fastidi legati ai crampi addominali.

Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-benessere-0