1 5

Pettorali perfetti, 4 esercizi per tonificare e potenziare

/pictures/2015/06/09/pettorali-perfetti-4-esercizi-per-tonificare-e-potenziare-2139681144[5355]x[2227]780x325.jpeg
Avere dei pettorali muscolosi e tonici è importante per un uomo, per ottenerli basta conoscere i 4 esercizi chiave che ci garantiranno dei risultati ottimali!

Esercizi per tonificare e potenziare i pettorali

Per un uomo avere pettorali “grossi così” e perfetti, è piuttosto importante. Un petto potente ed esplosivo permette di avere un’immagine più virile e soprattutto seducente. Per tonificare e potenziare una delle zone più importanti del corpo di un vero maschio, è possibile effettuare n. 2 serie da 10 ripetizioni dei seguenti quattro esercizi. Per garantire un ottimo risultato, è necessario aumentare il peso di settimana in settimana.

  1. Distensioni con bilanciere - Muscoli interessati: pettorali e tricipiti - Sdraiatevi sulla panca e impugnate il bilanciere alla larghezza delle spalle. Stendete le braccia in alto, poi scendete lentamente fino ad arrivare all’altezza del petto. A questo punto, inspirate e poi spingete con forza espirando, fino a distendere le braccia come nella posizione di partenza. Questo esercizio aumenta lo spessore dei pettorali contribuendo a formare la classica forma a mezzaluna. Rappresenta un’utile base per irrobustire il corpo.
  2. Panca inclinata con manubri – Muscoli interessati: pettorali, tricipiti, deltoidi anteriori - Prendete due manubri e stendetevi sulla panca inclinata tra i 30 e i 45 gradi. Portate i manubri a fianco dei pettorali. Da questa posizione, spingete fino a stendere quasi del tutto le braccia, espirate e lentamente tornate nella posizione iniziale. Per chi soffre di problemi di schiena, è consigliabile sollevare le gambe mantenendole così nel corso dell’intero movimento. Questo esercizio ingrandisce le dimensioni della parte alta del petto, che è una zona un po’ difficile da far crescere. Inoltre aumenta forza e dona maggiore resistenza.
  3. Flessioni sulle parallele – Muscoli interessati: tricipiti, pettorali, addominali - Impugnate le parallele in maniera salda e decisa, e salite. Tenete le ginocchia piegate e gomiti prossimi al busto. Flettete le braccia fino a scendere più che potete con il petto. Inspirate, poi spingete e risalite rapidamente.E’ un esercizio piuttosto duro, che mette a dura prova le fibre muscolari più profonde di petto e tricipiti, ma appunto per questo le fa lavorare, rinforzandole e incrementandone la resistenza.
  4. Flessioni sulle braccia – Muscoli interessati: pettorali, tricipiti, spalle, addominali - Mettete le mani a terra alla larghezza delle spalle, braccia diritte perpendicolari al pavimento, corpo teso e allineato in appoggio sulla punta dei piedi. Piegate le braccia, sfiorate il pavimento con il petto, stendetele e tornate su espirando. Questo è un esercizio a corpo libero, tra i più classici ed efficaci, ha lo scopo di tonificare il petto.

 

Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt