1 5

Bollini Rosa: tutti gli ospedali che hanno a cuore la salute delle donne

/pictures/2017/04/03/bollini-rosa-tutti-gli-ospedali-che-hanno-a-cuore-la-salute-delle-donne-1104843051[5587]x[2323]780x325.jpeg Shutterstock
I bollini rosa identificano le strutture ospedaliere che si distinguono come centri d'eccellenza nella cura delle patologie femminili, dedicando particolare attenzione alla salute della donna

Ospedali Bollini Rosa

Avete mai sentito parlare dei bollini rosa? Ad attribuirli è l'Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna o Onda che premia e rende "visibili" quei centri di eccellenza ospedalieri particolarmente attenti alle patologie dell'universo femminile. I bollini rosa sono nati nel 2007 e ogni biennio Onda compie nuove verifiche per aggiornare la lista degli ospedali che davvero meritano il prezioso bollino. E' un grandissimo lavoro, perché la nostra salute è importante e molte volte sapere a chi rivolgersi aiuta ad affrontare i problemi.

Salute mentale: porte aperte alle donne in 124 ospedali

Sul sito Bollini Rosa è possibile trovare l'elenco completo degli ospedali e soprattutto selezionare la struttura in base alla patologia di cui soffriamo. Gli ospedali possono avere fino a un massimo di tre bollini rosa, la valutazione infatti tiene conto non solo dell'aspetto curativo, ma anche della capacità di stabilire un valido follow-up terapeutico e di saper accogliere e guidare la donna nel cammino di prevenzione e guarigione.

I criteri per selezionare gli istituti di eccellenza variano e si migliorano di anno in anno, ad esempio per il 2018/2019 è stata aggiunta anche la prevenzione oncologica fra i parametri da prendere in considerazione. Per avere la possibilità di conoscere ancora meglio le strutture ospedaliere verso le quali ci indirizziamo, possiamo leggere le recensioni lasciate dalle utenti.

Troppo colesterolo buono fa male

Tramite Onda negli Ospedali dal bollino rosa si tengono numerose iniziative volte a promuovere l'attenzione verso la propria salute e a conoscere l'offerta degli ospedali stessi.

Giornata Nazionale sulla Salute della Donna: Open Week 2017

Dal 18 al 24 aprile 2017 si tiene un appuntamento fondamentale organizzato da Onda, l'Open Week per celebrare la seconda Giornata Nazionale sulla Salute della Donna. In questa occasione sarà possibile recarsi in 152 strutture dei bollini rosa (in tutto sono 249) ed effettuare screening e visite mediche relative ad alcune delle patologie più diffuse e ad alcune importanti problematiche dell'universo donna.

  • Diabetologia
  • Dietologia e Nutrizione
  • Endocrinologia
  • Ginecologia e Ostetricia
  • Malattie e disturbi dell'apparato cardio-vascolare
  • Malattie metaboliche dell'osso (osteoporosi)
  • Medicina della riproduzione
  • Neurologia
  • Oncologia
  • Reumatologia
  • Psichiatria
  • Senologia
  • Violenza sulla donna

Non solo quindi senologia, ostetricia e osteoporosi, ma anche supporto per chi ha un vissuto di violenza. Per sapere in quali ospedali sono attivi questi servizi gratuiti bisogna recarsi sul sito ufficiale di bollini rosa, fare clic sul banner che riporta Open Week - Consulta i servizi offerti, scegliere la regione e il comune e quindi selezionare la struttura ospedaliera presso la quale pensiamo di rivolgerci per verificare la disponibilità. E' una grande occasione: non lasciamocela sfuggire.

Bollini RosaArgento

E' molto importante sapere che oltre ai bollini rosa esistono anche i Bollini RosaArgento, dedicati all'assistenza e alla cura delle donne nella terza età. In particolare i bollini in questo caso si occupano di valutare le Residenze Sanitarie Assistenziali, strutture che si occupano della persona quando non è più autosufficiente. Si tratta anche in questo caso di un servizio molto importante perché viene incontro in primo luogo alla donna anziana e in seconda battuta alla sua famiglia che può facilmente identificare una struttura adeguata e delle soluzioni più efficaci rispetto al ricovero ospedaliero (quando possibile).

Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-benessere-0