1 5

Vampate di calore: tutti i rimedi contro le caldane

Le vampate di calore sono un disturbo che può avere diverse cause, dalla menopausa alla tiroide, ecco come riconoscerle e combatterle

Vampate di calore

Le vampate di calore sono caratterizzate da una sensazione improvvisa di caldo che si diffonde per tutto il corpo e possono essere accompagnate da palpitazioni, sudorazione e arrossamento del viso. Sebbene siano un frequente sintomo di transizione della menopausa, non si presentano unicamente in questo caso, ma possono essere associate anche a problemi di tiroide e ad altre patologie. Nel caso i sintomi siano piuttosto modesti, possono essere trascurati. Nel caso in cui le vampate di calore diventino fastidiose e poco sopportabili, è importante prendere in considerazione alcune contro misure per il miglioramento della condizioni di vita della donna che ne soffre, naturalmente tenendo conto della causa principale.

È importante, infatti, scoprire quale sia il fattore scatenante delle vampate, la durata e quanto siano fastidiose, con lo scopo di definire in modo adeguato come gestire i sintomi ed eventualmente trattarli. Esistono diverse tipologie di vampate di calore: scopriamo le insieme.

Rimedi naturali contro le vampate

  • olio di semi di lino: è molto benefico nel caso di vampate di calore. È possibile assumerlo ingerendone a digiuno un cucchiaino ogni giorno oppure aggiungendolo alle insalate, ai frullati o ad altre ricette
  • chiodi di garofano: possiedono isoflavoni, utilissimi a ridurre le vampate. Possiamo fare un infuso di chiodi di garofano e berlo due volte al giorno
  • olio di enotera: possiamo diluire in acqua tiepida in un bicchiere alcune goccia prima di andare a dormire. Inoltre è possibile strofinare piccole quantità di olio sulla pelle concentrandosi nelle aree di maggiore sudorazione: è un tonico naturale ottimale per la salute dell'apparato riproduttivo delle donne, utile a regolare la produzione di estrogeno e per rinfrescare la pelle
  • acqua e miele: possono aiutare a ridurre le vampate di calore. Basterà di sciogliere un cucchiaino abbondante di miele in un bicchiere d'acqua calda e berlo prima di andare a dormire o al mattino al risveglio
  • salvia: possiamo trovare la salvia in erboristeria sotto forma di foglie essiccate oppure anche confezionata in bustine pronte per l'infusione al supermercato. Se abbiamo la possibilità, acquistiamone una piantina e utilizziamo le foglie fresche: è una pianta utile a ridurre le caldane e anche a rilassare il corpo. Dopo aver portato ebollizione l'acqua, lasciamo in infusione 10 minuti le foglie, beviamo tiepido più volte al giorno
  • trifoglio rosso: è impiegato anch'esso per la realizzazione di infusi. È un antico rimedio in auge ancora oggi per garantire la riduzione delle vampate di calore e la buona circolazione sanguigna oltre che un abbassamento dei livelli del colesterolo
  • aceto di mele: scegliendo l’aceto di mele biologico scopriamo la presenza di principi nutritivi essenziali utili a riequilibrare il metabolismo del corpo e a migliorare il controllo ormonale, utile a ridurre i disagi dovute alle vampate di calore. Possiamo assumerne due cucchiai in un bicchiere d'acqua tiepida una o due volte al giorno.

Vampate di calore notturne

Con la riduzione della funzione ovarica, abbassandosi i livelli di estrogeno, scopriamo i primi sintomi della menopausa: oltre le vampate di calore diurne, anche le vampate di calore notturne possono colpire una donna su tre in menopausa. Si manifestano con sudorazione improvvisa che dà sensazione di freddo o di caldo nella donna, con conseguente risveglio.

Generalmente sono più frequenti durante le prime quattro ore di sonno, impedendo quindi un addormentamento rilassato: possono poi verificarsi più volte durante la notte e causare problemi vari o disturbi del sonno.

Le donne che soffrono di vampate notturne vedono ridursi la qualità della vita con un conseguente impatto emotivo negativo sul quotidiano a causa dello scarso dormire e della stanchezza. Inoltre, si palesano condizioni di irritabilità, sbalzi di umore e difficoltà di concentrazione.

Rimedi naturali contro le vampate di calore notturne

  • evitare caffè, alcol e non fumare
  • non assumere bevande molto calde
  • evitare lo stress e vivere tranquilli
  • avere una dieta ricca di calcio, latticini e verdure
  • praticare attività fisica moderata nel quotidiano
  • mantenere una temperatura bassa nell'ambiente notturno

Vampate di calore in menopausa quanto durano

Le vampate di calore, tipiche del periodo del climaterio che precede la menopausa, sono uno dei sintomi più conosciuti. È un disturbo che interessa generalmente il 70% delle donne e che si inizia a palesare intorno ai 48 anni di età, in concomitanza delle prime variazioni del ciclo mestruale. In genere le vampate di calore durano per un periodo di tre o quattro anni. Le vampate sono causate da un livello di estrogeni irregolare che raggiunge il picco dopo l'ultimo ciclo mestruale, attenuandosi gradualmente dopo un paio d'anni.

Le vampate colpiscono differentemente ogni donna: in alcuni casi la si vive senza quasi accorgersene, in altri causando disturbi dell'umore, ansia, depressione, perdita di desiderio sessuale, disturbi cognitivi, disturbi del sonno, di concentrazione e di memoria. Per ridurre questa condizione sgradevole di sudorazione e improvvise vampate di calore si possono prendere differenti precauzioni.

Rimedi naturali contro vampate di calore in menopausa

  • vestirsi a strati sottili traspiranti e di materiali naturali può aiutare a ridurre la frequenza e l'importanza delle vampate. Inoltre evitare di assumere spezie e bevande calde come te e caffè o cibi piccanti e riducendo il sale, si può avere beneficio
  • preferiamo cibi freschi come verdura e frutta evitando cibi grassi e alcool: la soia, invece, essendo ricca di isoflavoni, può tornare utile per ridurne frequenza e importanza. Soia e trifoglio rosso possono poi portare beneficio a chi ne soffre
  • mantenere un peso corporeo adeguato e fare quotidianamente attività fisica evitando il fumo si avrà notevole beneficio.

Rimedi della nonna contro le vampate di calore in menopausa

Ecco i rimedi della nonna più efficaci per combattere le caldane in menopausa, il video

 

Vampate di calore tiroide

Uno dei sintomi dello scompenso tiroideo, che sia ipertiroidismo o ipotiroidismo, possono essere le vampate di calore. Le vampate di calore e la tiroide sono correlate poiché le ghiandole surrenali e la tiroide si influenzano a vicenda. Le aree del cervello che regolano la tiroide sono le stesse che regolano le ghiandole surrenali: nello specifico parliamo di ipotalamo e ipofisi che funzionando male vanno a influenzare negativamente un sistema sull'altro causando scompensi termici e vampate. Chi soffre di iper o ipotiroidismo (basta fare gli esami della tiroide per scoprirlo), per eliminare le vampate di calore può adottare alcuni accorgimenti.

Rimedi contro le vampate di calore causate dalla tiroide

  • bilanciando gli ormoni tiroidei miglioreranno anche i surrenali con un conseguente miglioramento della salute in generale
  • seguire una dieta sana con pochissimo zucchero e pochi carboidrati raffinati ci potrà essere di aiuto, supportando le ghiandole surrenali che a loro volta non saranno sotto sforzo. Mangiando proteine di qualità, grassi buoni e abbondante verdura aiuteremo il sistema ormonale a migliorare
  • yoga e altre attività che prevedono la meditazione, aiutano le donne a migliorare la capacità di gestire lo stress con una conseguente riduzione delle vampate di calore
  • la serotonina è un neurotrasmettitore legato agli estrogeni: aumentando i livelli della stessa aumentano i livelli di estrogeni che ci aiuteranno ad eliminare o ridurre le vampate di calore e disturbi del sonno.
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt