1 5

Arredamento: i colori di tendenza per il 2018 e come usarli in casa

/pictures/2017/10/23/arredamento-i-colori-di-tendenza-per-il-2018-e-come-usarli-in-casa-590139712[3829]x[1594]780x325.jpeg Shutterstock
I colori di tendenza per arredare casa nel 2018: quale tinta, tono, nuance utilizzare per colorare i muri, le pareti della camera da letto, del soggiorno, del bagno e delle cucine

Arredamento colori tendenza 2018

Il 2018 porta con sé grandi novità dal punto di vista dell'arredamento: i designer hanno già dettato le tendenze cromatiche che caratterizzeranno il nuovo anno, sulla scia delle proposte fatte dal guru del colore Pantone. Se vogliamo una casa stilosa, trendy e carica di personalità, allora dovremmo lanciare uno sguardo proprio alle tendenze Pantone 2018 con le palette proposte. Il colosso del colore infatti ci svela in anteprima le tonalità per arredamento che nel 2018 sono da considerarsi trendy.

Sono colori variegati tra loro, alcuni pacati, dai toni pastello delicati ed eleganti, altri, forti, decisi e carichi di carattere, come il Chili Oil, un bordeaux dai toni importanti e imponenti. Un report ricco di tinte particolari e inaspettate, quello che ci rilascia Pantone: attraverso questi input colorimetrici, potremo realizzare ambienti ricercati e glamour per ogni spazio di casa.

Dall'ingresso, al bagno, alla camera da letto fino alla zona giorno, passando per i tessuti con le più particolari ed eleganti cromie perfette per definire gli spazi mediante pareti e pavimenti. Per la casa arredata in stile moderno o quella in stile rustico.

Rosa: Blooming Dhalia, Mauve e Pink Lavander

Si parte da un rosa antico dai toni delicati, perfetto per tendaggi, rivestimenti e tessili di ogni genere. Adatto soprattutto per sale da bagno e camere da letto: il suo nome è Blooming Dahlia ed è uno dei colori Pantone senza dubbio più gradevoli della palette 2018, deciso a dare un tocco di femminilità ed eleganza al nostro spazi indoor.

Altro rosa molto pallido, leggero e tendente al malva è il delicatissimo Mauve. È perfetto per completare un arredamento moderno e contemporaneo ma adatto anche a definire complementi e oggettistica in uno spazio caratterizzato da uno stile nordico. Il rosa Mauve dalla tenue aurea malva, si addice alla perfezione a tappeti, divani, poltrone e cuscini ma anche a decori e cornici per completare le pareti con un tocco e charme molto chic.

Le varianti di rosa non sono finite qui: infatti anche il Pink Lavander, come il Mauve si addice alla perfezione ai tessuti della casa. In questo caso specifico, le tonalità lavanda sono l’ideale soprattutto per i tessili della zona notte nello specifico e copri piumini e lenzuola da letto.

Rosso: Cherry Tomato e Chili Oil

Sempre tinte calde, oltre al rosa scopriamo un rosso dai toni intensi davvero brillante: è il Cherry Tomato, perfetto se utilizzato puntualmente in ambienti minimal e contemporanei per sedute o complementi che sapranno senza dubbio aggiungere un tocco di stile allo spazio. Il rosso Cherry Tomato è particolarmente adatto a complementi in materiale polimerico trasparente, in grado di esaltarne brillantezza, riflessi e trasparenze.

Un altro rosso proposto da Pantone per il 2018, tende questa volta verso il bordeaux: il suo nome è Chili Oil, ed è una tonalità piuttosto scura molto raffinata ed elegante, in grado di valorizzare uno spazio rendendolo chic e sofisticato. Potremmo utilizzare questa tonalità di rosso bordeaux per rivestimento di poltrone, chaise longue, divani, tendaggi, magari in velluto oppure cuscini e lo spazio sarà davvero unico e da sogno.

Verde e giallo: Arcadia e Lime Punch

Complementare ai rossi, la risposta arriva col color Arcadia, raffinato e gradevolissimo tono di verde che saprà rendere gli spazi rilassanti e freschi. Ideale per personalizzare uno spazio mediante colore murale, il verde Arcadia saprà abbinarsi perfettamente sia ad una palette di grigi e tortora in ambiente moderno, contemporaneo e minimal sia regnare sovrano in un spazio storico come ville d'epoca o appartamenti signorili in centro città.

Un po' di vita poi, con i toni accesi del Lime Punch, un giallo davvero vivo dalle tonalità quasi fluorescenti. Il giallo in questo caso sarà perfetto se abbinato ad un pavimento molto scuro in legno dalle tinte in linea con il wengè e un tavolo bianco laccato oppure dai toni di legno neutri e piuttosto chiari.

Grigio e toni neutri: Harbor Mist

Ecco poi apparire le tinte neutre, in questa palette arcobaleno: Harbor Mist è un tono di grigio molto chiaro dalla tonalità fredda, decisamente delicato. Perfetto in abbinamento con tutte le nuance della palette Pantone 2018, soprattutto con i toni forti e importanti, accostato in contrasto cromatico e tonale. Perfetto per definire gli spazi in termini di colore murale, il nuovo grigio Arbor Mist si addice alla perfezione però anche a tessili, tappeti, divani, poltrone e cuscini. Unico consiglio mai abbinare grigi freddi a tonalità di grigi caldi per un effetto davvero poco gradevole all’occhio. Questo colore può rivelarsi utile anche per le scale dentro casa.

Beige: Warm Sand

Anche le tinte dai toni beige sobrie leggere fanno parte di questa linea di cromie di tendenza Pantone home 2018:  perfetti se stesi non omogenei, in modalità spazzolato, spatolato oppure spugnato per un tocco di eleganza. I beige sono toni idealii per valorizzare una parete del salotto, del bagno o della zona notte: stiamo parlando del colore Warm Sand, un beige dalle tonalità calde, che riporta al calore della sabbia in grado di rendere un ambiente accogliente e vivibile, piacevole e famigliare.

In ogni caso, qualsiasi sia il colore o gli accostamenti scelti, il consiglio è quello di non eccedere nelle quantità. Al massimo tre, per non appesantire lo spazio e renderlo carico e ridondante. Infine, accostando toni neutri e colori accesi avremo un piacevole contrasto cromatico in grado di caricare l’ambiente e renderlo sempre vivo e stimolante in ogni momento della giornata.

gpt