1 5

Arredare casa in stile bric a brac

/pictures/2015/08/27/arredare-casa-in-stile-bric-a-brac-931325084[4937]x[2054]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-casa
Sono davvero tantissimi gli stili di arredo che possiamo valutare per arredare casa ma il più articolato e vissuto, scelto con cura e dedizione è senza dubbio il bric a brac

Arredamento bric a brac

Se non l’abbiamo mai sentito, dobbiamo sapere che questo termine sta a indicare un arredo caratterizzato di cianfrusaglie, di anticaglie mescolate in maniera molto varia.
Ma in che modo si può realizzare un arredamento di questo tipo?
Possiamo valutare l’acquisto di arredamenti, mobili e complementi, in negozi appositi o piacevolissime bancarelle in uno dei tanti mercatini dell’antiquariato.

Ecco di seguito qualche consiglio per la scelta, la ricerca e alcune idee per l’accostamento di pezzi di vario genere.. siamo pronte? Si parte!

Come scegliere i pezzi migliori

Quando iniziamo a guardarci intorno per scegliere quali siano i mobili da inserire in casa nostra, dobbiamo valutare alcuni criteri:

  • L’epoca: è importante distinguere mobili in modernariato e mobili d’antiquariato. La differenza è nel periodo di realizzazione. L’antiquariato è tutto ciò che appartiene al secolo precedente il 900, il modernariato dal 900 in poi.
  • Il prezzo: importantissimo poiché deve essere rapportato all’usura e al periodo. È importante fare attenzione poiché spesso i costi di alcuni arredi di modernariato sono esageratamente alti rispetto alla qualità del prodotto (che magari vengono spacciati con antichità). Attenzione! Valutiamo con cura anche i materiali.
  • Lo stile: sono davvero tantissimi gli stili, da scegliere in base ai nostri gusti. Attenzione a come vogliamo combinarli tra loro per evitare di creare spazi troppo pieni e ridondanti.
  • Lo stato: è fondamentale anche valutare lo stato dell’arredo o complemento che stiamo scegliendo. Se l’usura lo rende poco piacevole, valutiamo se è il caso di acquistarlo ugualmente o magari chiediamo uno sconto supplementare!

Come accostare gli arredi tra loro

Può sembrare una sciocchezza ma è una cosa fondamentale saper accostare più elementi, magari di epoche differenti e stili diversi tra loro.
Il rischio è che lo spazio risulti pieno e carico con un’estetica poco piacevole.
Cerchiamo un filo conduttore: che sia un materiale, un colore o lo stile, deve esserci.
Magari possiamo creare, nel caso non ci sia, un filo logico per i nostri arredi, come ad esempio, accostare una poltrona e un divano differenti, legandoli otticamente con la stessa tipologia e colore di cuscini, completando il tutto utilizzando il medesimo tessuto anche per i tendaggi.

L’arredamento bric a brac per il salotto

Arredare il salotto con arredi bric a brac acquistati sui mercatini prevede un incrocio di stili, tipologie, colori, gusti e molto altro dal più antico al più moderno, miscelati sapientemente tra loro.
Il salotto in particolare è uno spazio che si presta davvero molto bene per questo genere di arredo poiché basterà puntare su qualche pezzo davvero importante per renderlo caldo e accogliente, senza dimenticare la praticità e la funzionalità.

La mia casa London style!

Ad esempio, possiamo scegliere un bel divano in pelle anni 20 in modernariato razionalista, dalle linee semplici e squadrate e accostarlo a una coppia di poltrone in stile Luigi XXIII e completare con un tappeto importante di inizio secolo tessuto a mano e un tavolino di legno dorato che riprenda lo stile delle poltrone.
Caratterizziamo il tutto con tanti e soffici cuscini, magari colorati per un tocco di leggerezza e di brio.
Scegliamo poi un mobile soggiorno costituito dall’accostamento di più vetrinette a una parte centrale in legno massello con importanti modanature.
Alle pareti tanti quadri, vari e differenti, dalle tele alle stampe, alle foto d’epoca, indifferente miscelate tra loro in un equilibrio piacevole di tempi.
 

E la zona pranzo?

Spesso nei mercatini capita di trovare tantissime occasioni imperdibili: se abbiamo adocchiato il tavolo che ci piace e non abbiamo scelta poiché è davvero un’occasione, prendiamolo. Legno massello, gambe tornite, laccatura lucida. Antiquariato puro di fine 800, molto ricco, ma lo adoriamo!
Per non appesantire eccessivamente lo spazio pranzo, scegliamo delle sedie di modernariato magari in tubolare di acciaio cromato, a sbalzo, e con seduta in tessuto intrecciato.
L’accostamento dei due stili sarà davvero unico e molto, molto piacevole.

I complementi: fondamentali!

La scelta dei complementi per i nostri spazi sono fondamentali: non dimentichiamoci che sono questi che completano con classe ed eleganza lo stile di ogni spazio!
Dal semplice portaombrelli, alla lampada da tavolo o da terra, allo specchio fino all’appendiabiti, devono essere scelti con gusto e stile di chi li utilizzerà, ben accostati e valutati in base allo spazio a disposizione, considerando anche l’accostamento dei materiali.
Anche l’oggettistica e i quadri fanno parte di questo range di cose fondamentali per definire gli spazi e completarli al meglio. E se parliamo di antiquariato ragazze, abbiamo una scelta davvero enorme!

Dove acquistare

Per gli acquisti di arredamenti e complementi bric a brac possiamo scegliere davvero all’infinito: tra mercatini, negozietti vari, siti on line di pezzi di antiquariato e usato, le possibilità davvero non mancano!

gpt skin_mobile-casa-0