1 5

Da giardino a orto: ecco come fare

/pictures/2015/04/16/da-giardino-a-orto-ecco-come-fare-2977000623[961]x[401]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-ros-0
L'ultima tendenza? L'orto fai-da-te! Vediamo, allora, come realizzare un piccolo orticello nel nostro giardino, seguendo questi semplici consigli

Come fare un orto in giardino

Un tendenza che sta spopolando in questi ultimi anni, è farsi l’orticello da soli, nel proprio giardino. Non serve un campo enorme ragazze, solo tanto amore e tanta passione per coltivare magari un bel broccolo romano invece di un’ortensia! Ricordate che chi non ha spazio all'esterno può sempre realizzare un orto verticale. Se oltre a piante, fiori e bulbi, volete realizzare in casa anche un piccolo orto, scopriamo tutto quello che bisogna fare.

Il terreno

Prima cosa da fare, è preparare il terreno: dobbiamo rimuovere tutto quello che non ci interessa e trapiantarlo se possibile, oppure eliminarlo dalla terra. Estirpiamo accuratamente ogni erbaccia lasciando il terreno libero e pulito. A questo punto, dovremo ingrassare il terreno e concimarlo a dovere, perché possa accogliere le nostre colture nella sua forma più smagliante possibile: rivolgiamoci a una serra per avere i prodotti giusti e iniziamo il trattamento di bellezza! In seguito, muoviamo la terra, girandola e zappandola per bene: a questo punto, se siamo nel periodo giusto, potremo piantare i semini o le piantine preferite.

Come coltivare un piccolo orto nel giardino

La semina

Inizialmente sarà fondamentale valutare la posizione in cui andremo a realizzare il nostro orto: infatti, dovrà preferibilmente essere in un’area con buona esposizione al sole nelle stagioni calde, riparata e protetta nel periodo autunnale e invernale, nei quali è consigliato installare una serra. Durante il periodo caldo la semina sarà soprattutto di verdure e ortaggi, come broccoli, pomodori, zucchine, patate, melanzane, peperoni e insalata fresca. Nel periodo invernale invece, dobbiamo sapere in anticipo che il nostro orto produrrà sicuramente meno, solo qualche tipologia di cavolo, cavolfiore e broccolo, verdure del periodo. Per non sbagliare possiamo guardare un calendario delle semine, on line possiamo trovarne davvero tantissimi, ecco qualche link che ci tornerà utile:

Arte nell’orto!

Siamo donne? Il nostro orto deve essere anche bello, mica solo fruttuoso e pieno! Allora, per dare un aspetto gradevole e piacevole al nostro pezzetto di terra, piantiamo gli ortaggi in maniera da creare un ordinato filare: i pomodori vanno seminati e fatti correre sulle canne, per avere uno sviluppo in verticale che ci permetterà di recuperare spazio. Allora, sì a tante file tutte allineate, precise e puntuali! L’insalatina potrà essere la nostra bordura: una bella fila sul davanti, o magari due di diverse qualità, altezze e colori. Vogliamo piantare del cavolo? Scegliamo quello romano, bellissimo con le sue forme geometriche davvero uniche, tanto da diventare una scultura nel nostro giardino. Alterniamo un cavolo romano a un filare di carote e a uno di carciofi: non crederemo ai nostri occhi! Siamo sicure sia solo un orto?

Come realizzare un orto biologico

Innaffiatura

Eccoci alla parte tecnica, fondamentale per avere un orto coi fiocchi, l'innaffiatura. Partiamo dal quando: senza dubbio il mattino, o alla sera tarda. Ricordiamoci che non si deve mai per nessun motivo bagnare le piante di ogni genere nel mezzo della giornata con sole battente: ne causeremmo sicuramente la morte o se siamo fortunate, una grave danno alla coltura. Sì, quindi, all’acqua nei momenti di assenza di sole, moderatamente dosata: evitiamo soprattutto in estate il formarsi di pozze d’acqua che porterebbero a far proliferare batteri e larve di zanzara, provocando oltretutto marciume alle radici con conseguente morte della pianta. Adesso siamo pronte per iniziare a trasformare il nostro giardino in orto... buon lavoro!

gpt